DOSSIER
dossier codici e testi unici

Codice della Crisi d'Impresa e dell'insolvenza

La Legge di Riforma del Fallimento ora chiamato "Il Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza" è stato pubblicato in Gazzetta

Il Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155 (Decreto legislativo del 12 gennaio 2019, n. 14), è stato pubblicato in GU del 14.02.2019 n. 38 - Suppl. Ordinario n. 6.

Il decreto legislativo è stato previsto dalla legge delega n.155 approvata  l’11 ottobre 2017 Legge delega per la riforma della disciplina fallimentare, pubblicata in gazzetta il 30 ottobre 2017, che dava al governo un anno di tempo per emanare la riforma della disciplina delle procedure di crisi e dell'insolvenza.

Principi generali contenuti nella legge delega (art. 2 legge 19 ottobre 2017, n. 155)
La riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali si è attenuta ai seguenti principi generali, imposti dalla legge delega:

  • sostituire il termine «fallimento» con l’espressione «liquidazione giudiziale»;
  • introdurre una definizione dello stato di crisi, intesa come probabilità di futura insolvenza, anche tenendo conto delle elaborazioni della scienza aziendalistica, mantenendo l’attuale nozione di insolvenza;
  • adottare un unico modello processuale per l’accertamento dello stato di crisi o di insolvenza del debitore e con caratteristiche di particolare celerità;
  • assoggettare ai procedimenti di accertamento dello stato di crisi o insolvenza ogni categoria di debitore, persona fisica o giuridica, ente collettivo, consumatore, professionista o imprenditore esercente un’attività commerciale, agricola o artigianale, con esclusione dei soli enti pubblici;
  • recepire, ai fini della disciplina della competenza territoriale, la nozione definita dall’ordinamento dell’Unione europea di «centro degli interessi principale del debitore»;
  • dare priorità di trattazione alle proposte che comportino il superamento della crisi assicurando la continuità aziendale, anche tramite un diverso imprenditore;
  • uniformare e semplificare, in raccordo con le disposizioni sul processo civile telematico, la disciplina dei diversi riti speciali previsti dalle disposizioni in materia concorsuale;
  • prevedere che la notificazione nei confronti del debitore degli atti delle procedure concorsuali e dell’atto che dà inizio al procedimento di accertamento dello stato di crisi abbia luogo obbligatoriamente all’indirizzo del servizio elettronico di recapito certificato qualificato o di posta elettronica certificata del debitore risultante dal registro delle imprese ovvero dall’indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti;
  • ridurre la durata e i costi delle procedure concorsuali;
  • riformulare le disposizioni che hanno originato contrasti interpretativi;
  • istituire presso il Ministero della giustizia un albo dei soggetti destinati a svolgere, su incarico del tribunale, funzioni di gestione o di controllo nell’ambito delle procedure concorsuali, con indicazione dei requisiti di professionalità, indipendenza ed esperienza necessari per l’iscrizione;
  • armonizzare le procedure di gestione della crisi e dell’insolvenza dl datore di lavoro con le forme di tutela dell’occupazione e del reddito dei lavoratori.

Il presente dossier oltre a pubblicare i testi normativi si prefigge lo scopo di illustrare e chiarire le norme con specifici approfondimenti sui singoli punti oggetto della riforma.




Speciale del 17/02/2019

Il codice della crisi e insolvenza e le misure per il rilevamento della crisi

L'imprenditore deve adottare misure idonee per rilevare tempestivamento lo stato di crisi e le società devono avere un assetto organizzativo adeguato
Rassegna stampa del 15/02/2019

Il Codice della crisi di impresa ed insolvenza è in Gazzetta Ufficiale

Tutte le date dell'entrata in vigore del Codice della crisi di impresa ed insolvenza e la disciplina transitoria
Normativa del 15/02/2019

Codice della Crisi d'impresa e insolvenza pubblicato in Gazzetta

Il nuovo Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (Dlgs del 12 gennaio 2019 n. 14) pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 14.02.2019 n. 38
Speciale del 14/02/2019

Consulenti del Lavoro ok a Incarichi nelle procedure delle crisi d’impresa

Codice della Crisi e dell'insolvenza: Consulenti del lavoro al pari dei commercialisti come curatori, commissari giudiziali o liquidatori
Speciale del 09/02/2019

Procedura d'allerta nel codice della Crisi d'impresa: ecco i soggetti coinvolti

Revisori e sindaci, Agenzia Entrate, Inps: soggetti che imprimono lo start alla procedura d’allerta prevista dal Codice della Crisi d'impresa
Speciale del 03/02/2019

Sindaci e revisori srl: nuovi limiti fissati dal Codice della Crisi e Insolvenza

Riduzione dei parametri per la nomina dell’organo di controllo o del revisore nelle S.r.l da effettuarsi entro nove mesi dall'approvazione del codice
Speciale del 21/01/2019

Crisi ed insolvenza: nuove procedure per gestirle

Il Codice per la risoluzione della Crisi e il ruolo dei commercialisti e avvocati che si affiancano agli Organi della procedura
Rassegna stampa del 16/01/2019

Crisi di impresa: i consulenti del lavoro tra i curatori

I consulenti del lavoro tra i professionisti titolati a curare le procedure di liquidazione giudiziale secondo il decreto legislativo appena approvato
Rassegna stampa del 14/01/2019

Riforma della crisi d'impresa e dell'insolvenza: approvato il decreto

Nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza: approvato, in esame definitivo il decreto legislativo.
Speciale del 11/01/2019

Strumenti negoziali regolazione della crisi in vista della continuità aziendale

La valorizzazione del ruolo del professionista indipendente nel Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza 2019