DOSSIER
dossier_redditometro

Redditometro

Il redditometro è un accertamento sintetico che risale al reddito analizzando le manifestazioni di capacità contributiva.

Destinatari del redditometro sono le Persone fisiche che sulla base di elementi e circostanze di fatto certi (ad esempio, acquisto a titolo oneroso di un bene immobile, acquisto/possesso di autovetture, disponibilità di residenze secondarie, consumo di energia elettrica per uso domestico, ecc.) fanno presumere una capacità di spesa che deve trovare giustificazione nel reddito imponibile dichiarato. 

Maggiori informazioni sul redditometro 

➤ Rassegna Stampa
➤ Approfondimenti
➤ Normativa / Circolari
➤ FAQ 
eBook e Software

Il nuovo redditometro non guarda più al solo possesso di beni o investimenti in quanto tali, ma tende a misurare la spesa complessiva ed effettiva del contribuente, in relazione al dichiarato. A differenza del redditometro precedente, che faceva riferimento a pochi elementi significativi di capacità contributiva, il nuovo redditometro poggia su un maggior numero di elementi, considerando anche la composizione del nucleo familiare.

Un interessante profilo dell’accertamento sintetico mediante redditometro può senz’altro essere individuato nella possibilità che tale metodo possa cooperare – sinergicamente – con gli altri strumenti di accertamento nella lotta all’evasione fiscale.




Speciale del 23/08/2018

Decreto dignità: tutte le novità

Misure urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese 2018: ecco cosa cambia articolo per articolo
Normativa del 08/05/2018

Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi

Decreto del Presidente della Repubblica del 29/09/1973 n. 600 aggiornato al 2018
Speciale del 06/09/2017

Redditometro anche in caso di comunione legale

Per la Cassazione con il redditometro puo valere la presunzione di redditi non dichiarati a carico di uno dei coniugi, anche in comunione legale
Rassegna stampa del 16/05/2017

Redditometro: è sufficiente dimostrare la disponibilità dei redditi e la durata

L'eredità può frenare l'accertamento sintetico basato su redditometro, lo ha stabilito la Cassazione con l’ordinanza del 9 maggio 2017 n. 11388.
Rassegna stampa del 24/10/2016

Redditometro: presunzione di gratuità prevista per l’imposta di registro

Ai fini del redditometro, la presunzione di gratuità prevista ai fini dell’imposta di registro nei trasferimenti immobiliari tra parenti è applicabile anche agli altri tributi
Rassegna stampa del 20/10/2016

Accertamento sintetico legittimo in mancanza di prova sull'uso dell'eredità

La mancata prova della durata stabile e non temporanea del possesso di redditi esenti ricevuti in eredità rende legittimo il redditometro, quindi la presunzione sulla maggiore capacità contributiva
Rassegna stampa del 07/06/2016

Redditometro ante 2009: accertamenti validi senza contradditorio

Per il redditometro ante 2009 la validità c'è anche senza contradditorio.
Speciale del 20/04/2016

Redditometro: esclusi i beni strumentali

L'Ordinanza n. 7146/ 2016 afferma che non rilevano per il redditometro i beni strumentali all'esercizio di impresa
Speciale del 10/03/2016

Redditometro: d'obbligo il contraddittorio ma non la retroattività

Redditometro: il punto su retroattività e obbligo di contradittorio - Ordinanza Cassazione 3885/2016
Speciale del 10/02/2016

Redditometro, donazioni e redditi pregressi

Per la difesa dal redditometro non basta dimostrare una donazione. La sentenza della Cassazione n. 916/2016 afferma che la prova documentale deve riguardare anche il collegamento tra reddito e spesa