DIRITTO

Le ultime notizie sul DIRITTO: Società, Enti e Professionisti, Amministrazione, Diritto di Famiglia, Proprietà e Obbligazioni, Crisi dell’Impresa. Tieniti sempre aggiornato su Fisco e Tasse.

Rassegna stampa del 12/12/2019

Taglio dell'IVA anche nell'accordo dell'imprenditore sovraindebitato.

La Corte Costituzionale ammette il pagamento parziale dell'IVA anche nell'accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento.
Rassegna stampa del 12/12/2019

Revisori enti locali: modifiche nel decreto fiscale 2020. Critiche

Decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio 2020: modifiche alla disciplina degli enti locali. Critiche le associazioni dei commercialisti
Rassegna stampa del 11/12/2019

Decreto correttivo al Codice della Crisi: le modifiche in programma

In fase di ultimazione il d.lgs contenente i correttivi al Codice della Crisi d'Impresa e dell'Insolvenza. Alcune rilevanti modifiche relative ai soggetti incaricati della gestione della procedura.
Rassegna stampa del 10/12/2019

Chi paga le sanzioni se l'azienda viene ceduta in una procedura concorsuale?

L'Agenzia delle Entrate stabilisce che il cessionario di un'azienda non è responsabile in via solidale con il cedente nell'ambito di un accordo di ristrutturazione dei debiti precedente all' 1.1.2016.
Rassegna stampa del 09/12/2019

Adeguamento statuto di Srl e Cooperative: manca una settimana

Lunedi 16 dicembre la scadenza per la nomina dell'organo di controllo da parte di Srl e Cooperative e le conseguenti modifiche statutarie
Rassegna stampa del 09/12/2019

INAIL studi associati: scelta del professionista

Obbligo assicurativo INAIL in capo al professionista come per i soci lavoratori? La posizione della Cassazione sulla base dei chiarimenti della Corte Costituzionale. Ordinanza 30428 2019
Rassegna stampa del 06/12/2019

Codice della Crisi : la riservatezza nella fase di allerta e segnalazioni

Il Codice della Crisi d’Impresa prevede una fase di allerta e segnalazioni per superare le difficoltà dell’impresa.
Normativa del 05/12/2019

Partite IVA inattive: chiusura d'ufficio dopo tre anni di inattività

Chiusura d'ufficio delle partite IVA dei soggetti che, nei tre anni precedenti, non hanno esercitato attività di impresa, artistiche o professionali e non hanno presentato dichiarazione di cessazione