HOME

/

DIRITTO

/

CODICE DELLA CRISI D'IMPRESA E DELL'INSOLVENZA 2022

/

CODICE DELLA CRISI D'IMPRESA E DELL'INSOLVENZA 2022

Codice della Crisi d'Impresa e dell'insolvenza 2022

Misure urgenti in materia di crisi d'impresa e di risanamento aziendale, nonche' ulteriori misure urgenti in materia di giustizia: pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il DL con le novità. Ecco cosa cambia

Misure urgenti in materia di crisi d'impresa e di risanamento aziendale, nonche' ulteriori misure urgenti in materia di giustizia: pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 202 del 24 agosto 2021 il DL 118/2021 con tante novità. 

Dallo slittamento dei termini alla composizione negoziata per la risoluzione della crisi. Ecco cosa cambia.

A fronte dell’aumento delle imprese in difficoltà o insolventi e della necessità di fornire nuovi ed efficaci strumenti per prevenire e affrontare situazioni di crisi, si prevedono quattro ordini di intervento:

  1.  si stabilisce il rinvio al 16 maggio 2022 dell’entrata in vigore del codice della crisi d’impresa, per adeguarne gli istituti alla direttiva 2019/1023;
  2.  si introduce l’istituto della “composizione negoziata della crisi”, che rappresenta un nuovo strumento di ausilio alle imprese in difficoltà finalizzato al loro risanamento. Si tratta di un percorso di composizione esclusivamente volontario e caratterizzato da assoluta riservatezza. Si accede tramite una piattaforma telematica. All’imprenditore si affianca un esperto, terzo e indipendente e munito di specifiche competenze, al quale è affidato il compito di agevolare le trattative con i creditori necessarie per il risanamento dell’impresa; 
  3. si modifica la legge fallimentare, con l’anticipazione di alcuni strumenti di composizione negoziale già previsti dal codice della crisi;
  4. si stabilisce il rinvio al 31 dicembre 2023 del Titolo II sulle misure di allerta, per sperimentare l’efficacia della composizione negoziata e rivedere i meccanismi di allerta contenuti nel codice della crisi d’impresa

Si ricorda che il Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (testo aggiornato al 19.08.2022) in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155 (Decreto legislativo del 12 gennaio 2019, n. 14), è stato pubblicato in GU del 14.02.2019 n. 38 - Suppl. Ordinario n. 6. 

Principi generali contenuti nella legge delega (art. 2 legge 19 ottobre 2017, n. 155)
La riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali si è attenuta ai seguenti principi generali, imposti dalla legge delega:

  • sostituire il termine «fallimento» con l’espressione «liquidazione giudiziale»;
  • introdurre una definizione dello stato di crisi, intesa come probabilità di futura insolvenza, anche tenendo conto delle elaborazioni della scienza aziendalistica, mantenendo l’attuale nozione di insolvenza;
  • adottare un unico modello processuale per l’accertamento dello stato di crisi o di insolvenza del debitore e con caratteristiche di particolare celerità;
  • assoggettare ai procedimenti di accertamento dello stato di crisi o insolvenza ogni categoria di debitore, persona fisica o giuridica, ente collettivo, consumatore, professionista o imprenditore esercente un’attività commerciale, agricola o artigianale, con esclusione dei soli enti pubblici;
  • nuovi obblighi per la nomina del Collegio Sindacale e revisori
  • recepire, ai fini della disciplina della competenza territoriale, la nozione definita dall’ordinamento dell’Unione europea di «centro degli interessi principale del debitore»;
  • dare priorità di trattazione alle proposte che comportino il superamento della crisi assicurando la continuità aziendale, anche tramite un diverso imprenditore;
  • uniformare e semplificare, in raccordo con le disposizioni sul processo civile telematico, la disciplina dei diversi riti speciali previsti dalle disposizioni in materia concorsuale;
  • prevedere che la notificazione nei confronti del debitore degli atti delle procedure concorsuali e dell’atto che dà inizio al procedimento di accertamento dello stato di crisi abbia luogo obbligatoriamente all’indirizzo del servizio elettronico di recapito certificato qualificato o di posta elettronica certificata del debitore risultante dal registro delle imprese ovvero dall’indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti;
  • ridurre la durata e i costi delle procedure concorsuali;
  • riformulare le disposizioni che hanno originato contrasti interpretativi;
  • istituire presso il Ministero della giustizia un albo dei soggetti destinati a svolgere, su incarico del tribunale, funzioni di gestione o di controllo nell’ambito delle procedure concorsuali, con indicazione dei requisiti di professionalità, indipendenza ed esperienza necessari per l’iscrizione;
  • armonizzare le procedure di gestione della crisi e dell’insolvenza dl datore di lavoro con le forme di tutela dell’occupazione e del reddito dei lavoratori.

Il presente dossier oltre a pubblicare i testi normativi si prefigge lo scopo di illustrare e chiarire le norme con specifici approfondimenti sui singoli punti oggetto della riforma.

Visita il Focus dedicato alla Crisi di Impresa con tanti ebook di approfondimento

Tra i tanti ti consigliamo: 

Scopri Finalyst il software per il monitoraggio della Crisi d’Impresa - RICHIEDI DEMO GRATUITA 

Articoli correlati al Dossier

Codice crisi d'impresa: nomina organi di controllo e adeguamento statuto

Obbligo di nomina organi di controllo o revisore e adeguamento dello statuto entro la data di approvazione del bilancio 2022. La posizione del software cloud REVISAL

Debiti erariali e contributivi  nel codice della crisi d'impresa

Accordo di ristrutturazione e concordato preventivo: la riduzione dei debiti nei confronti dell'erario e degli enti previdenziali

Albo gestori crisi d'impresa: pubblicate le faq

Dal 5.01 è possibile iscriversi all'albo dei gestori della crisi: requisiti e modalità di iscrizione. Chiarimenti con Circolare del 19.01

Albo gestori crisi: la formazione degli esperti

La circolare del Ministero della Giustizia del 19 gennaio 2023: crisi di impresa, i requisiti per l’iscrizione all’albo di cui all’articolo 356

Albo gestori della crisi: gli obblighi formativi per gli esperti

Con Circolare n 14359 il Ministero della Giustizia chiarisce gli obblighi formativi per gli iscritti all'abo dei soggetti gestori della crisi: durata e aggiornamenti

I professionisti che operano nella gestione della crisi e dell’insolvenza di impresa

Il ruolo dei professionisti nella composizione negoziata e nella gestione della Crisi d'Impresa

Composizione negoziata: responsabilità organi di governance/controllo, esperto negoziatore

Esempi di eventi o circostanze che possono misurare il rischio per l'impresa: l'ausilio del software Finalyst  

Novità 2023 Albo gestori crisi d’impresa: come funziona l'accesso e specifiche tecniche

Al via dal 5 gennaio 2023 l’iscrizione all’albo dei gestori della crisi d’impresa e dell'insolvenza. Vediamo i dettagli del DM 30 dicembre 2022

La composizione negoziata e il ruolo cardine dell’esperto negoziatore

Unioncamere 2022 Composizione Negoziata della crisi. L’esperto negoziatore: ampi margini di crescita per gli elenchi degli abilitati all’incarico.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

SPECIALI · 27/09/2022 Codice della Crisi: nuove soglie per debito Iva scaduto e non versato

Segnalazione alle imprese del debito IVA scaduto e non pagato da parte dell’Agenzia delle Entrate: le nuove soglie previste dal Codice della Crisi modificato dal DL Semplificazioni

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.