Terrazzo_bonus_verde

Speciale Pubblicato il 14/01/2019

Bonus verde 2019: ecco come funziona la detrazione per giardini e terrazze

di Redazione Fisco e Tasse

Detrazione per giardini e terrazzi domestici: non è possibile usufruire del bonus verde 2019 per manutenzione ordinaria e lavori in economia

Nel pacchetto della manovra di Bilancio 2019 ottiene la proroga fino al 31.12.2019 anche il cd. bonus verde. Si tratta di una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute per la sistemazione di giardini, terrazzi, coperture, entro un limite massimo di spesa di 5mila Euro per ogni unità immobiliare, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo (il che si traduce in una detrazione massima di 1.800 Euro, con rate da 180 Euro).

La conferma è arrivata con la pubblicazione della legge di Bilancio 2019.

I primi chiarimenti relativi a questo nuovo bonus sono arrivati lo scorso anno a Telefisco 2018 dove l'amministrazione finanziaria ha chiarito che è esclusa l'agevolazione per i lavori di manutenzione ordinaria, e quelli in economia. 

 

Bonus verde 2019: cos'è

Il bonus verde altro non è che un'altra detrazione Irpef legata alla casa. Ad essere agevolato, però, questa volta non è il mattone ma il verde.

I contribuenti potranno detrarre il 36% delle spese documentate relative al verde, fino a un massimo di 5mila euro per ogni unità immobiliare (che significa una detrazione totale di 1.800). Al momento manca un elenco delle fattispecie di interventi con riferimento ai quali si può beneficiare dell’agevolazione. La legge afferma che le spese agevolabili saranno quelle dedicate alla:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

 La detrazione spetterà anche per le spese sostenute per interventi effettuati sulle parti comune esterne condominiali, sempre nel limite massimo di 5mila euro per unità. In tal caso la detrazione spetta al singolo condomino, nel limite della quota a lui imputabile, purché la quota sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Tra le spese agevolabili rientreranno anche quelle di progettazione e manutenzione connesse all'esecuzione degli interventi.

I pagamenti, come avviene già per le altre detrazioni legate alla casa, dovranno essere eseguiti con strumenti idonei a consentire la tracciabilità delle operazioni.

La detrazione sarà poi ripartita in sede di dichiarazione, in dieci quote annuali (il massimo della quota sarà di 180 Euro 1.800/10).

 

Vai alla sezione del Business Center con E-book e utilità dedicate alle Ristrutturazioni, Risparmio energetico e tutte le Agevolazioni per la casa

Bonus verde: i primi chiarimenti di Telefisco 2018

In occasione di Telefisco 2018 l'Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti in merito al bonus verde:

  • le spese per la manutenzione ordinaria annuale di giardini preesistenti (sia privati che condominiali) non sono agevolabili. E' ammessa invece la manutenzione ordinaria quando connessa ad un intervento idoneo al bonus, come la sistemazione a verde o la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili;
  • i lavori in economia (ossia quelli fatti direttamente dal contribuente) sul proprio giardino o terrazzo non sono agevolabili;
  • nel caso di interventi sia su parti comuni che su parti private, il bonus spetta entrambe le volte, su due distinti limiti di spesa agevolabile di 5 mila Euro ciascuno;
  • il pagamento delle spese può avvenire con assegno, bancomat, carte di credito, bonifici ordinari. Non si applicherà pertanto in capo ai prestatori la ritenuta dell'8%.

Scopri tutte le utilità (ebook e fogli di calcolo) sulla Legge di Bilancio 2019 in vendita sul nostro Business Center nella sezione Legge di Bilancio 2019.

Per una panoramica completa della Legge di Bilancio 2019 acquista l'ebook Legge di Bilancio 2019 - Tutte le novità in vigore dal 1 gennaio

Bonus verde 2019: pagamento con bonifico

Come chiarito dall'Agenzia delle Entrate in più riprese, per poter usufruire dell'agevolazione "bonus verde" il pagamento delle spese deve avvenire esclusivamente attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni, come per esempio

  • bonifico bancario
  • bonifico postale.

