I 15 casi di esonero dalla presentazione della dichiarazione dei redditi Persone Fisiche

di Rag. Luigia Lumia 124 CommentiIn Dichiarazioni

Le persone fisiche sono esonerate dalla presentazione della dichiarazione dei redditi in almeno 15 casi. Condizione indispensabile è che non  abbiano l’obbligo di tenere le scritture contabili.

La dichiarazione puo’ comunque essere presentata se ancorchè esonerati si ha interesse a presentarla per chiedere la deduzione di oneri deducibili o rimborso di imposte relative ad anni precedenti.

Ma vediamo nel dettaglio:

1) Si è esonerati sempre quando dopo aver fatto i conti ci si accorge che l’imposta dovuta non supera 10,33 a condizione che non si ha l’obbligo di tenere le scritture contabili;

2) Quando si possiede solo l’abitazione principale e relative pertinenze e altri fabbricati non locati situati in comune diverso da quello dell’abitazione principale e che sono soggetti all’IMU (alternanza IMU/IRPEF)

L’esonero non si applica se i fabbricati non locati sono situati nello stesso comune dell’abitazione principale.  Quest’ultima condizione è a causa di una novita’ retroattiva della Legge di Stabilità 2014 ( 1, comma 717, legge 27 dicembre 2013, n. 147) che ha stabilito che gli immobili non locati situati nello stesso comune dell’abitazione principale, che pagano l’Imu al pari di quelli situati in comuni diversi, concorrono alla formazione della base imponibile Irpef e delle relative addizionali nella misura del 50%. (non sono riuscita a capire la motivazione della differenza tra immobili non locati nel comune o fuori dal comune dove si abita!)

3) Quando si possiede  un reddito di Lavoro dipendente o pensione + eventuale abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati ; l’esonero, come per il caso precedente, non si applica se il fabbricato non locato è situato nello stesso comune dell’abitazione principale.

4) Nel caso di rapporti di lavoro dipendente, collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto, pensione a condizione che siano corrisposti da un unico sostituto d’imposta o conguagliati dall’ultimo sostituto (datore di lavoro o ente pensionistico)

In tutti i casi occorre controllare che le detrazioni per familiari a carico effettuate dal sostituto siano spettanti e non sono dovute le addizionali regionali e comunali.

5) Quando si possiedono redditi esenti quali ad esempio le rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, alcune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, sussidi a favore degli hanseniani, pensioni sociali.

6) Se si possiedono redditi soggetti ad imposta sostitutiva quali ad esempio gli interessi sui BOT o sugli altri titoli del debito pubblico (vanno invece dichiarati i redditi dei fabbricati assoggettati alla cedolare secca).

7) Se si possiedono redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta quali ad esempio gli interessi sui conti correnti bancari o postali; redditi derivanti da lavori socialmente utili.

Sono casi di esonero sottoposti a dei limiti di reddito e a determinate condizioni i seguenti:

8) Si è esonerati dalla presentazione della dichiarazione se si possiedono terreni e/o fabbricati (comprese abitazione principale e sue pertinenze) con un reddito uguale o inferiore a 500 euro;

Si è esonerati se si possiede:

9)     Lavoro dipendente o assimilato + altre tipologie di reddito fino a 8.000 euro, percepito per un periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni

10)  Pensione + altre tipologie di reddito fino a 7.750 euro, per un periodo di pensione riferita a 365 giorni

11)  Pensione + terreni + abitazione principale e sue pertinenze (box, cantina, ecc.) fino a un reddito di 7.750 per la pensione + 185,92 per i terreni e sempre che la pensione sia riferita a 365 giorni

in tutti e tre i casi a condizione che il periodo di lavoro o di pensione sia non inferiore a 365 giorni e che le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione.

12) Si è esonerati se si possiede la Pensione + altre tipologie di reddito fino ad importo uguale o inferiore a 8.000 euro a condizione che il periodo di pensione sia non inferiore a 365 giorni e che il contribuente abbia età pari o superiore a 75 anni. Anche in questo caso occorrerà controllare che le detrazioni per coniuge e familiari a carico siano spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione.

13) Si è esonerati se si è percepito l’assegno periodico dal coniuge + altre tipologie di reddito per un importo fino a 7.500. Non bisogna tenere conto dell’assegno periodico destinato al mantenimento dei figli.

14) Si è esonerati se si possiedono redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro fino a un importo di 4800,00 euro. Ad esempio: compensi percepiti per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi da attività commerciali occasionali, redditi da attività di lavoro autonomo occasionale

15) Ultima ipotesi di esonero e il possesso di Compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche fino a 28.158,28.

 

In tutti i casi occorre determinare il reddito complessivo non si tiene conto del reddito derivante dall’abitazione principale e sue pertinenze.

 

Autore dell'articolo
identicon

Rag. Luigia Lumia

Esercita la professione di commercialista dal 1978. Fondatrice del sito www.fiscoetasse.com dal 1999 segue quotidianamente l'aggiornamento del sito, i social network , il Forum, il Blog.

Comments 124

  1. …a me pare che l’ultima frase non corrisponda alle indicazioni citate, ad esempio nel punto 3, 8 od 11….cosa mi sfugge?

    1. Gentilissima Rag. Lumia,
      nella seconda casa ubicata in comune diverso da quello dove ho abitazione principale ho pagato IMU e TASI.Appena ereditato la casa ho provveduto a sospendere il beneficio dell’esenzione E01 da SSN in quanto sommando la rendita catastale di detta abitazione , tenuta a disposizione , alla mia pensione raggiungevo i 36.151 euro che non danno piu’ diritto a detto beneficio.Ora pero’ ho dei dubbi che quanto da me supposto sia giusto.Le sarei grato se potesse indicarmi la cosa corretta da farsi

  2. Si effettivamente non sono stata chiara: l’affermazione si riferisce ai punti 9,10,12 e 13 come indicato al punto 4 delle istruzioni all’Unico PF.

  3. Pingback: Dichiarazione dei redditi: chi e' esonerato?

  4. Salve, mi può chiarire il punto 3?:
    <>

    Quindi, se la resid. principale è in affitto, ha reddito da lavoratore dipendente/pensione superiore a 8.000 Euro e è proprietario di un immobile (altro fabbricato) non locato fuori dal comune di residenza, può non presentare la denuncia? E’ corretto, oppure ho capito male?

    Grazie.

  5. Direi corretto, perche il fabbricato non locato fuori dal comune di residenza non paga l’IRPEF (paga l’Imu ma non l’Irpef). Questa distinzione introdotta dalla legge di stabilità a me fa dubitare seriamente della salute mentale dei nostri legislatori. Una complicazione bestiale. Una casa sfitta nel 2012 se pagava l’Imu non pagava l’Irpef. Nel 2013 viene introdotta una variante, la casa sfitta non paga solo se situata fuori dal comune di residenza, se è nello stesso comune paga sul 50% della rendita!

    1. Gent.ma Rag. Lumia
      Io e mia moglie siamo comproprietari di un alloggio con relative pertinenze, che funge da abitazione principale, ubicato in Roma e di un altro alloggio con pertinenze, in nostra esclusiva disponibilità, ubicato in altro comune. Mia moglie non ha altri redditi che quelli derivanti dalle suddette proprietà.
      Se ho ben capito, mia moglie è comunque esentata dalla dichiarazione?

      Grazie per l’attenzione.

      Massimo

      1. identicon Post
        Author
  6. Gentile Luigia,
    il solito pastrocchio all’italiana!
    Be’, allora almeno potrò evitare di compilare il 730, visto che l’anno scorso, tramite un simpatico CAF sono riusciti a farmi pagare il doppio dell’IMU! Nessuno ancora ha capito che razza di calcoli abbiano fatto.
    Ho dovuto brigare per poter scalare il di più dalla seconda rata, ma dovrei (tocchiamo ferro) avercela fatta, grazie però alla comprensione dell’addetto all’ufficio preposto del Comune.

    Grazie ancora e buona giornata.

  7. Concordo pienamente.
    Solo una domanda: il non residente in Italia con uno o più immobili sfitti (su cui ha pagato IMU nel 2013) deve fare l’UPF2014 maggiorando del 50% l’unico/i vari immobili che possiede in Italia?

  8. 1- Totale rendita fabbr siti nello stesso comune di residenza, dell’abitaz. princip. (occupati dal figlio residente) 941: utilizzo 10 poss 50%
    2- Tot rend come sopra ma utllizzo 9= 36
    3- Totale rend fabbr siti fuori del com di reside dell’abitb principale 421: util 2 poss 50%= 421
    Non possiede altri redditi, salvo l’abitazione principale. pagata la mini IMU: totale rendite rival del 5 % riduz 50% e 50% per voci 1 + 50% voci 2 e 3= 487. Non fa la dichiaraz. giusto? Grazie

  9. se un residente estero con iscrizione aire ha un appartamento di proprieta’ in Italia sfitto non deve pagare imu e tasse ecc.ecc.
    potete rispondermi ?? e solo una assicurazione in comune in Italia mi hanno detto che non devo pagare nulla
    Grazie

    1. Buongiorno,
      io e mia moglie siamo comproprietari di un appartamento in Italia che adesso affitteremo perche’ ci siamo iscritti all’AIRE.
      A quanto ammonta l’IRPEF che dovremmo pagare considerando che io lavoro (all’estero) e mia moglie no?

  10. Salve, ho una partita IVA con regime dei superminimi, quindi senza obbligo di scritture contabili. L’anno scorso non ho prodotto redditi quindi, avendo solo redditi da abitazione principale di 450 € (inferiori a 500 €), dovrei rientrare nei casi di esonero. Tuttavia, avendo una partita IVA dovrei essere obbligata alla dichiarazione… Che devo fare?
    Grazie.

  11. Salve, una domanda:
    una Società Srl cosituita nell’anno di imposta 2013, aperta la Partita Iva, ma che non ha operato nell’anno di imposta, deve presentare Dichiarazione dei Redditi?

    1. La srl deve sempre presentare la dichiarazione dei redditi, anche se i soci non approvano il bilancio.

  12. Buon giorno, se nel 2014 ho percepito un reddito da lavoro dipendente pari a 3500 euro + un reddito la lavoro autonomo occasionale soggetto a ritenuta d’acconto del 20% pari a 500 euro, quindi un totale netto di € 4000 devo fare la dichiarazione dei redditi dell’anno 2014?
    grazie

    1. 3 cittadine canadese, non residenti in italia, intestatarie di una casa che hanno ereditato dalla madre, regolarmente eseguita denunzia di successione,che è attualmente sfitta e senza attacco luce,devono pagare l’ imu nel comune ove è situata la casa?

  13. Buonasera,
    avrei bisogno se possibile di un piccolo chiarimento: nell’anno 2014 ho svolto due collaborazioni occasionali (per soggetti diversi) per un ammontare totale lordo di poco più di 1000 euro. Non essendo munita di Partita Iva, la retribuzione è avvenuta con ritenuta d’acconto (pertanto, a me è stato corrisposto solo la somma dovuta al netto delle imposte). Non ho nessun altro reddito, Nel caso di specie, sarò lo stesso tenuta a presentare comunque dichiarazione dei redditi nel 2015 o il mio caso rientra nelle esclusione prevista al punto 14?
    Grazie mille

  14. Gent.ma Rag. Vorrei sapere se le prestazioni pensionistiche tassate alla fonte con aliquota del 15% ex articolo 11 del dlgs 252 del 2005 e accreditate agli eredi, di ex pensionato cassa di risparmio, provenienti da dismissione immobiliare di beni da gestione della fondazione c.c.r.v.e., devono essere considerate pari ai redditi assimilati.

