DOSSIER
privacy dossier

Privacy 2018

Normativa, giurisprudenza, rassegna stampa e approfondimenti in materia di Privacy e protezione dei dati personali

Nuovi obblighi Privacy entro il 25 maggio 2018.

Maggiori informazioni sulla
Privacy

➤ Rassegna Stampa
➤ Approfondimenti
➤ Normativa / Circolari
➤ FAQ 
➤ eBook e guide

Il regolamento europeo 679 del 2016 prevede tra le altre cose, che entro il 25 maggio 2018 deve essere redatto, aggiornato e conservato un "registro del trattamento" che deve essere tenuto a disposizione dell'autorità di controllo. Il registro serve anzitutto a documentare dinanzi all'Autorità di controllo la conformità dell'organizzazione alle norme del Regolamento Europeo. Altra importante novità è la nomina del DPO una nuova figura professionale responsabile della protezione dei dati.

Scopri il Software Privacy - trattamenti illimitati - a partire da 129 euro + Iva

In questo dossier sono raccolti i principali riferimenti normativi in materia di protezione dei dati personali, elaborati in ambito sia italiano che comunitario e internazionale, rassegna stampa e approfondimenti che consentono di avere un quadro completo sulle novità in materia di privacy e protezione dei dati personali.
Il Dossier è curato dal dott. Modesti Giovanni autore di oltre 100 pubblicazioni in materia di Privacy, Diritto del lavoro, Responsabilità professionale e management.

Tra i principali articoli ti segnaliamo:

Ti potrebbe interessare gli ebook :

Commento breve al Regolamento europeo per la privacy

Privacy - Commento breve al D.lgs 101/2018

Con il regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (regolamento 2016/679, approvato in data 14 aprile 2016 dal Parlamento Europeo e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea del 4 maggio 2016 ) si delineano nuovi adempimenti in materia di sicurezza dei sistemi e dei dati a carico delle pubbliche amministrazioni e delle imprese.
In Italia l’obbligo di comunicazione delle violazioni di dati personali era già disciplinato, in prima battuta, attraverso l’art. 32-bis del Codice in materia di protezione dei dati personali (introdotto dall’art. 1, c. 3, d.lgs. 28.5.2012, n. 69) e riguardava i fornitori di servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico.

Successivamente detto obbligo è stato esteso ai seguenti settori: dati biometrici, sanitario, con obbligo di comunicare all’Autorità entro 24 ore dalla rilevazione il verificarsi di violazioni dei dati o incidenti informatici che, pur non incidendo direttamente sui dati stessi, possano comunque esporli a rischio di violazione.

Attraverso il Provvedimento n. 331 del 4 giugno 2015, l’obbligo di comunicare al Garante, entro le 48 ore dalla conoscenza del fatto, le violazioni che hanno investito il trattamento dei dati personali, così come gli incidenti informatici, è stato esteso anche alla Pubblica Amministrazione.

Per approfondire: acquista il pacchetto di 2 ebook sulla Tutela della Privacy Gli ebook sono acquistabili anche singolarmente

Ti puo' interessare anche




Rassegna stampa del 12/10/2018
nuovo codice privacy testo coordinato

Privacy 2018: cosa deve contenere il registro trattamento dati?

Registro delle attività di trattamento: il Garante chiarisce cosa deve contenere il registro del trattamento dei dati previsto nel nuovo GDPR 2018 2019
Rassegna stampa del 11/10/2018
privacy registro trattamento semplificato PMI

GDPR: Modello di registro delle attività di trattamento semplificato per le PMI

Il Garante per la privacy pubblica il "registro semplificato" delle attività di trattamento del titolare e del responsabile per PMI e fornisce chiarimenti sulle informazioni che deve contenere
Rassegna stampa del 10/10/2018
privacy trattamento dati penale

Privacy: registro attività di trattamento obbligatorio per i professionisti

Registro delle attività di trattamento: il Garante delle Privacy chiarisce chi sono obbligati a tenerlo, tra cui liberi professionisti
Speciale del 10/10/2018
PRIVACY GDPR titolare del trattamento

Privacy: I Requisiti del DPO in una sentenza del TAR

Privacy: Una sentenza del TAR del Fiuli Venezia Giulia si pronuncia sulle competenze richieste per ricoprire il ruolo di DPO
Rassegna stampa del 05/10/2018
sanzioni pendenti privacy

Privacy e definizione agevolata: sanzioni ridotte per le contestazioni pendenti

Definizione agevolata con sanzioni ridotte, per le violazioni in materia di protezione dei dati personali notificate entro il 25 maggio: pagamento entro il 18 dicembre 2018
Normativa del 04/10/2018
nuovo codice privacy testo coordinato

Nuovo Codice della Privacy - Codice in materia di protezione dei dati personali

Ecco il testo del Codice della Privacy coordinato con le modifiche introdotte dal decreto legislativo 101/2018
Speciale del 21/09/2018
adeguamento normativa nazionale privacy

Privacy: le novità dal 19 settembre dopo il Dlgsv 101/2018

Cosa cambia nel Codice in materia di trattamento dei dati personali a seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 101/2018
Speciale del 13/09/2018
videosorveglianza sconti su imu e tasi

Videosorveglianza urbana integrata: detrazioni su IMU e TASI

Sconti dalle imposte comunali (Imu e Tasi) a favore di privati che investono in sistemi videosorveglianza
Rassegna stampa del 05/09/2018
GDPR privacy

Privacy 2018: pubblicato in Gazzetta il decreto legislativo tanto atteso

Regolamento privacy 2018: pubblicato in G.U. il decreto che adegua la normativa nazionale al GDPR. Previsto un periodo transitorio
Normativa del 05/09/2018
adeguamento normativa nazionale privacy

Privacy: pubblicato in Gazzetta il Dlgs di adeguamento al Gdpr

Dal 19 settembre 2018 entra in vigore il Dlgs di adeguamento della normativa nazionale sulla protezione dei dati personali con il nuovo regolamento europeo sulla privacy (GDPR)