 

Bonus verde 2019: come funziona l'agevolazione

Ecco di seguito una tabella in merito al cd. Bonus verde.

Bonus verde 2019
A chi spetta Può beneficiare della detrazione chi possiede o detiene, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile oggetto degli interventi e che ha sostenuto le relative spese.
Percentuale detrazione 36% di massimo 5.000 euro (per un totale di 1.800 euro)
Detrazione annua massima 180 euro. La detrazione va infatti ripartita in 10 quote annuali di pari importo
Interventi che danno luogo al bonus verde
  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.
Quali vantaggi? La detrazione massima è di 1.800 euro per immobile (36% di 5.000).

Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. In questo caso, ha diritto alla detrazione il singolo condomino nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Effettuazione del pagamento Il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni (per esempio, bonifico bancario o postale).
 

 





Commenti

Buongiorno, vorrei sapere se rientra nel bonus anche la manutenzione di aree verdi già esistenti. Grazie

Commento di Fabrizio (14:49 del 27/12/2017)

Buonasera Fabrizio, al momento non è possibile rispondere alla sua domanda con certezza in quanto mancano le consuete interpretazioni dell'Agenzia delle Entrate. Credo tuttavia che la manutenzione di aree verdi già esistenti non rientri nell'agevolazione. Le consiglio comunque di restare aggiornato, cercheremo di aggiornare il prima possibile l'articolo quando usciranno nuove delucidazioni in merito. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:35 del 11/01/2018) al commento di Fabrizio

Buongiorno Fabrizio, a seguito dei chiarimenti offerti dall'Agenzia delle Entrate in occasione di Telefisco 2018, le confermo che gli interventi di manutenzione ordinaria su giardini preesistenti non danno diritto all'agevolazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:58 del 05/02/2018) al commento di Fabrizio

Buongiorno, ho fatto potare le piante del giardino (palme, magnolia, rovi etc) da un giardiniere e volevo sfruttare il "bonus verde" ma nel fare il bonifico, tra le causali disponibili ci sono solo quelle per "risparmio energetico" e "ristrutturazione edilizia". Per cui, mi sono fermato: non vorrei che, se utilizzo la seconda causale, poi non mi riconoscono la detrazione (essendo anche diverse le aliquote: 50 % per le ristrutturazioni e 36 % per il bonus verde). Come posso procedere ?

Commento di ValMan65 (08:26 del 16/01/2018)

Buongiorno, al momento non ci sono indicazioni precise sul questo bonus, bisogna attendere i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate. In attesa io le consiglierei di effettuare un bonifico usando come causale quella prevista per le ristrutturazioni. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:45 del 19/01/2018) al commento di ValMan65

Buongiorno, a seguito dei chiarimenti offerti dall'Agenzia delle Entrate con Telefisco le confermo che il pagamento può avvenire con bonifico ordinario, senza alcuna indicazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:05 del 05/02/2018) al commento di ValMan65

cosa si intende coperture a verde?.....

Commento di giuseppe (23:21 del 18/01/2018)

Buongiorno Giuseppe, per avere delucidazioni chiare in merito occorre attendere i chiarimenti dell'Agenzia delle entrate, che arriveranno probabilmente con una circolare. Tecnicamente le coperture a verde sono i tetti verdi, ossia i tetti ricoperti di vegetazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:53 del 19/01/2018) al commento di giuseppe

Buongiorno, voglio far mettere il PRATO SINTETICO (anziché le zolle/rotoli di prato di erba vera) su tutta la superficie del mio giardino privato. Rientra nel bonus verde? Grazie Saluti.

Commento di Cinzia (12:07 del 06/02/2018)

Per quanto riguarda la fattura che l'impresa deve emettere per il bonus verde, si applica l'iva al 10% come per le altre forme di agevolazione, le ristrutturazioni edilizie ecc...? Grazie

Commento di Flavia (12:57 del 06/02/2018)

Salve, devo fare potare due grandi alberi di un giardino già esistente, li posso inserire nel bonus verde?

