About the Author
identicon

Lorenzo Riccardi

Dottore commercialista specializzato in fiscalità internazionale. E’ Professore Associato presso Xian Jiao Tong-Liverpool University dove insegna taxation e advanced taxation ed è autore di articoli e saggi su tematiche di vario genere relative agli investimenti stranieri in Asia Orientale. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ricopre il ruolo di sindaco e consigliere per diversi gruppi societari ed è socio dello Studio di consulenza RSA, specializzato in Asia e paesi emergenti. Ha pubblicato “Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam” edito da IlSole24Ore ed è membro dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano, del Registro dei Revisori dei Conti in Italia, dell’accountants association del Vietnam e dell’Hong Hong Institute of CPAs in Hong Kong. Tiene seminari e convegni su economia e diritto tributario in Oriente ed è responsabile della sezione “Asia” della banca dati online “Fisco e Tasse” (Maggioli Editore).

Le agevolazioni fiscali in Vietnam per gli investimenti

Le agevolazioni fiscali in Vietnam per gli investimenti

di Lorenzo Riccardi CommentaIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

Il vietnam in questi anni sta cercando di attrarre sempre più investimenti stranieri e favorire lo sviluppo dell’industria. Sgravi ed esenzioni fiscali alle imprese sono di entità tale da essere unici nella regione Asiatica. Con un piano normativo mirato si vogliono favorire gli investimenti in specifici settori, favorire la collocazione di imprese in aree determinate ed in ultimo favorire nuovi …

ridotti i dazi di importazione di beni di lusso in Cina

La Cina riduce i dazi di importazione sui beni di lusso

di Lorenzo Riccardi CommentaIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

Dal 1° giugno 2015 è entrata in vigore in Cina una riduzione significativa sui dazi di importazione nel settore moda e lusso, che favorirà diversi prodotti del Made in Italy. Questa si configura come una misura doganale del Governo cinese, che implementa la decisione del Consiglio di Stato dello scorso 28 aprile 2015, durante il quale è stato deciso di …

Cina: investire all’estero e stabile organizzazione

di Lorenzo Riccardi CommentaIn Fiscalità Estera

Nel caso in cui una società residente in uno stato produca reddito di impresa in un territorio diverso da quello della propria residenza fiscale, essa dovrà verificare se in tale stato estero si configuri l’esistenza del cosiddetto status di stabile organizzazione. Per determinare i presupposti in base ai quali si configura la stabile organizzazione, se non esiste alcun tipo di norma, si farà riferimento ai principi internazionali ed al modello OCSE contro le doppie impostazioni.