Adesso ridurre le imposte è un atto dovuto

di Prof. Dott. Francesco Verini CommentaIn Senza categoria

Lo avevamo scritto qualche tempo fa su queste colonne, circa la necessità ma, soprattutto, la possibilità di ridurre le imposte tenendo sotto controllo le spese “superflue” dei conti pubblici.
Avevamo anche detto di quante se ne possano trovare, nelle “pieghe” dei bilanci pubblici, di spese non giustificate o esagerate.
Ebbene dopo gli ultimi accadimenti nella Regione Lazio, la riduzione delle imposte diventa un atto dovuto!
Vi sono le prove concrete delle supposizioni che avevamo effettuato. Non che ci volesse grande capacità intuitiva, bastava guardarsi intorno.
Ma già nel 1976 Adriano Celentano cantava “Svalutation” . Di lui tutto si può dire meno che non abbia intuito e non sappia vedere al di là delle circostanze apparenti.
Se non ricordo male il suo messaggio era molto chiaro sulla spesa pubblica incontrollata, perché il brano iniziava: “Eh la benzina ogni giorno costa sempre di più e la lira cede e precipita giù svalutation, svalutation. Cambiano i governi niente cambia lassù c’e’un buco nello Stato dove i soldi van giù svalutation, svalutation……………….. Con il salario di un mese compri solo un caffè
gli…stadi son gremiti ma la grana dov’e’ svalutation, svalutation. Mah, siamo in crisi ma senza andare in là l’America e’ qua……
Contenuto di indubbia attualità, tanto che bisognerebbe consigliare all’autore di rilanciarla.
Certo ci pare di essere tornati indietro di 36 anni!
Ma quando arriva un segnale bisogna coglierlo e trovare la soluzione ai problemi in maniera tempestiva. Quello che è accaduto in una regione d’Italia non può ripetersi nelle altre e bisogna correre ai ripari!

Poiché prevenire è meglio che curare, bisognerà che l’Amministrazione attivi la riduzione delle imposte riducendo tutti quei capitoli dei bilanci pubblici che non hanno un “rendimento funzionale” dall’impiego dei fondi.
Per far questo prima ancora di nominare revisori dei conti esterni, indipendenti, come stanno facendo alcuni Consigli Regionali, è necessario che si rendano pubblici e trasparenti i bilanci degli Enti in maniera che via sia un controllo dei cittadini – elettori sulla qualità e quantità della spesa.
Adriano aveva individuato anche la soluzione ai problemi:…….. Ma quest’Italia qua se lo vuole sa che ce la fara’ e il sistema c’e’ quando pensi a te pensa… anche un po’ per me.
Chi svolge incarichi a servizio della comunità non può essere animato da desideri egoistici ! E’ una contraddizione in termini.
Riproduzione riservata


Autore dell'articolo
identicon

Prof. Dott. Francesco Verini

Twitter

Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti, Revisore degli Enti Locali in Roma, L’Aquila e Pescara. Ha svolto le funzioni di Giudice Tributario in grado di appello a L’Aquila. Componente dell’Osservatorio Regionale per gli Studi di Settore presso l’Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale Abruzzo. Libero Docente di Economia. Docente di Conciliazione Civile e Commerciale, di ADR Network con sede in Roma, accreditato al Ministero della Giustizia. Componente della Commissione Consultiva sul Processo Tributario presso L'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma. Economista. Giornalista Pubblicista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *