HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

REDDITOMETRO E CONTROLLO C/C ANCHE PER I DIPENDENTI

2 minuti, Redazione , 20/04/2022

Redditometro e controllo c/c anche per i dipendenti

Anche per il lavoratore dipendente possibile il controllo sui conti correnti per somme non collegate alla busta paga, ricorda la Cassazione. Vediamo i dettagli


Il  lavoratore dipendente non è escluso dall'’accertamento sintetico fondato sulla presenza di accrediti bancari non collegati alla sua retribuzione. Lo ricorda l'Agenzia delle Entrate nell'opposizione alla sentenza di merito e la Corte di cassazione lo conferma nell'Ordinanza n. 10187 del 30 marzo 2022, ribadendo  che l'art 32 comma 1 n. 2 del DPR 600/1973 è applicabile a tutti i contribuenti, senza distinzioni di sorta. 

 Quindi tutti i contribuenti non solo i lavoratori autonomi devono essere in grado di esibire i documenti giustificativi degli introiti presenti nel conto corrente. 

 La sentenza  riguardava il caso di un lavoratore dipendente  raggiunto da avviso di  accertamento di maggiori redditi ai fini IRPEF per l'anno di imposta 2009, a seguito di verifica delle movimentazioni dei conti correnti bancari  a lui intestati.

La  CTR accoglieva l'appello  ed annullava l'avviso di accertamento ritenendo  che la presunzione legale di disponibilità di maggior reddito, desumibile dalle risultanze dei conti bancari, non operasse nei  confronti dei lavori subordinati.

La Suprema Corte concorda invece con la difesa  dell'Agenzia sostenendo che la CTR aveva errato  nel ritenere che nei confronti dei lavoratori dipendenti non operi la presunzione legale di maggior reddito .

 E' orientamento assolutamente consolidato,  afferma la Cassazione, quello secondo cui «la limitazione [...] dell'ambito applicativo della disciplina in esame», ovvero diquella relativa agli accertamenti bancari, «ai soli soggetti  "esercitanti attività d'impresa commerciale, agricola, artistica o  professionale" è priva di qualsivoglia riscontro normativo».

 Il principio è stato affermato dalla Cass. n.22514 del 2013  e  ribadito anche da Cass. n. 1519 del  2017 e Cass. n. 2432 del 31/01/2017,  secondo cui «La presunzione legale (relativa) della disponibilità di maggior reddito, desumibile  dalle risultanze dei conti bancari a norma dell'art.32 comma 1 n.2 del d.P.R. 29 settembre 1973 n.600, non è riferibile ai soli titolari di  reddito di impresa o di reddito di lavoro autonomo, ma si estende alla generalità dei contribuenti, come è reso palese dal richiamo,  operato dal citato art.32, anche all'art. 38 del medesimo d.P.R.,  riguardante l'accertamento del reddito complessivo delle persone  fisiche (attinente ad ogni tipologia di reddito di cui esse siano  titolari)» 

Si tratta di presunzione legale "juris tantum" che consente di considerare come  ricavo riconducibile all'attività professionale del contribuente qualsiasi accredito riscontrato sul conto corrente del medesimo. Cio comporta  l'inversione dell'onere della prova,  per cui il contribuente deve  fornire evidenza:

  • o che dei movimenti sui conti bancari egli ha tenuto conto  nelle dichiarazioni, o
  •  che gli accrediti registrati sui conti non siriferiscono ad operazioni imponibili.

A tal fine ,  aggiunge ancora la Cassazione, il contribuente deve fornire non una  prova generica, ma una prova analitica, con indicazione specifica  della riferibilità di ogni versamento bancario, in modo da dimostrare come ciascuna delle singole operazioni effettuate sia estranea a fatti imponibili (in termini, Cass. n. 18081 del 2010, n.  22179 del 2008 e n. 26018 del 2014) ed il giudice di merito è  tenuto alla rigorosa verifica dell'efficacia dimostrativa delle prove  fornite. 

Ti puo interessare il commento a sentenza "Redditometro e contenuto della prova contraria"  di F. Brandi

Disponibile anche  l'e-book Redditometro 2021 di F. Carrirolo 

Per altri prodotti  inerenti l'accertamento e la difesa del contribuente visita il FocusDifendersi dal Fisco

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE REDDITOMETRO REDDITOMETRO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022 · 01/07/2022 Lavoratori fragili, INPS chiarisce quali patologie sono tutelate

Assenze indennizzate smart working per i fragili e genitori, comunicazioni semplificate. Nuove scadenze nella conversione del dl 24/2022. INPS conferma l'elenco delle patologie

Lavoratori fragili, INPS chiarisce quali patologie sono tutelate

Assenze indennizzate smart working per i fragili e genitori, comunicazioni semplificate. Nuove scadenze nella conversione del dl 24/2022. INPS conferma l'elenco delle patologie

Concorso Camera 2022: 65 documentaristi

Nuovo concorso per 65 posti di documentarista alla Camera dei deputati Ecco i requisiti , le modalità di partecipazione, le prove d'esame. Scadenza domande 28 luglio 2022

Cessione quinto: tassi III trimestre 2022

Pubblicato il decreto sui tassi soglia usura e di cessione quinto pensione e stipendi per il terzo trimestre 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.