  15. Spettbile rag. Io ho un reddito da lavoro dipendente parte time e una seconda casa non locata e situata fuori il comune di residenza sono obbligata a presentare il 730 o posso esonerarmi?

  16. Buongiorno, chiedo se nel caso di solo reddito di compenso per stage, di mesi 6 e sotto i tremila euro, documentato con CUD + reddito di abitazione principale, si rientra nel caso 14, a prescindere se sono state operate le ritenute di imposta alla fonte. In caso contraio chiedo se è da presentare il modello Unico. grazie

  17. Buongiorno, nel caso del lavoratore dipendente con unico reddito più abitazione principale è corretto non presentare il 730 o ci sono dei limiti legati al reddito percepito? es reddito da lavoro dipendente 28000€ è ammesso o deve essere inferiore a una certa soglia?
    grazie

  18. la dichiarazione del 730 dell’anno 2013 e’ stata
    fatta congiunda con mia moglie ,questanno la dichiarazione precombilata non era stata completa con quella di mia moglie ,siamo proprietari al 50% di fabricato cosa debbo fare.

  19. Buongiorno,
    per casi di esonero della dichiarazione Irpef per i limiti di reddito (al punto 8), nel caso di fabbricati con un reddito uguale o inferiore a 500 euro, trattasi di reddito (affitto incassato) oppure reddito catastale?
    Abito in Francia ed ho incassato solo un affitto di 499€ per un negozio che è sfitto da marzo 2014 e che è difficile vendere per 20000€ (!) purtroppo con rendita catastale di 1266€

  20. i miei si sono separati a maggio dello scorso anno e mio padre ha cambiato la destinazione d’uso di un locale per trasferircisi.ora la situazione è questa :
    1 appartamento dove vive mia madre è al 50% intetstato a lei e50% a mio padre;
    2 appartamento dove vive mio padre 50% intestato a mio padre e 50 % intestato a mia madre;entrambi nello stesso comune.
    mia madre percepisce 600 euro di assegno do mantenimento .
    Deve fare la dichiarazione dei redditi ?

  21. Buonasera
    Se l’IRPEF scaturita dal modello UNICO di un contribuente deceduto e a zero in quanto le detrazioni di lav. dipendente e dei carichi di famiglia superano l’imposta dovuta, esiste l’obbligo di presentazione?
    Grazie

  22. Buongiorno,
    Una domanda. .se due persone sono conviventi ma non posseggono nessun bene di proprietà e tutti e due lavorano come dipendenti devono fare il 730?
    Grazie in anticipo!

  23. No se siete lavoratori dipendenti con un unico datore di lavoro, cioè se durante l’anno non avete cambiato lavoro, non è obbligatorio presentare il 730. E’ tuttavia una Vs. facoltà qualora aveste oneri da detrarre: spese mediche, assicurazioni ecc…

  24. buonasera, sono obbligata a presentare mod. UNICO per mia madre, defunta a dicembre 2016? Non ci sono spese da detrarre, aveva solo la pensione e 50% alloggio di residenza. Sono l’unica erede. Grazie

    1. identicon Post
      Author
  25. mi è venuta un ISEE DI 8500 PENSO CHE MI HANNO MESSO L’INDENNITà DI ACCOMPAGNAMENTO è normale ? COME POSSO REGOLARMI?’ devo fare la dichiarazione dei redditi? o sono esente?

  26. Possiedo solo la pensione INPS é la casa dove vivo sono esonerato alla presentazione della dichiarazione dei redditi ?

    1. identicon Post
      Author
    1. identicon Post
      Author
  27. Figlio maggiorenne, studente, senza redditi ed a carico dei genitori. Da fine giugno 2015 è proprietario di un appartamento (cat.A/2 – rendita catastale non rivalutata 810 Euro) , nello stesso Comune, e da Luglio 2015 vi ha stabilito la residenza e l’abitazione principale.
    1) Mi sembra chiaro che può continuare a rimanere a carico dei genitori.
    2) Ho il dubbio se deve presentare il 730/Unico per questa casa. A me pare che si rientri comunque nel caso previsto a pag. 6 delle istruzione del 730 “CONDIZIONE GENERALE DI ESONERO” (esonero perché l’imposta non supera i 10,33 Euro). Inoltre, vorrei sapere se il limite di 500 euro comprende o meno l’abitazione principale che, come noto, gode di una deduzione dal reddito complessivo pari all’ammontare della rendita catastale dell’unità immobiliare. Quindi ha un reddito zero e non paga nulla.
    Io non credo che mio figlio debba presentare il 730/Unico, però vorrei essere confortato in questa analisi.
    Leonardo

    1. identicon Post
      Author
  28. essendo proprietario di una casa che affittata rende 4800 euro l’anno,non ho però alcun reddito essendo disoccupato devo pagare le tasse sulla casa?io abito con mia mdre vedova e sono proprietario di un terzo della sua casa. ed e’ lei che mi mantiene.

    1. identicon Post
      Author

      L’affitto di 4800 euro dovrà essere dichiarato, come pure la comproprieta. Purtroppo sui redditi dei fabbricati non ci sono particolari abbattimenti se non un modesto 5% del canone.

  29. Salve.
    chi è possessore di social card e anche bonus per bimbo ha l’obbligo di fare la dichiarazione?
    Grazie

  30. Salve, sono un dottorando con borsa di studio, esente ai fini fiscali e sono proprietario del 49% di un locale commerciale non locato, con rendita di mia spettanza pari a 2300,00€. Per cui risulto a carico di mia madre, impiegata, che scarica anche le mie spese al 50% con mio padre. Devo presentare la dichiarazione dei redditi ? Io ritengo di no, da come interpreto quanto riportato alla pagina 4 delle Istruzioni Unico 2016 – Condizioni generali di esonero, con imposta non superiore a €10.33

    1. identicon Post
      Author

      Sulla rendita di 2300 paga un’imposta IRPEF superiore a 10,33. Che conteggi ha fatto lei? Quindi dovra’ presentare il suo Unico, senza togliere con questo che essendo il suo reddito inferiore a 2840 euro potrà rimanere a carico dei suoi genitori.

  31. Salve, nel caso di possesso di altri immobili oltre all’abitazione e pertinenze non locati situati nello stesso comune dell’abitazione principale bisogna presentare la dichiarazione; ma se dopo aver fatto i conti ci si accorge che l’imposta dovuta non supera 10,33 e non si ha l’obbligo di tenere le scritture contabili, quale regola prevale? Presentazione o esonero? Grazie

    1. identicon Post
      Author

      Se si ha un’imposta non superiore a 10,33 si rientra in una ipotesi generale di esonero. le istruzioni a pag. 4 del 1 fascicolo dicono a proposito che: In generale è esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente, non obbligato alla tenuta delle scritture contabili,
      che possiede redditi per i quali è dovuta un’imposta non superiore ad euro 10,33 come illustrato nello schema seguente:
      imposta lorda (*) –
      detrazioni per carichi di famiglia –
      detrazioni per redditi di lavoro dipendente, pensione e/o altri redditi –
      ritenute =
      importo non superiore a euro 10,33
      (*) L’imposta lorda è calcolata sul reddito complessivo, al netto della deduzione per l’abitazione principale e sue pertinenze.

      1. Salve,
        se l’unico reddito che si possiede è un reddito diverso gravato da un’imposta sostitutiva non superiore a 10,33 euro, senza obbligo di scritture contabili, si rientra nei casi di esenzione dalla presentazione dell’Unico o vale solo per altri tipi di imposte? Ed è obbligatorio fornire la documentazione del calcolo?

        Grazie

  32. Pingback: Tempo di dichiarazione dei redditi. Ma cos'è il 2 per mille per il non profit? - Pair - Piccole Associazioni in RetePair – Piccole Associazioni in Rete

  33. salve,
    ad ottobre 2015 ho aperto p. iva con iscrizione alla camera di commercio per un’opportunità di lavoro come procacciatore d’affari continuativo. Purtropo non è andata come speravo. Non ho emmesso neanche una fattura e a dicembre mi sono cancellato da p iva e camera di commercio. A febbraio ho pagato i contributi inps relativi ai 3 mesi.
    Ora la mia famiglia deve fare la denuncia dei redditi. Possono inserirmi come componente a carico?Io devo presentare la denuncia dei redditi?
    Grazie
    Danilo

    1. identicon Post
      Author

      Buonasera, lei dovrà presentare obbligatoriamente la dichiarazione Unico con allegato anche il modello Iva anche se in bianco e il quadro RG. Se pero’ i suoi redditi sono inferiori a 2.840 euro potrà essere considerato a carico

  34. Buongiorno, possiedo l’abitazione dove risiedo, più parti di immobili in un comune diverso dalla residenza, e non lavoro. Devo presentare il 730?

  35. Mi scuso per il disturbo, volevo fare una domanda un po’ insolita a cui non ho trovato risposta. Attualmente ricevo una borsa esente da tasse (dottorato) quindi non figura come reddito nel 730. Tuttavia posso comunque scegliere l’Università come sostituto d’imposta nel precompilato online. Ora, se non ho capito male , non avendo altre fonti di reddito, ho un reddito pari a 0 (zero). Non sono tenuto a fare il 730 ma volendo lo potrei comunque fare per scaricare spese di trasporto e affitto? (ho meno di 30 anni e vivo da solo quindi ho diritto ai 960euro). Se qualcuno mi può aiutare mi farebbe un enorme favore. Grazie!

  36. Salve.nel 2015 ho un redditto di 2.200+689€.mio marito nel cud ha avuto la detrazione coniuge nel 2015.la mia domanda e: visto il mio reditto sono obligata a dichiararli o no ??? Grazie

  37. salve, volevo sapere se una persona vive in un domicilio diverso a quello di residenza, il 730 lo deve fare per i fatti propi o lo deve dare fare assieme alla famiglia dove risiede considerando che non possiede nulla e percepisce solo la disoccupazione

  38. Pingback: 2 per mille, cos’è e a chi destinarlo (in 10 punti) - Pair - Piccole Associazioni in RetePair – Piccole Associazioni in Rete

  39. salve vorrei sapere se il socio di una srl che ha chiuso i rapporti con la ditta deve fare dichiarazione

  40. Buongiorno,

    posseggo solo abitazione principale con due pertinenze più altri due garage soggetti ad IMU.
    Sono esonerata dall’Unico 2016?

    Grazie

  41. buonasera mia moglie cointestataria di un casa in affitto con 3000 euro di affitto annuali ( la sua quota) supera il limite minimo di 2.880 euro non ha altri redditi, può essere esonerata.

  42. buongiorno. Sono intestataria solo di un appartamento al mare (< di 500 €) e non ho altri redditi. Immagino sia corretto se non presento la Dichiarazione e risulto a carico nell'Unico di mio marito !? In tal caso vorrei sapere se il suddetto immobile, che è a disposizione, deve essere riportato nella dichiarazione di mio marito, o è superfluo. Molte grazie

  43. buongiorno, vorrei sapere se mia moglie deve presentre il 730. La sua situazione è questa: sposata in separazione dei beni, casalinga, proprietaria di immobile fuori regione locato a canone concordato per 5760 annui. rendita catastale (da visura) dell’immobile 471,06 euro. Grazie in anticipo.

  44. Buongiorno,
    scusate la domanda sciocca ma in quest’italia non si capisce mai nulla…
    2014 reddito 32000 con varie spese mi vengono rimborsate 400 euro.
    quest’anno 18000(con 3 cud differenti) devo pagare 2000.
    visto che il caf non me l’ha spiegato potrei capire come è possibile?
    la signora del caf aveva erroneamente dimenticato un cud di 7700 ed avrei dovuto pagare 3500…su 11000
    nn mi è chiaro nulla …
    grazie in anticipo

  45. BUONGIORNO !
    Percepisco solo la persione INPS e non ho altri redditi dal 30 /07/2015
    No casa di proprietà. Sono esonerato dalla presentazione della denuncia dei redditi ,??

  46. Salve!
    Lavoro x una cooperativa, nel 2015 ho un reddito pari a 15,300 euro.
    Unico dattore di lavoro, niente proprietà, nessuno a carico.
    È obbligatorio fare il 7:30??

  47. chi possiede una prima casa dove abita pagando un mutuo e una seconda casa in altro comune locata annualmente a meno di 7500eiuro ha l obbligo della dichiarazione ?
    SENZA ALTRI REDDITI DI NESSUN TIPO !!!
    SI è trasferita per lavoro a progetto ..ora risolto.

  48. Buongiorno mi chiamo Natalie sono una mamma di un ragazzo di vent’anni e adesso deve andare università sono stata sposata con suo padre adesso sono divorziata il mio figlio mi ha chiesto il 730 ma io non ho mai lavorato adesso convivo e ho due figli con il mio convivente devo comunque fare il 730 anche se non ho mai lavorato

  49. Buongiorno signora mi chiamo Natalie sono divorziata con due figli di 20 anni 18 anni con primo marito e adesso convivo mio figlio mi ha chiesto il 730 non convive con me convivi con il padre io non ho mai lavorato mia figlia adesso mi ha chiesto il università devo fare e730 anche se non ho mai lavorato grazie ancora

  50. Con redditi da inserire nel quadro RH, ma con reddito complessivo inferiore a 8000 euro, si può non presentare la dichiarazione?

  51. Buondì.
    Avevo una pensione (reversibilità+vecchiaia) di euro 1530.
    Mi ritrovo ora con una pensione di Euro 1.280. La diminuzione è stata determinata dal fatto che non ho presentato l a denuncia dei redditi. Non l’ho fatto perché ho avuto notizia che l’Agenzia delle entrate è perfettamente in caso di assicurare l’INPS che non ho avuto alcun reddito supplementare. Ho Ottant’anni!
    Sto diventando matta di rabbia. Cosa si deve fare per ottenere una risposta sensata dall’INPS?
    Grzie della risposta.

  52. Salve, mia madre ha pensione di invalidità più accompagno, risiede in una casa popolare ma è proprietaria di una casa in un’altra regione. Deve presentare la dichiarazione?

  53. Buongiorno,vorrei fare una domanda: percepisco un assegno mensile dal mio ex coniuge di 350 euro, il 25/10/2016 gli ho venduto la mia metà della casa coniugale per un importo di 125.000 euro.Ho un appartamento in cui risiedo.Dovrò fare la denuncia dei redditi? se si i due redditi verranno sommati e quanto dovrò pagare di Irpef?

  54. Sono un artigiano che opera nel campo delle autoriparazioni e non avendo più pagato (per forza maggiore) inps, inail ecc. vorrei sapere cosa potrebbe succedere? le mie poche fatture sono valide? Rischio l’annullamento della partita IVA? Serve fare la dichiarazione dei redditi (sono nulla tenente)?
    Ho tentato di fare una ricerca su internet ma non ho trovato riscontri. Attendo risposta grazie
    Saluti

  55. Salve, vorrei sapere se il socio unico di una srl che non ha distribuito gli utili deve presentare la dichiarazione, non avendo alcun reddito. Solo la prima casa.
    Grazie

  56. Salve,
    sono disoccupato dal 01/01/2016, avendo cessato l’attività da autonomo il 31/12/2015, quindi senza alcun reddito ne sostegno economico alcuno, di nessun genere, una moglie casalinga e senza reddito alcuno, ed un figlio 18enne studente.
    Vivo e risiedo nell’abitazione principale di proprietà di mia moglie, rendita catastale 390 euro; di mia proprietà ho un altro immobile, rendita catastale 213 euro,
    dichiarato inagibile dal comune, ch’è lo stesso di dove risiedo: le chiedo se devo presentare dichiarazione dei redditi nel 2017, la ringrazio.
    cordiali saluti
    Sebastiano

    1. identicon Post
      Author
  57. BUON GIORNO,IO E MIA MOGLIE SIAMO ENTRAMI DIPENDENTI,CON UN APPARTAMENTO DI COMUNE DI BENI CON REDDITO 540 EURO/ANNO ,CHIEDO ABBIAMO OBBLIGO DI FARE LA 730 .
    GRAZIE

  58. Pingback: 2 per mille alla Biblioteca Circolante » Società  per la Biblioteca Circolante

  59. Buon giorno,
    Ho 70 anni e nell’nno 2016 ho percepito soltanto i seguenti redditti:
    1. l’assegno sociale, erogato dall’INPS- per 13 mesi 5824,00 euro
    2. il sostegno al reddito basso erogato dal Comune – per 12 mesi 1800,00 euro
    3. Carta d’acquist, erogatto dall’INPSi – per 12 mesi 1200,00 euro
    In totale 8.824,00 euro
    Devo presentare la dichiarazione?

