HOME

/

FISCO

/

PACE FISCALE 2021

/

PACE FISCALE 2021

Pace fiscale 2021

Rottamazione ter, saldo e stralcio: quando e come pagare le rate scadute nel 2020 per non perdere i benefici. Prossima scadenza 30 settembre 2021

Mentre è allo studio del Governo la possibilità di una nuova sospensione delle cartelle e della rottamazione quater, vediamo cosa è in vigore finora.

Rottamazione e saldo e stralcio: ecco le prossime rate 

La legge di conversione del Decreto Sostegni-bis (Legge n. 106/2021) ha riscritto i termini per il versamento delle rate 2020 di “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio” ancora dovute, concedendo ai contribuenti la possibilità di effettuare il pagamento in più mesi, senza perdere le agevolazioni previste. Nel dettaglio: 

  • entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio); 
  • entro il 31 agosto 2021 per la rata scaduta il 31 maggio 2020 (rottamazione-ter); 
  • entro il 30 settembre 2021 per le rate scadute il 31 luglio 2020 (rottamazione-ter e saldo e stralcio); 
  • entro il 31 ottobre 2021 per la rata scaduta il 30 novembre 2020 (rottamazione-ter). 

Attenzione va anche prestato al fatto che la legge prevede inoltre che il pagamento delle rate in scadenza nel 2021 sia effettuato entro il prossimo 30 novembre

Si segnala che in caso di pagamenti oltre i termini o per importi parziali, verranno meno i benefici della definizione agevolata e i versamenti già effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute. Per il pagamento dovranno essere utilizzati i bollettini riferiti all’originaria scadenza di maggio 2020 contenuti nella "Comunicazione delle somme dovute" già in possesso dei contribuenti o recuperabile sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it. 

In base a quanto disposto dal Decreto Sostegni-bis, il 31 agosto 2021 è terminato il periodo di sospensione dell’attività di riscossione iniziato l’8 marzo 2020 a causa dell’emergenza sanitaria.

Agevolazioni per le rate 2021

I contribuenti che non riescono a pagare quanto dovuto in un’unica soluzione possono chiedere la rateizzazione del debito e avvalersi, in questo particolare momento, delle agevolazioni introdotte dal decreto Ristori (DL 137/2020) fino al 31 dicembre 2021. In particolare: 

  1. Tolleranza fino a 10 rate. Per le rateizzazioni attive all’8 marzo 2020 e per tutte le richieste che perverranno entro il 31 dicembre 2021, la legge ha disposto la possibilità di beneficiare di un periodo più lungo per la decadenza che si verificherà con il mancato pagamento di 10 rate, anche non consecutive (anziché le 5 ordinariamente previste). Pertanto, in vista della scadenza di pagamento di fine settembre è necessario prestare molta attenzione al calcolo esatto delle rate che non sono state versate durante il periodo di sospensione (protrattosi per 18 mesi) e provvedere al saldo di quelle che consentono di non superare il limite consentito di 10 rate per rimanere in regola con la rateizzazione. · 
  2. Più facile presentare la domanda. Per le richieste presentate entro il 31 dicembre 2021, il decreto Ristori ha elevato da 60 a 100 mila euro la soglia di debito per il quale basta una semplice domanda, senza la necessità di dover presentare la documentazione che attesti lo stato di difficoltà economica, per ottenere l’ammissione automatica alla dilazione ordinaria fino a 6 anni (72 rate). · 
  3. Nuova chance per i decaduti. Può presentare una richiesta di dilazione anche chi era decaduto da una precedente rateizzazione prima della fase emergenziale, senza il vincolo del versamento delle rate scadute. Stessa possibilità anche per coloro che al 31 dicembre 2019 erano decaduti dalle definizioni agevolate (le tre edizioni delle cd. “rottamazioni” e il “saldo e stralcio”) che possono rateizzare le somme ancora dovute. 

Articoli correlati al Dossier

Stralcio dei debiti fino a 5.000 euro: tutti i chiarimenti nella circolare dell'Agenzia

Condono cartelle fino a 5mila euro: annullamento automatico dei debiti al 31 ottobre e i chiarimenti nella Circolare dell'AdE, in particolare sui debiti oggetto di coobbligazione

Cartelle esattoriali: il calcolo del reddito imponibile per le persone fisiche

La circolare ADE/Ader fornisce chiarimenti sul calcolo del reddito delle persone fisiche ai fini dello stralcio delle cartelle fino a 5000 euro.

Cartelle: pronte le regole per l'annullamento dei debiti fino a 5000 euro

Entro il 31 ottobre annullate multe, bolli e tasse. Con Circolare Entrate/Riscossione vengono fissate le regole per stralcio cartelle fino a 5mila euro.

Condono cartelle: bollo auto e debiti annullati. Entro il 30.09 resi noti gli esclusi

Entro il 31.10 annullati i debiti fino a 5.000 euro. Lo prevede il decreto pubblicato in GU n 183 del 2 agosto. Entro il 30.09 la lista degli esclusi. Vediamo le regole del condono

Agenzia delle Entrate-Riscossione: fino al 18.09 nessun appuntamento

Impossibile prenotare appuntamenti per manutenzione ai sistemi informativi. Dal contact center alle email: ecco come chiedere indicazioni

Rottamazione quater e nuova sospensione 2021 2022: cosa aspettarsi

Nuova sospensione delle notifiche e rottamazione quater: ecco le misure allo studio nella Nota di Aggiornamento al DEF. Attenzione alle scadenze della rottamazione ter

Stralcio dei debiti fino a 5 mila euro: come si fa a verificare?

Stralcio 5.000 euro: possibile controllare se ci si rientra o meno. Le indicazioni di Agenzia delle Entrate-Riscossione

Rottamazione-ter: quali sono le prossime scadenze nel 2021?

Rottamazione ter delle cartelle esattoriali: ecco il calendario per i versamenti delle rate scadute nel 2020 e di quelle del 2021. Prossima data 30 settembre 2021

Commercialisti: i servizi on line dell'Agenzia della riscossione

Equipro: ecco come utilizzare i servizi relativi a cartelle.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.