DOSSIER
dossier ccnl lavoro

Lavoro estero 2019

Lavoratori italiani all'estero: come evitare la doppia tassazione e usufruire del credito d’imposta

Non sempre è facile capire immediatamente quale sia il sistema di tassazione dei redditi percepiti all’estero da cittadini italiani in quanto gli aspetti da considerare sono molteplici e le regole possono essere diverse a seconda delle singole situazioni personali, dell’esistenza o meno di una Convenzione contro le doppie imposizioni stipulata tra l’Italia e lo Stato estero nel quale viene prodotto il reddito, del periodo di permanenza all’estero, dell’iscrizione o meno all’Aire, ecc. 

Maggiori informazioni sul lavoro estero 

➤ Rassegna Stampa
 Approfondimenti
➤ Normativa / Circolari
➤ Domande e risposte
➤ E-book e guide

In generale, in base al cd “principio della tassazione mondiale” (World Wide Taxation Principle), sul quale si fonda il sistema fiscale di molti Paesi europei e che è stato adottato anche dalla legislazione fiscale italiana, il cittadino che lavora all’estero, mantenendo la residenza italiana, ha comunque l’obbligo di pagare le imposte in Italia anche sui redditi prodotti all’estero, salvo che sia diversamente indicato nelle Convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni.
Le eventuali imposte pagate a titolo definitivo nei Paesi in cui i redditi sono stati percepiti si possono comunque detrarre da quelle italiane, sotto forma dicredito d’imposta, nei limiti stabiliti dall’articolo 165 del Tuir (DPR 917/86).

Ti potrebbero interessare gli ebook:

Il Lavoro all'estero - 370 risposte in 460 pagine

 
Se non trovi la tua risposta poni il tuo quesito sul Forum: Lavoro all'Estero - Rubrica per i lavoratori espatriati
 
oppure poni un quesito al nostro esperto Lavoro Estero: Richiesta Quesito Online




Speciale del 29/03/2019

Pensionati esteri e Paperoni: confronto tra regimi fiscali agevolati

Tassazione agevolata per nuovi residenti ricchi provenienti dall’estero e pensionati esteri: analogie e differenze.
Rassegna stampa del 15/02/2019

Regime impatriati: casi pratici analizzati dall'Agenzia

3 nuove risposte dell' Agenzia sul regime dei lavoratori impatriati: non necessariamente i due anni di lavoro e di iscrizione all'AIRE devono essere coincidenti per l'accesso all'agevolazione
Rassegna stampa del 01/02/2019

Retribuzioni convenzionali 2019: istruzioni INPS

Circolare 13 2019 INPS sull' ambito di applicazione delle retribuzioni convenzionali per le assicurazioni obbligatorie dei lavoratori all'estero e la regolarizzazione di gennaio 2019
Normativa del 29/01/2019

Autorità diplomatico-consolari italiane all'estero: accesso servizi telematici

Migliorati e ampliati i Servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle entrate alle Autorità diplomatico-consolari italiane; Circolare del 25.01.2019 n. 2
Rassegna stampa del 21/01/2019

Retribuzioni convenzionali 2019 per l'estero

In Gazzetta Ufficiale n. 14 del 17 gennaio 2019, il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 21.12.2019 con le retribuzioni convenzionali per i lavoratori all'estero
Rassegna stampa del 03/01/2019

Lavoro stranieri in Italia: chiarimento dall'Agenzia

Determinazione del reddito di lavoro dipendente prodotto in Italia da un soggetto fiscalmente non residente - Risposta n. 148 del 28 dicembre 2018
Rassegna stampa del 20/11/2018

Indennità di malattia all'estero: il modello di autorizzazione

L'Inps chiarisce le modalità di corresponsione dell’indennità di malattia al lavoratore che si trasferisce in altro Paese UE e fornisce il modello di autorizzazione
Speciale del 13/11/2018

Impatriati 2018: agevolazioni in vigore e come fare richiesta

I requisiti e le modalità di richiesta dei benefici fiscali per docenti, ricercatori,lavoratori impatriati che rientrano in Italia
Speciale del 10/11/2018

Rientro laureati in Italia: il problema della residenza fiscale

Il punto sul rientro dei laureati emigrati all'estero alla luce degli ultimi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate
Rassegna stampa del 06/11/2018

Pagamento delle prestazioni pensionistiche all'estero

Messaggio 4077 del 2 Novembre 2018 su accertamenti dell'esistenza in vita per l'anno 2018