HOME

/

FISCO

/

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI

/

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI

Le Riforme del Governo Draghi

Nella giornata del 17 febbraio 2021 il neo Presidente del consiglio Mario Draghi ha riferito in Senato riportando non senza emozione i dettagli del prossimo cammino del suo Governo. “Il principale dovere cui siamo chiamati, tutti, io per primo come presidente del Consiglio, è di combattere con ogni mezzo la pandemia e di salvaguardare le vite dei nostri concittadini”.

Draghi ha affermato che la crescita di un’economia non scaturisce solo da fattori economici, ma “Dipende dalle istituzioni, dalla fiducia dei cittadini verso di esse, dalla condivisione di valori e di speranze. Gli stessi fattori determinano il progresso di un Paese”. Lo spirito repubblicano del suo governo parte dalla consapevolezza di essere cittadini, in primis, e poi politici e tecnici chiamati con il nuovo esecutivo a svolgere un ruolo consci dell’importante compito ricevuto.

Secondo Draghi sostenere il governo significa:

  • condividere l’irreversibilità della scelta dell’euro
  • condividere la prospettiva di un’Unione Europea sempre più integrata che approderà a un bilancio pubblico comune capace di sostenere i Paesi nei periodi di recessione.

In merito a queste ultime ha sinteticamente riferito i seguenti punti su cui si andrà ad agire:

  • Parità di genere
  • Mezzogiorno
  • Investimenti pubblici
  • Next Generation EU
  • Obiettivi Strategici
  • Riforme

Nel dettaglio le riforme transiteranno, secondo il suo piano di azione, per una spinta a:

  • riforma fiscale
  • pubblica amministrazione
  • giustizia
  • rapporti internazionali

Draghi, facendo un esempio concreto del tema forse più atteso da tecnici e cittadini, la riforma fiscale, ha sottolineato come essa sarà valutata nella consapevolezza che il sistema tributario è un meccanismo complesso, le cui parti si legano una all’altra.

In questa prospettiva, ha affermato Draghi, va studiata una revisione profonda dell’Irpef con il duplice obiettivo di semplificare e razionalizzare la struttura del prelievo, riducendo gradualmente il carico fiscale e preservando la progressività. Funzionale al perseguimento di questi ambiziosi obiettivi sarà anche un rinnovato e rafforzato impegno nell’azione di contrasto all’evasione fiscale.

Foto di: Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri - Immagini messe a disposizione con licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT

Articoli correlati al Dossier

Bonus 200 euro dipendenti: chi resta escluso

Possibili sorprese nei calcoli sul reddito per ottenere il bonus 200 euro in busta paga, oltre che nuovi adempimenti per i datori di lavoro. Vediamo i dettagli

Fondo nuove competenze 2022: il decreto riduce l'aliquota

In arrivo il decreto attuativo dopo il rifinanziamento delle agevolazioni per la formazione dei lavoratori "Fondo Nuove competenze". Vediamo le novità

Credito di imposta autotrasportatori: cosa prevede il DL Aiuti

Credito di imposta sui costi dei carburanti per le imprese di autotrasporto. Vediamo a chi spetta e a quali condizioni. Il Dl Aiuti pubblicato in GU n 114 del 17 maggio

Decreto aiuti: ristori dal fondo imprese danneggiate crisi Ucraina

Le agevolazioni per le imprese danneggiate dalla crisi Russia-Ucraina: 200 milioni per l'erogazione di finanziamenti a fondo perduto a certe condizioni

Decreto Aiuti:  200 euro una tantum - a chi spettano, come e quando

Bonus 200 euro e bonus trasporti: tutti i dettagli sui requisiti e le modalità di domanda, dopo la pubblicazione del decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale

Decreto aiuti: sostegno alla liquidità delle imprese e crediti d'imposta

Pubblicato in GU di ieri 17 maggio il Decreto Aiuti con le norme definitive sugli aiuti alle imprese e famiglie. Vediamo alcuni degli aiuti alla liquidità

Bonus 200 euro in vigore: ecco i dettagli

Indennità una tantum 200 euro anche ai professionisti con Cassa: le conferme e le novità su beneficiari, requisiti di reddito

Decreto Aiuti maggio 2022: ecco il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Pubblicato in GU il Decreto Aiuti (Dl del 17.05.2022 n. 50) con le misure per le imprese: dal rafforzamento dei crediti d'imposta al bonus per dipendenti e pensionati

Bonus idrico sanitari e docce: le domande entro il 30 giugno

Fino al 30.06 possibile inviare le domande per il bonus idrico, sanitari e docce, sulla piattaforma preposta, ecco i dettagli

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

NORMATIVA · 25/07/2021 Il Decreto Sostegni bis è legge: il testo definitivo pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Il Decreto Sostegni bis diventa legge n.106 del 23 luglio 2021 - pubblicato in GU del 24 luglio in vigore dal 25 luglio 2021: in allegato il testo

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.