  60. Buongiorno,

    Scrivo per comprendere il seguente.

    Ho un’offerta di lavoro extra UE, non esistono convenzioni bilaterali tra Italia e questo paese. Mi propongono un contratto in loco.
    Sono sposato con un figlio, non possiedo beni Immobili in Italia e possiedo solo una vettura, ho un contratto d’affitto a nome mio che era stipulato prima di sposarmi ed e’ sempre in essere, medesima cosa per l’intestazione delle bollette (luce, acqua e gas).
    Siccome questo paese (sto parlando della RDC Congo) non presenta le condizioni per spostarmi li’ con tutta la famiglia, io mi iscrivero’ all’AIRE poi mia moglie e mio figlio resteranno in Italia, moglie e figlio sono a carico (mia moglie non lavora).
    Date queste premesse, volevo comprendere se nel mio caso, il fisco Italiano potrebbe avere qualche rivalsa sul mio reddito prodotto in RDC Congo, e se possa tranquillamente poi passare dei soldi per il mantenimento dei miei cari per poter vivere?

    La ringrazio anticipatamente.

  61. Possiedo unico reddito pensione importo mensile 685.00 euro eta’ 80 anni . Devo presentare ugualmente la dicharazione reddito.

  62. salve
    ho come unica entrata i canoni di due appartamenti di mia proprieta dati entrambi in locazione agevolata con contratto di affitto di tipo concordato in regime di cedolare secca che per tutto il 2017 sara al 10% per passare dal 2018 al 15%. Non possiedo altre abitazioni poche convivente con genitore. i canoni percepiti sono di 7080 annui uno e 8160 annui laltro. Chiedo se sarebbe opportuno e conveniente rinunciare alla cedolare secca per uno dei due nel caso rintrassi cosi alla esenzione del pagamento irpef. Chiedo in tal caso se rinunciando al regime di cedolare secca con canone concordato decade lageolazione sulla agevolazione per il pagamento della IMU per abitazione data in locazione con contratto concordato per la quale si ha la riduzione del 25% o se comunque questa agevolazione sia legata esclusivamente al tipo di contratto concordato e non al tipo i tassazione scelto.
    Grazie mille per la risposta

  63. Salve, oltre il reddito da pensione posseggo il 50% della casa di proprietà; l’altro 50% mia moglie che non ha altri redditi, quindi a mio carico. Da molti anni formulando il 730 (detrazioni- deduzioni etc) i CAAF mi consigliano di fare sempre la congiunta pure eeseendo mia moglie solo posseditrice del 50% della casa di prorpietà. Da questo anno vorrei fare l’autodichiarazione on line . Chiedo ma è obbligatorio fare la congiunta con mia moglie se non ha altri redditi oltre quello prima menzionato? grazie

  64. BUONGIORNO . Mia figlia di anni 33 è nullatenente e ha percepito nel 2016 3 buste paga per un totale complessivo di euro 1850.00 al netto (e. 700.72 + e.650.72 + e. 500.00) . Ho forti dubbi che arrivi il CUD dalla ditta dove ha prestato lavoro. Vi chiedo se con questo importo, che è al netto, non sia obbligata a presentare la dichiarazione redditi anche se non so quale sia l’importo minimo al lordo per avere l’esonero e con l’occasione vi chiedo se mi dite voi quale è tale importo per una persona che ha solo lavoro dipendente. Se così fosse posso inserire mia figlia a mio carico nella mia dichiarazione redditi che io faccio sempre ? Vi ringrazio della risposta e invio distinti saluti.

    1. identicon Post
      Author

      Per considerarla a carico il limite è di 2850 ma riferiti al lordo e non al netto. quindi deve controllare. Sua figlia non ha pero’ obbligo di presentare la dichiarazione in quanto l’imposta relativa al reddito percepito è inferiore alla detrazione spettante.

  65. E’ la pagina che risolve, attraverso il dialogo intelligente, il problema dell’eccessivo onere fiscale in Italia, un po’ per tutti.

  66. oh la casa di proprieta principale ma non lavoro
    il 730 lo devo fare ?? vorrei una risposta
    grazie

    1. identicon Post
      Author
  67. in caso di persona 74 anni pensione minima e unica abitazione principale in italia che si sposa all’estero e spesso si intrattiene presso la moglie all’estero e ha nella sua casa abitazine principale residente la figlia la quale però per lavoro spesso si intrattiene nel luogo di lavoro fuori dal comune di residenza. In questo caso l’abitazione principale per padre e figlia ha diritto a qualche agevolazione per la tari ? che richiesta di riduzione è possibile fare ?

  68. Buonasera, volevo sapere se mia figlia non vedente al 100% e ha il 60% di una seconda casa con remdita catastale sulle 860,00 euro, deve fare il 730?. Ringrazio

    1. dall’articolo lei puo desumere che si è esonerati:
      2) Quando si possiede solo l’abitazione principale e relative pertinenze e altri fabbricati non locati situati in comune diverso da quello dell’abitazione principale e che sono soggetti all’IMU (alternanza IMU/IRPEF)

      8) Si è esonerati dalla presentazione della dichiarazione se si possiedono terreni e/o fabbricati (comprese abitazione principale e sue pertinenze) con un reddito uguale o inferiore a 500 euro;
      Dal suo quesito non capisco se sua figlia possa rientrare nell’ipotesi 2, sicuramente non nel caso 8 in quanto come seconda casa pur essendo proprietaria del 60% deve aumentare la rendita di 1/3 e quindi supera i 500 euro. Il fatto che sia non vedente non mi pae faccia scattare agevolazioni.
      La sua domanda fa capire come sono complicate da noi anche le cose piu’ semplici.

