Tassazione in Olanda

di Rigato Cristina 3 CommentiIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

La disciplina fiscale in Olanda per le persone fisiche e per le società.

Le persone fisiche fiscalmente residenti in Olanda sono soggette ad imposta sui redditi ovunque prodotti (worldwide principle), mentre i soggetti non residenti sono gravati da imposta nei limiti dei redditi di fonte nazionale. Il reddito imponibile di un soggetto residente viene suddiviso nelle seguenti categorie reddituali:

– reddito di lavoro e redditi immobiliari;

– redditi da partecipazioni qualificate,

– redditi da risparmio e da investimento.

Le persone fisiche residenti sono soggette alla tassazione sul reddito a cui si applicano le seguenti aliquote previste per il 2012:

33,10 % per un reddito imponibile fino a 18.945 €;

– 41,95% per un reddito imponibile da 18.945 € a 33.863 €;

– 42% per un reddito imponibile da 33.863 € a 56.491 €;

– 52% per un reddito imponibile oltre 56.491 €.

Le società fiscalmente residenti in Olanda sono gravate da imposta sui redditi ovunque prodotti (worldwide principle), mentre le società non residenti sono soggette ad imposta nei limiti del reddito di fonte nazionale. Il reddito imponibile è determinato sulla base delle risultanze contabili, apportando le necessarie rettifiche previste dalla normativa fiscale.

Al fine di ottenere gli utili netti tassabili sono oneri deducibili tutte le spese, gli ammortamenti funzionali alla produzione del reddito, le perdite, le donazioni (con delle limitazioni).

Tra le spese sono sempre deducibili i costi di modifica del capitale, i canoni pagati per le licenze, i pagamenti ai creditori, le remunerazioni di amministratori e impiegati.

L’aliquota varia dal 20% al 25%. Con un reddito imponibile fino ad euro 200.000 l’aliquota è del 20%, per redditi superiori si applica il 25%. Le aliquote sono applicate per scaglioni di reddito e, di conseguenza, una società con un reddito imponibile di euro 250.000 è tassata al 20% sui primi euro 200.000 e al 25% sui rimanenti.

I profitti derivanti dallo sfruttamento dei brevetti sono tassati in modo fisso con aliquota del 10%.

L’articolo completo può essere letto sulla Rivista Fiscalità Estera n. 5/2013 di cui si riporta il Sommario Completo:

– Tassazione in Olanda di Cristina Rigato

– Vietnam di Lorenzo Riccardi

– Lettonia: la nuova participation exemption e l’abolizione della ritenuta d’acconto dal 2013 di Fulvio Degrassi

– The financial statements di Francesca Romana Bottari

– Strategie di successo che creano valore di Stefano Grigoletti

– Il nuovo programma CO.SME. dell’Unione Europea per il sostegno alle PMI di Ricci Sergio

– Investire in Russia: Oblast di Novosibirsk di Ana Maria Pérez Magdalena

– Quesiti

La Rivista è disponibile anche in Abbonamento

Autore dell'articolo
identicon

Rigato Cristina

nasce a Padova, dove attualmente svolge la professione di dottore commercialista presso lo Studio di cui è fondatrice. Svolge attività di consulenza in ambito aziendale, societario, fiscale, contabile e di internazionalizzazione dell’impresa ed è autrice versatile con all’attivo oltre 20 volumi e più di 200 articoli per riviste specializzate nel settore tributario e contabile. È relatrice a numerosi convegni in tutta Italia in diverse tematiche dell’area fiscale.

Comments 3

  1. Salve ma ad esempio se faccio un lavoro dal valore di 1000 euro. In Olanda devo aggiungere l’IVA? Ad esempio come l’Italia? Cioè’ 1000+22% iva = 1220?oppure devo fare fatyurta di 1000 e poi di questi mille devo togliere l’IVA cioè’ 1000-220=680?

  2. Buonasera, una domanda, lavoro da 2 anni in un centro di ricerca a Amsterdam, e faccio la dichiarazione dei redditi e pago le tasse in loco, nel 2017 ho fatto anche un intership di 3 mesi in America percependo uno stipendio di cui ho pagato le tasse in America. Questo stipendio lo devo denunciare anche in olanda? Se si, aumenta la percentuale delle tasse?
    Grazie Giampiero

  3. Buongiorno,

    Vivo e lavoro in Olanda da alcuni anni e sono iscritto all’AIRE.
    Pochi giorni fa ho chiuso il mio conto corrente italiano e ho trasferito il tutto nel mio conto Olandese.
    Si tratta di una somma di denaro (€58.000) che avevo ricevuto due anni fa in regalo dai miei genitori.

    Non si tratta di un guadagno o di un’entrata lavorativa ma di una regalia dei miei genitori che ho poi deciso di trasferire nella banca del Paese in cui vivo e lavoro.
    Come devo comportarmi col fisco Olandese?

    Grazie in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *