Rassegna stampa Pubblicato il 13/07/2017

Età pensione: stop all'adeguamento e APE per le donne?

colf badanti 2017

Sull'adeguamento età per la pensione i presidenti delle Commissioni Lavoro si schierano con i sindacati . Il governo studia un anticipo pensionistico per le donne

E' in corso in questi giorni il confronto  fra Governo e sindacati sulla fase due della riforma delle pensioni che dovrebbe occuparsi in particolare di garanzie contributive per i giovani e  pensioni complementari  oltre che della completa attuazione della "fase uno" con  APE volontaria e aziendale .

Uno dei temi più caldi è l'adeguamento dell'età pensionabile  all'aspettativa di vita, introdotto nel 2009  e inasprito con la riforma Fornero nel 2012.  Applicando la normativa sulla base dei recenti dati Istat l’età per la pensione di vecchiaia  dovrebbe salire  nel 2019  dagli attuali 66 anni e 7 mesi, a 67 anni. 

Si andrebbe quindi a 67 anni e 3 mesi nel 2021, 68 anni e 1 mese nel 2031, 68 anni e 11 mesi nel 2041 .

A questo proposito i due presidenti delle Commissioni Lavoro di Camera e Senato, rispettivamente Damiano e Sacconi ,  ex ministri del Lavoro , anche se di parti avverse ,  hanno fatto sapere di essere  entrambi decisamente  favorevoli al blocco  di questo automatismo, sostenendo quindi le richieste dei sindacati.

Secondo l'onorevole Damiano  "è estremamente contraddittorio che si sia fatta una battaglia per la flessibilità con l’introduzione dell’Ape e insieme ci sia un innalzamento automatico dell’età della pensione" ,  mentre il senatore Sacconi sottolinea come il salto  penalizzi in particolar modo le donne più degli uomini. 

Nel vertice tenutosi l'11 luglio  con i sindacati il Governo non ha ancora preso posizione su questo tema  ma  emerge in effetti una particolare attenzione sulla disparità  fra uomini e donne in tema di pensioni . 

Da alcune indiscrezioni sembra sia allo studio una misura per agevolare l’uscita anticipata dal mondo del lavoro delle lavoratrici  attraverso  agevolazioni contributive  che tengano in conto,  anche ai fini dell' APE sociale,   i periodi di cura, assistenza e maternità ,  che certamente la maggior parte delle donne puo far valere  in misura molto maggiore degli uomini.

Per tutte le novità segui il nostro DOSSIER: Come cambiano le pensioni, le misure dal 2017

Ti puo interessare  l' e-book Speciale pensioni novita 2016-2017 con aggiornamento annuale gratuito !

oppure il completo manuale  "Previdenza  2017" di G. Bonati, P.Gremini  (libro di carta 262 pagine- Maggioli Editore)   IN PROMOZIONE!

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per Politiche del Lavoro Femminile, La rubrica del lavoro , Pensioni: Quota 100 e novità 2020

32,00 € + IVA
27,20 € + IVA
18,00 € + IVA
15,30 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)