Rassegna stampa Pubblicato il 03/12/2018

Incentivi assunzione 2019 per disparità di genere

verifica attrezzature  industria

Ecco il decreto che individua i settori e le professioni con maggiore la disparità di genere, nei quali le donne possono godere di incentivi per l'assunzione

Nel decreto interministeriale 28.11.2018  il Ministero del lavoro indica i settori e le professioni con maggiore disparità di genere, ai fini della possibilità di fruire degli specifici incentivi all'assunzione nel 2019. 
Per alcuni settori e professioni caratterizzati da rilevanti differenze di genere, infatti la legge 28 giugno 2012, n. 92   ha  istituito agevolazioni contributive per l’assunzione di donne di qualsiasi età,  disoccupate  da almeno sei mesi.

Per il 2019, i settori  caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25 per cento la disparità media, sulla base delle elaborazioni effettuate  dall'lstat in relazione alla media annua del 2017,  sono i seguenti:

SEZIONI ATECO 2007

  • Agricoltura
  • Industria Costruzioni
  • Acqua e gestione rifiuti
  • Industria estrattiva Ind. energetica
  • Industria Manifatturiera
  • Trasporto e magazzinaggio
  • Informazione e comunicazione
  • Servizi generali della PA

Le funzioni e le professioni con tassi di disparita oltre il limite previsto sono le seguenti:

PROFESSIONI
61 - Artigiani e operai specializzati dell’ industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici
74 - Conduttori di veicoli, di macchinari mobili e di sollevamento 
92 - Sergenti, sovraintendenti e marescialli delle forze armate
62 - Artigiani ed operai metalmeccanici  specializzati e installatori e manutentori di attrezzature elettriche ed elettroniche
91 - Ufficiali delle forze armate 
93 - Truppa delle forze armate 
64 - Agricoltori e operai specializzati  dell’agricoltura, delle foreste, della zootecnia, della pesca e della caccia
71 - Conduttori di impianti industriali 
31 - Professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione 
84 - Professioni non qualificate nella  manifattura, nell'estrazione di minerali e nelle costruzioni
134 29 163 82,4 17,6 64,8
12 - Imprenditori, amministratori e direttori di grandi aziende
22 - Ingegneri, architetti e professioni  assimilate 
21 - Specialisti in scienze matematiche,  informatiche, chimiche, fisiche e naturali 
83 - Professioni non qualificate nell'agricoltura,  nella manutenzione del verde, nell'allevamento,  nella silvicoltura e nella pesca
63 - Artigiani ed operai specializzati della meccanica di precisione, dell'artigianato  artistico, della stampa ed assimilati
72 - Operai semiqualificati di macchinari fissi  per la lavorazione in serie e operai addetti al  montaggio
13 - Imprenditori e responsabili di piccole  aziende 
73 - Operatori di macchinari fissi in agricoltura  e nella industria alimentare 
65 - Artigiani e operai specializzati delle  lavorazioni alimentari, del legno, del tessile,  dell'abbigliamento, delle pelli, del cuoio e
dell'industria dello spettacolo 
81 - Professioni non qualificate nel commercio  e nei servizi 
11 - Membri dei corpi legislativi e di governo,  dirigenti ed equiparati dell'amministrazione pubblica, nella magistratura, nei servizi di sanità, istruzione e ricerca e nelle
organizzazioni di interesse nazionale e sovranazionale .

Negli allegati al decreto sono riportati anche i dati percentuali di dettaglio rilevati dall'Istat.

Per approfondire ti puo interessare :

Guida alle agevolazioni all'assunzione 2019 (e book) di  C. Di Martino, A. Orlando, R. Quintavalle. Aggiornato con lo sgravio collegato al Reddito di Cittadinanza.

Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali




Prodotti per La rubrica del lavoro , Incentivi assunzioni 2019, Politiche del Lavoro Femminile

16,25 € + IVA
14,90 € + IVA
32,00 € + IVA
27,20 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)