Commento di Carlotta (16:31 del 09/02/2018)

Buon giorno, Volevo gentilmente chiedere se le serre per uso floro orticolo rientrano nella agevolazione fiscale. Grazie Fabio

Commento di fabio (08:49 del 11/02/2018)

Buongiorno, ho un terrazzo per il quale vorrei realizzare una siepe perimetrale in vasi è prevista la detrazione per questa spesa nel bonus giardini se acquistato e posato il tutto da un vivaio/giardiniere? Il pagamento è vero che puo' essere effettuato con normale bonifico o con assegno? L'IVA va calcolata al 10 % ? Grazie.

Commento di Giuseppe (11:25 del 12/02/2018)

Sono proprietario di 2 immobili concessi in affitto a diverse attività commerciali e artigiane ma come persona giuridica (Sas) e chiedo se il bonus potrebbe essere esteso anche alla mia società, grazie

Commento di Paolo (18:57 del 21/02/2018)

La casa di residenza sulla cui pertinenza ho eseguito lavori di potatura di grandi alberi, è di proprietà di mia moglie. La fattura può essere intestata al marito seppur non proprietario?Nella fattura dovrà essere indicato l'accatastamento della pertinenza e quello della casa? Grazie

Commento di dario (16:15 del 05/03/2018)

Non è per niente chiara la modalità di dichiarazione di inizio lavori da fare all'Agenzia delle Entrate. Visto che sarebbe il primo passo da fare non stiamo partendo proprio bene. Qualcuno ha informazioni al riguardo?

Commento di Luca (19:30 del 03/05/2018)

Bonus verde: se faccio i lavori in economia, per esempio un impianto di irrigazione per conto mio, posso richiedere l'agevolazione per l'acquisto dei soli materiali (canne, spruzzatori ecc.) ?

Commento di Silvio (13:11 del 05/05/2018)

Salve, ho 3 domande da porre: 1) Io devo rifare il manto erboso, ossia togliere il vecchio prato che ormai è pieno di erbacce e parti vuote, e mettere un nuovo prato erboso. Posso chiedere il Bonus Verde per il manto erboso? Preciso che il manto erboso non sarà sintetico ma reale. 2) Per quanto riguarda "l'irrigazione" , è valido anche il bonus verde per il rifacimento dell'impianto di irrigazione? Nuove pompe e nuovi tubi ormai vecchi ed obsoleti? 3) Ho letto che si parla anche di recinzione. Io dovrei anche fare una recinzione in PVC , sia per una questione di sicurezza(la rete è bassa e si può scavalcare in maniera facile, abbiamo già ricevuto la visita di ladri in casa) sia per una questione di quieto vivere,la posso considerare per il Bonus Verde?

Commento di Denis (12:49 del 08/05/2018)

Buongiorno Denis, secondo me lei rientra nel bonus verde perché mi sembra di capire che non si tratta di una semplice manutenzione ordinaria. Io farei rientrare sia il manto erboso che l'impianto di irrigazione. Purtroppo al momento i chiarimenti sono pochi. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:25 del 11/05/2018) al commento di Denis

Possiedo un terreno su cui non c'è nessun immobile, solo una fontana. Vorrei realizzarci un pozzo artesiano e fare dei lavori di spostamento siepi ed impianto d'irrigazione. Posso usufruire del bonus verde? Con quale dicitura devo fare il bonifico? Il bonus è previsto solo su terreni o giardini pertinenze di una casa già esistente?

Commento di anna (19:31 del 20/01/2019)

Buongiorno, Ho un terrazzo di circa 100 mq, vorrei mettere delle fioriere e delle piante attorno al muro perimetrale lunghezza circa 25 metri, volevo capire se le spese x fiorire, piante e giardiniere posso dichiararle come Eco Bonus per la detrazione del 36%. L'appartamento è in comodato d'uso gratuito regolarmente registrato. Grazie

Commento di Brisotto MOnia (09:28 del 21/02/2019)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)