  69. Salve ho ereditato da mia madre la mia attuale abitazione principale ed una altra abitazione non locata nello stesso comune (e stesso stabile). Non percepisco alcun reddito e sono a carico di mio marito pensionato. Sono fra uno di questi casi di esonero oppure cosa dovrei presentare? Grazie mille Marina

  70. Buongiorno. Il caso è di una persona che ha ricevuto assegno di mantenimento di € 6400 annui, proprietaria al 50 % della casa in cui abita, proprietaria di 1/3 di una casa non locata in altra regione. Capisco che si è esonerati dalla dichiarazione redittuale, ma avendo diverse spese mediche e dovendo ricuperare importi per sgravi fiscali per interventi sull’abitazione, non devo comunque fare il 730 o posso procedere per il recupero delle spese? Ringrazio anticipatamente della risposta che mi vorrà dare. Marilena

  71. Buongiorno,
    mia moglie ha sempre avuto redditi relativi al 50% dell’abitazione principale e del box di pertinenza per un ammontare di 430 euro. E’ a mio carico e non ha mai presentato la dichiarazione. Dopo la morte del padre ha ereditato un quarto della metà dell’abitazione dei genitori occupata dalla mamma in un paese diverso dalla nostra residenza. E’ obbligata a presentare la dichiarazione se dovesse superare i 500 euro di redditi da fabbricati?
    Grazie

  72. Io sto lavorando con un’agenzia interinale presso una fabbrica di prodotti plastici ma dal 20 aprile 2016. Il mio stipendio varia da 750 a 900 euro e per esempio in agosto, siccome la fabbrica ha chiuso per 23 giorni, ho percepito solo 250 euro. Ho una casa di proprietà che però non ha rendita catastale. Devo fare la dichiarazione dei redditi o sono esonerato?
    GRAZIE

  73. Buongiorno,
    sono un lavoratore dipendente di un’azienda italiana. Lo scorso anno sono stato distaccato in una sede estera in UE per alcuni mesi, ma lo stipendio mi e’ stato sempre e solo versato dal datore italiano. Grazie agli accordi contro la doppia imposizione, le tasse le posso pagare solo in Italia e mi vengono gia’ applicate in busta dal datore di lavoro in Italia.
    Sono quindi esonerato (non avendo altri redditi/immobili) dal presentare il 730?
    Molte grazie.

  74. Buongiorno,
    ricevo compensi per prestazioni sportive comunque molto sotto la soglia di cui al punto 15, ma anche ulteriori compensi, comunque sotto i 4.800 euro, per altri tipi prestazioni, a carattere occasionale. Sono esonerato o ci sono ipotesi di cumulo?
    La ringrazio

  75. Buongiorno,

    Mi può chiarire se devo presentare il 730 oppure sono esonerata?

    Ho abitazione principale è sono pensionata con 1.200€ al mese

    Grazie

  76. Buongiorno,
    Sono un dipendente pubblico con abitazione principale al 50% con mia moglie, la quale non percepisce alcun reddito. Dopo la morte di mio suocero mia moglie ha ereditato delle quote per l’abitazione di cui gode la madre e per la quale paga l’ IMU anche a nome degli eredi, oltre a piccole particelle di terreni con un reddito domenicale irrisorio, il tutto casa e terreni non superano i 500 € di rendita. Ciò’ premesso, fino a oggi non ho presentato la dichiarazione dei redditi congiunta, indicando solo il possesso della casa al 50%.
    Gentilmente mi può chiarire se posso continuare in tal senso o se devo comunque indicare il fabbricato e i terreni di mia moglie?
    Grazie. FP

  77. salve. mia suocera percepisce l’assegno sociale più maggiorazione. non possiede nulla. supera di poco gli 8000 euro annui. è tenuta a fare la dichiarazione dei redditi o è esentata?grazie

    1. identicon Post
      Author

      L’assegno sociale è esente da Irpef, per cui se l’unico reddito è quello non bisogna fare la dichiarazione. Anche la maggiorazione dell’assegno spetta solo al verificarsi di determinati requisiti e si ritiene segua la stessa sorte dell’assegno.

  78. Avrei un quesito:
    uno studente comodatario di un appartamento che da in affitto occasionalmente per brevi periodi tramite airbeb e booking e che nel 2017 ha realizzato circa 1600 euro, che ha presentato la comunicazione all’ente del turismo e ha pagato regolare imposto di soggiorno, che non ha altri redditi tranne due assegni di studio di 500 ciascuno deve presentare il 730 se volesse la tassazione ordinaria? o dato l’importo non è obbligato a denunciarlo?

  79. Buongiorno, sono proprietario al 100% di immobile principale prima casa con rendita di 640,66. Sono residente nello stesso immobile. Non possiedo alcun altro reddito. Sono esonerato dalla presentazione della dichiarazione? Grazie per la sua gentilezza e il tempo dedicato.

  80. Mia moglie proprietaria appartamento in Italia ma residente all’estero, attualmente non lavora, ha deciso di affittare l’appartamento.
    Che tassazione IRPEF dovra’ pagare in Italia?

  81. buonasera, volevo capire se nel mio 730 compilato con mia moglie per interessi passivi 1 casa e, spese mediche, assicurative ecc devo dichiarare anche il cud di mio figlio che ha lavorato presso un assicurazione l’anno scorso guadagnando circa 1300 lordi, abitante ancora in casa con noi. Grazie

  82. Gent.ma Rag. Luigia Lumia,
    nel 2016 ho avuto un reddito totale di circa 3000 euro.
    Il reddito è composto di due CUD.
    Un CUD è dell’Inps, di 1500 euro circa, per una pensioncina di invalidità cessata a maggio 2016.
    L’altro CUD sempre di 1500 euro circa è della Regione per un progetto di reinserimento nel mondo del lavoro, per un periodo dei primi mesi del 2016.
    Ho un appartamento di proprietà nel quale vivo, con una rendita catastale di 141 euro circa.
    Sono esentato dal presentare la dichiarazione?
    Grazie

  83. Scusi avrei due domande :

    Mia figlia ,18 anni ,inizia per il primo anno a lavorare ,periodo estivo ,circa tre mesi ,qual’è la soglia sopra la quale è necessario fare la dichiarazione dei redditi ?

