DOSSIER
IVA 2017 dossier

Dichiarazione Iva 2017

Dichiarazione IVA 2017: considerata tempestiva fino al 3 marzo 2017. A dirlo è l'Agenzia con un comunicato

I modelli di dichiarazione IVA 2017 e le relative istruzioni sono stati approvati definitivamente ieri con il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate n.10050/2017. Le dichiarazioni IVA 2017 saranno considerate tempestive anche se inviate in ritardo, entro il 3 marzo 2017. A chiarire la concessione di questi ulteriori tre giorni di tempo è stata la stessa Agenzia delle Entrate, spiegando, con un comunicato stampa del 1° marzo 2017 che nella giornata del 28 febbraio, sono stati registrati temporanei rallentamenti nella rete di trasmissione delle dichiarazioni. Pertanto saranno considerate tempestive le dichiarazioni pervenute entro il 3 marzo 2017.

Ecco le principali novità dei modelli:

  • Termini e modalità di presentazione : la dichiarazione Iva non può più essere presentata in forma unificata insieme alla dichiarazione dei redditi e il termine di presentazione è fissato al 28 febbraio 2017

    Maggiori informazioni sulla
    Dichiarazione IVA 2017

    ➤ Rassegna Stampa
    ➤ Approfondimenti
    ➤ Normativa / Circolari
    FAQ
  • Versamenti e integrative a favore: è stata mantenuta la possibilità di versare il saldo annuale Iva entro il termine previsto per il versamento del saldo delle imposte dovute con riferimento alla dichiarazione dei redditi, con la maggiorazione dello 0,40% a titolo d’interesse per ogni mese o frazione di mese successivo al termine di scadenza ordinario fissato al 16 marzo. E’ stato istituito, inoltre, il nuovo quadro VN per indicare il credito derivante dal minor debito o dal maggior credito scaturito dalle dichiarazioni integrative presentate ai sensi del Dpr n. 322 del 1998.
  • Nuove percentuali di compensazione per i produttori agricoli – Nei quadri VE e VF sono stati inseriti i righi per esporre le operazioni soggette alle percentuali di compensazioni di nuova istituzione (decreto interministeriale del 26 gennaio 2016).
  • Regimi opzionali – Nella sezione 3 del quadro VO, rigo VO33, è stata introdotta la casella per comunicare la revoca dell’opzione per il regime ordinario dell’Iva, esercitata relativamente al 2015, da parte dei soggetti che si sono avvalsi per il 2016 del regime forfetario disciplinato dall’art. 1 della legge n. 190 del 2014. Nella stessa sezione, rigoVO34, sono state introdotte tre nuove caselle per i regimi opzionali.

Speciali

Speciale del 29/08/2017
uomo_affari_ritardo_168x126

Versamenti Modello Redditi 2017: il nuovo calendario delle scadenze

La proroga al 21 agosto per tutti e per tutte le imposte finalmente in Gazzetta Ufficiale
Speciale del 07/08/2017
split payment scissione pagamenti

Compensazioni credito Iva: regole e limiti

Ecco una sintesi per compensare correttamente il credito Iva, aggiornato alle più recenti novità
Speciale del 29/05/2017
168x126 domande risposte agenzia faq

Liquidazioni periodiche Iva: ecco le risposte dell'Agenzia ai dubbi

L'Agenzia delle Entrate pubblica sul proprio sito le risposte ai dubbi frequenti per l'imminente scadenza della comunicazione Iva

Rassegna Stampa

Rassegna stampa del 21/06/2017
dichiarazione iva omessa o errata alert

Versamenti Iva 2017: le risposte su differimenti, rateazioni e compensazioni

Le risposte dell'Agenzia delle Entrate ai quesiti su differimenti, rateazioni e compensazioni in materia di versamenti Iva dopo le novità introdotte dal decreto fiscale
Rassegna stampa del 12/06/2017
Comunicazione liquidazione Iva Modello definitivo approvato

Comunicazione trimestrale Iva: oggi lunedi 12 giugno ultimo giorno

Scade oggi la comunicazione Iva del primo trimestre 2017: ecco come fare i controlli e spedire con una procedura veramente contorta e complessa
Rassegna stampa del 29/05/2017
chiarimenti dubbi

Comunicazione periodica IVA:come fare con liquidazioni IVA mensili e trimestrali

In presenza di due attività, di cui una con liquidazioni mensili e l'altra trimestrali, ecco come deve essere compilata la Comunicazione periodica IVA 2017

Normativa

Normativa del 04/05/2017
dichiarazione iva omessa o errata alert

Dichiarazione Iva 2017 omessa/errata: l'Agenzia promuove l'adempimento spontaneo

Dichiarazione Iva periodo d'imposta 2016 omessa o errata; per favorire l'adempimento spontaneo dei contribuenti, l'Agenzia pubblica il Provvedimento del 03.05.2017 n. 85373
Normativa del 07/03/2017
detrazioni in dichiarazione

Dichiarazione Iva 2017: i chiarimenti sulle scadenze dell'Agenzia

L'Agenzia chiarisce che il termine per la presentazione della dichiarazione Iva non è stato prorogato, ma è stato solo consentito di inoltrarla entro il 3 marzo; Risoluzione del 06.03.2017 n. 26
Normativa del 17/01/2017
dichiarazione iva 2017 modello e istruzioni

Dichiarazione Iva 2017: pubblicati i Modelli definitivi con relative istruzioni

Approvati e pubblicati i modelli di dichiarazione IVA/2017 concernenti l’anno 2016 con le relative istruzioni; Provvedimento del 16.01.2017 n. 10050

Domande e Risposte

Domanda e Risposta del 27/01/2017
reato fatture false 168

Come si registrano i rottami nella dichiarazione IVA 2017?

Reverse charge, san marino, operazioni intracomunitarie: come indicare pellet, scarti e rottami nella dichiarazione IVA 2017
Domanda e Risposta del 23/01/2017
dichiarazione iva 2017 modello e istruzioni

Modello dichiarazione IVA 2017: come fare in caso di fallimento?

Fallimento nel corso del 2016 o all'inizio del 2017, modello IVA 74-bis: tutti i chiarimenti sulla dichiarazione IVA 2017 in caso di fallimento
Domanda e Risposta del 23/01/2017
variazione IVA

Come calcolo il volume d'affari nella dichiarazione IVA 2017?

Il calcolo del volume di affari è il riferimento per i regimi contabili e periodicita' dei versamenti: ecco come calcolarlo

ARTICOLI DAL BLOG