    Qual’è la soglia del suo reddito oltre la quale non posso più detrarla dal mio ?

    Grazie

  84. Buongiorno,
    se l’unico reddito che si possiede è un reddito diverso gravato da un’imposta sostitutiva non superiore a 10,33 euro, senza obbligo di scritture contabili, si rientra nei casi di esenzione dalla presentazione dell’Unico o vale solo per altri tipi di imposte? Ed è obbligatorio fornire la documentazione del calcolo?

    Grazie

  85. Buongiorno, sono un lavoratore dipendente con un reddito di circa 9000 euro annue, posseggo il 20% di un immobile ereditato (non locato) sito nello stesso Comune dove ho la prima casa, la rendita di questo immobile è inferiore ai 500 euro. Sono quindi esonerato dalla presentazione del 730? GRazie

  86. Gent.ma Rag. Lumia,
    siamo trasferiti in Italia, con residenza della abitazione principale in Italia, impiegati pero al Estero. E’ necessario fare la dichiarazione dei redditi e funzione anche online?
    Grazie per l’attenzione.
    Birgit

  87. Buongiorno,
    Sono un lavoratore dipendente con abitazione principale al 50% con mia moglie, la quale non percepisce alcun reddito. Dopo la morte di mio suocero mia moglie ha ereditato un BOX nello stesso comune di residenza ed un appartamento in un altro comune,su entrambi ovviamente paga l’ IMU e la TARSU e attualmente UIC alla percentuale massima come seconda casa e non residenti.Fino a oggi ho presentato la dichiarazione dei redditi congiunta, DICHIARANDO TUTTE LE PROPRIETA’ .
    Le chiedo sono obbligato a dichiarare sul mio 730 tutte le proprietà intestate a mia moglie o devo dichiarare solo il 50% a me intestato come abitazione principale ?
    La ringrazio anticipatamente

  88. Mio figlio ha una casa dalla quale percepisce un reddito di 5500,00 euro l’anno (contratto di affitto a canone concordato cedolare secca al 10 % ) come fare per pagare le tasse dovute?

  89. Mia figlia ha 2 certificazioni uniche con un reddito complessivo di 2387 euro.
    E’ tenuta a presentare il 730?

    grazie

  90. Percepisco un pensione INPS ,sono un.ex Sottufficiale ,quale é il minimo reddito da dichiarare nel 730 ?sono in comproprietà con mia.moglie della.casa dove abitiamo. Svolgo un lavoro con un contratto a.tempo indeterminato che però non è continuativo, non percepisco uno stipendio fisso, solo quando vengo chiamato,per.questa attività mi viene rilasciato il CUD,Cosa devo fare visto che sto.per presentare il 730 al CAF?

  91. abbiamo il caso di un cliente proprietario di un terreno, avente 2 cud ma ancora a carico dei genitori. non avendo capienza irpef, le spese possono essere detratte dal padre ?

  92. Il numero 2 vale anche se l’unico immobile e’ all’estero, in uno stato con Accordo contro la doppia imposizione?

  93. Gent. Rag. Lumia,
    sono un lavoratore dipendente con un unico reddito annuo di circa 47000€ e non proprietario di alcun immobile, mi pare di rientrare nel caso n. 3, tuttavia vorrei chierderLe conferma di essere tra quei soggetti esonerati dalla presentazione del 730 per cui sia sufficiente il CUD che la mia amministrazione già produce.
    Grazie in anticipo per l’attenzione.
    Cordialmente,

    Luca.

    1. identicon Post
      Author

      Lei è esonerato in quanto con un solo reddito di lavoro dipendente tutte le imposte vengono trattenute e versate dal datore di lavoro, tuttavia è suo diritto presentare il modello 730 per portare in detrazione eventuali spese non comprese nel cud: spese mediche, assicurazioni, interessi passivi ecc…

  94. Mi scusi Luigia.. le chiedo una cosa… io che percepiro’ interessi molto buoni da un contocorrente ,commissioni dalla vendita di pubblicita’, e sicuramente nel tempo superero’ gli 8.000 euro annuali, considerando anche altri interessi da programmi di forex cambi valute, domanda io che sono senza carichi familiari, dovro’ cmq dichiarare qualcosa?? grazie mille

    1. identicon Post
      Author

      Gli interessi dei conti correnti subito una ritenuta che per le persone fisiche è a titolo di imposta, quindi non devono essere dichiarati. Le commissioni di vendita di pubblicità se non rientrano in una attività abituale che richiede anche l’apertura della partita Iva, sono redditi diversi e devono essere dichiarati. Se l’importo è tale da non fare scaturire imposte in quel caso seguono la regola che non vi è obbligo di dichiarazione.

  95. Gent. Rag.
    mio padre pensionato senza nessun altro introito. affittuario, deve presentare la dichiarazione dei redditi?

    grazie

  96. Domanda: una persona che possiede la quota del 50% di un immobile non locato in un comune diverso da quello di residenza e percepisce un reddito mensile fisso da dipendente a contratto a tempo indeterminato è tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi?

    Qualora percepisse anche un piccolissimo reddito derivato da collaborazioni occasionali con ritenuta d’acconto, sarebbe tenuta a dichiararle?

    Grazie

  97. Un’insegnante di ruolo che vuole svolgere dei corsi da ottobre a maggio per un compenso complessivo di circa 3500-4000 euro sarà tenuto a dichiarare tale reddito aggiuntivo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *