Speciale Pubblicato il 01/05/2016

Lavoro estero 2016: aspetti fiscali e previdenziali

di Rag. Lumia Luigia

Tempo di lettura: 13 minuti
Lavoro estero

Il lavoro all'estero è sempre piu' frequente, ma come vengono tassati i redditi all'estero? E i contributi per la pensione dove si versano? 190 Risposte

Il lavoro all'estero dei cittadini residenti in Italia o anche dei residenti all'estero che lavorano in Italia crea non pochi problemi di interpretazione delle norme.

Interpretare le disposizioni di legge, gli accordi e le convenzioni internazionali, che si presentano di volta in volta all’utente quando si appresta a trattare la complessa tematica che riguarda i lavoratori all’estero non è cosa semplice.

Sul Blog e sul Forum di Fisco e Tasse si sono incontrati i professionisti esperti di lavoro estero con gli utenti bisognosi di chiarimenti sugli aspetti fiscali e previdenziali del lavoro estero, e si creata in maniera spontanea una vera e propria banca dati di domande e risposte diventata in questi ultimi anni punto di riferimento per aziende e lavoratori, che quotidianamente si confrontano con queste problematiche.

Per mettere ordine a tutto questo materiale che per la sua spontaneità non sempre si presenta in maniera ordinata, abbiamo voluto, assieme al principale professionista dei settore rag. Luigi Rodella,  proporre la materia in modo un po’ inusuale rispetto agli schemi tipici, presentando i temi sotto due prospettive: la prima, vista dall’autore, il quale ha cercato di seguire una linea di esposizione tradizionale; l’altra, dalla parte degli utenti, ascoltando le loro richieste – sempre molto particolari, puntuali e critiche – cercando di fornire risposte ai loro quesiti, a volte complessi, ma reali.

Questo esercizio è stato utile anche a noi per rilevare lacune alla normativa e oggettive difficoltà incontrate da cittadini e dalle aziende quando devono affrontare questi temi.

In molte occasioni, le risposte fornite affrontano aspetti non solamente fiscali ma anche previdenziali in quanto, non sempre, si possono disgiungere le due tematiche; abbiamo quindi dedicato una parte a se stante per trattare la tematica previdenziale e assistenziale.

Tutto questo rappresenta la ricchezza dell'ebook sul lavoro Estero che pubblichiamo in questo primo maggio Festa dei Lavoratori, pensando veramente di aver messo ordine a una materia che è quanto mai viva e attuale. L'e-book continuerà ad aggiornarsi con tutte le Vs. domande e con le risposte che cercheremo di continuare a dare sul portale, Blog -  o Forum dove restano attive tutte le varie sezioni dedicate al lavoro Estero.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Acquista l'ebook sul Lavoro Estero - 190 Risposte sul lavoro all'estero

se non trovi la tua risposta poni il tuo quesito sul Forum nella sezione dedicata al lavoratori espatriati

Forum: Lavoro all'Estero - Rubrica per i lavoratori espatriati



Il lavoro all'estero - La premessa dell'e-book del rag. Luigi Rodella

Questi ultimi anni sono stati caratterizzati da una contrazione economica interna, dovuta principalmente ad una fase recessiva che ha interessato in larga misura tutto il continente europeo. Per meglio superare questo trend negativo, molte aziende italiane hanno intrapreso un processo di delocalizzazione di parte delle loro attività all’estero, soprattutto in Paesi extra comunitari; ciò ha comportato la necessità di trasferire o di distaccare nei nuovi Paesi parte delle loro maestranze, per poter così avviare i nuovi processi produttivi.

Oltre ai problemi tecnici e strutturali, i datori di lavoro hanno dovuto affrontare aspetti fiscali a loro poco usuali, inerenti alla fiscalità internazionale.

Alcuni di questi temi, pur riguardando i lavoratori, hanno coinvolto le aziende, e nello specifico la direzione della gestione delle risorse umane, la quale ha dovuto affrontare, per gli expatriates, nuove problematiche di carattere gestionale, contrattuale, fiscale e previdenziale.

Da qualche anno, abbiamo voluto fornire un supporto ai lavoratori ed alle aziende tramite i blog ed i forum di FISCO E TASSE, rispondendo ai numerosi quesiti sul rapporto di lavoro estero. Le tematiche più dibattute riguardano gli aspetti fiscali, procedurali e previdenziali, che sono stati raggruppati su sei capitoli tematici:

1. Residenza fiscale

Il primo aspetto, sicuramente quello più dibattuto, riguarda il problema riferito alla residenza fiscale dei lavoratori operanti all’estero. In questo capitolo vengono esaminati i requisiti per essere considerati residenti fiscali in Italia e le conseguenze per i lavoratori, sottoposti a duplice tassazione.

2. Tassazione concorrente

Il concetto di residenza, è immediatamente collegato alla duplice imposizione applicata ai lavoratori che rimangono residenti fiscali in Italia, all'applicazione delle retribuzioni convenzionali ed al consequenziale credito d’imposta.

3. Le convenzioni bilaterali

Le eventuali deroghe alla disciplina fiscale interna, possono essere applicate a condizione che le due Nazioni abbiano sottoscritto una convenzione contro le doppie imposizioni, redatta sulla falsariga OCSE.

In questo capitolo, oltre al rapporto di lavoro subordinato, vengono affrontati altri temi che traggono spunto dalle convenzioni bilaterali contro le doppie imposizioni, quali:- I lavoratori marittimi, i lavoratori operanti in piattaforme off - shore; la tassazione delle pensioni per i pensionati che decidono di stabilirsi all'estero.

4. I lavoratori frontalieri

Questo capitolo è dedicato a quei lavoratori che quotidianamente si recano a lavorare nei Paesi confinanti con l’Italia. Vengono esaminate le leggi fiscali nostre interne, e le convenzioni bilaterali sottoscritte dall’Italia con le Nazioni confinanti.

5. I lavoratori all'estero: profili contributivi - amministrativi e previdenziali.

In questo capitolo abbiamo affrontato temi assistenziali e previdenziali che quasi sempre nascono dal distacco in ambito U.E ed extra UE. Abbiamo voluto approfondire le procedure contributive, sia in ambito europeo che extraeuropeo. Una particolare analisi è stata dedicata ai Paesi convenzionati e nello specifico alle ricadute pratiche circa l'applicazione degli Accordi; un tipico esempio è la totalizzazione contributiva.

Alla fine di ogni capitolo abbiamo inserito i quesiti che riguardano l’argomento trattato, i quali traggono origine dalle esigenze reali proposte dai lettori.

Il dialogo con i lettori, e le circa 190 domande con le relative risposte, poste a corollario di ogni capitolo, sono un sicuro arricchimento a questa complessa materia.

A chi si rivolge

Questo Manuale pratico si rivolge a tutti coloro che devono affrontare la materia relativa alla fiscalità dei lavoratori espatriati, quali ad esempio:

-  alle aziende;

-  ai dipendenti;

-  alle associazioni;

-  agli enti.

Ecco l'elenco degli argomenti trattati e delle 190 risposte sul lavoro estero

Ecco il corposo indice dell'ebook sul lavoro estero

1. La residenza fiscale del lavoratore. 13

1. La residenza fiscale nel Tuir 13

2. La residenza nella definizione codicistica. 15

3. Iscrizioni nelle anagrafi della popolazione residente. 16

4. Il domicilio. 17

5. Aspetto temporale della residenza all’estero. 18

6. Quesiti dei lettori 21

1. (*) Pensionato italiano al quale è offerto un lavoro in Colombia. 21

2. Lavoro dipendente a Singapore. 22

3. Lavoro dipendente per il CICR con sede a Ginevra. 22

4. Lavoro stabile in Danimarca. 23

5. (*) Azienda con sede in Italia che assume dipendente olandese. 24

6. (*) Rapporto di lavoro con azienda tedesca con sede di lavoro in Tanzania. 25

7. Lavoro a Dubai 26

8. Pilota assunto da Compagnia Aerea Emirati Arabi 27

9. Residenza e lavoro stabile in Repubblica Ceca. 29

10. Lavoro a Abu Dhabi presso organizzazione emiratina. 30

11. Trasferimento a Londra come ricercatore Universitario. 32

12. Lavoro in U.K. con contratto a tempo indeterminato. 34

13. Lavoro in Francia in abbinamento a lavoro in Italia. 34

14. Lavoratrice dipendente presso Ente Ospedaliero svizzero. 35

15. Lavoro in Svizzera. 36

16. (*) Datore di lavoro con sede in Tunisia per attività svolta in Italia. 37

17. Ingegnere aerospaziale che lavora in U.S.A. 38

18. Lavoro itinerante per società Olandese. 40

19. Lavoro per azienda tedesca in Italia. 41

20. Tecnico petrolifero con rapporto di lavoro con società degli Emirati Arabi. 41

21. Lavoratore in Canada che ha mantenuto residenza in Italia. 42

22. Trasferimento in U.S.A. con la famiglia. 43

23. Doppia residenza in Italia e negli Emirati Arabi 43

24. Lavoro in Francia e Australia ma solo per parte dell’anno. 44

25. Pensionato residente in Kenya per 183 giorni all’anno. 45

26. Lavoro in Francia mantenendo residenza a Cuneo. 46

27. Duplice sede di lavoro in Italia e in Cina. 48

28. Lavoro in Qatar mantenendo il centro di interessi in Italia. 49

29. Lavoro in U.K. per più di 183 giorni mantenendo la residenza in Italia. 49

30. Residente in Svizzera che vuole tornare a lavorare in Italia. 50

31. Trasferimento residenza e sede di lavoro in Ghana. 50

32. Dipendente impresa multinazionale con sede in U.K. 52

33. Cittadino italiano residente in Grecia che lavora per un periodo in Italia. 53

34. Assunzione in una azienda in U.K. pur mantenendo alcune attività in Italia. 54

35. Lavoro a Mosca mantenendo residenza in Italia. 55

36. Lavoratore in Cina e India mantenendo centro di interessi in Italia. 55

37. Lavoro in Kazakistan. 56

38. Si chiede se i 183 sono da considerarsi nei dodici mesi o nell’anno solare. 57

39. Trasferimento in UAE con moglie e figli 58

40. Lavoratore in Nigeria che deve presentare 730 in Italia. 59

41. Distaccamento in Germania con cospicui crediti per agevolazioni 55% e 36%. 61

42. Lavoro in Germania senza iscrizione AIRE. 61

43. Trasferimento sede lavoro in Austria con iscrizione AIRE. 63

44. Cittadino italiano residente in U.S.A. trasferito in Turchia. 64

45. Dipendente da filiale italiana di una holding svizzera chiede dove pagare le imposte. 65

46. Lavoro a Londra con iscrizione AIRE. 65

47. (*) Lavoro in Mozambico per datore di lavoro danese con iscrizione AIRE. 66

48. (*) Lavoro in Cina per azienda francese. 67

49. Lavoro in Cina con in Italia il reddito di una casa. 69

50. Lavoro negli Emirati Arabi per conto di una ditta con sede in U.K. 69

51. Residente in Italia che lavora per una multinazionale finlandese. 70

52. Trasferimento lavoro in Svizzera mantenendo inizialmente la famiglia in Italia. 71

53. Cittadino residente in U.S.A. al quale viene offerto un lavoro da azienda italiana. 72

54. Lavoratore in Canada che ha mantenuto la residenza in Italia. 73

55. Decorrenza iscrizione AIRE. 73

56. Aspettativa non retribuita in Italia e trasferimento in U.K. 74

2. Applicazione della tassazione concorrente. 75

1. Applicazione delle retribuzioni convenzionali 76

2. Il rimborso delle imposte pagate all’estero mediante il credito d'imposta disciplinato dall'articolo 165 del Tuir - Evoluzione della norma. 90

3. Quesiti dei lettori 102

57. Trasferimento in Cina mantenendo la residenza fiscale in Italia. 102

58. Regime di tassazione concorrente del reddito prodotto in U.K. 103

59. Lavoratore in Irlanda non iscritto all’AIRE. 104

60. Trasferimento presso una società controllata con sede in Etiopia. 106

61. (*) Proposta di assunzione da società Ceca. 107

62. Espatriati in U.K. non registrati all’AIRE. 108

63. Dipendente di una banca Canadese iscritto AIRE. 109

64. Lavoro per più di 183 giorni in Paesi esteri mantenendo residenza in Italia. 110

65. Trasferimento in Olanda ma centro di interessi in Italia: applicazione tassazione concorrente. 111

66. Distaccato all’estero residente in Italia riceve proposta da società estera. 112

67. Distaccato presso filiale spagnola con retribuzione sia da datore di lavoro italiano che spagnolo. 113

68. Distaccato presso filiale U.K. residente in Italia e applicazione retribuzione convenzionale. 114

69. Come si applica la retribuzione convenzionale. 115

70. Possibilità di applicazione retribuzione convenzionale. 116

71. Determinazione reddito convenzionale e inquadramento fascia retributiva. 116

72. La retribuzione convenzionale deve riferirsi al contratto di lavoro. 117

73. Distacco in Germania residenza in Italia: applicazione retribuzione tradizionale. 118

74. Pensionato francese che vuole diventare residente italiano. 120

75. Distacco in Cina e tassazione indennità estere. 120

76. La retribuzione convenzionale e la tassazione dei redditi eccedenti 121

77. Distacco in Paese extracomunitario e trasferta corrisposta dalla società estera. 121

78. Applicazione retribuzione convenzionale per attività non prevista nella tabella. 122

79. Applicazione reddito convenzionale e possibile richiesta rimborso. 122

80. Docente universitario con redditi anche in Italia: applicazione convenzione. 123

81. CU con redditi esteri e indicazione in dichiarazione. 124

82. Lavoro in Italia per conto di una azienda francese. 125

83. Lavoratore frontaliero e recupero imposte pagate in Svizzera. 125

3. Le convenzioni bilaterali 127

1. La residenza fiscale nella convenzione OCSE (art. 4) 127

2. La disciplina convenzionale dei redditi di lavoro dipendente (Art. 15) 128

3. Marittimi nella convenzione Ocse (art. 15) 130

4. Quesiti dei lettori 136

84. Assistente di volo per compagnia aerea U.K.: residenza e tassazione concorrente. 136

85. Consulente internazionale: problemi riguardo tassazione e assistenza. 138

86. Ricercatore presso Università inglese non iscritto all’AIRE. 139

87. Duplice residenza in Italia e Olanda. 141

88. Duplice residenza e applicazione convenzione Italia-Brasile. 144

89. Lavoro per società olandese eseguito in home office e in Paesi UE ed extra UE. 146

90. Cittadino americano che lavora in Italia. 146

91. Lavoratore residente trasferito in Russia. 147

92. Convenzione Italia-Svizzera e applicazione tassazione concorrente. 148

93. Chiarimenti sull’art. 15 Convenzione OCSE. 149

94. Cittadino italiano che lavora in Austria per azienda italiana. 150

95. Lavoratore in Svizzera e applicazione tassazione concorrente. 151

96. Pensionati che vogliono andare a vivere in Spagna. 152

97. Pilota dipendente impresa Saudita residente in Italia. 152

98. Iscritta AIRE residente in Germania ma con una collaborazione in Italia. 154

99. Trasferimento in Cina e iscrizione AIRE nel 2° semestre. 154

100. (*) Professionista in Oman non iscritto AIRE. 155

101. Docente universitario con redditi anche in Italia: applicazione convenzione. 157

102. Lavoro svolto in Italia, Svizzera e Paesi UE ed extra UE mantenendo residenza in Italia. 158

103. Lavoratore inglese che vuole trasferire la propria residenza in Italia. 160

104. Italiano residente in Spagna riceve offerta di lavoro da società americana. 161

105. Come indicare le ritenute inglesi nella dichiarazione italiana. 162

106. Anno di imposta inglese diverso dall’anno solare. 163

107. Distacco in Francia con ruolo “internazionale” 164

108. Docente residente in U.K. con un incarico temporaneo in Italia. 165

109. Come conteggiare i 183 giorni 167

110. Da anni lavora in Francia e poi Svizzera ma ha mantenuto la residenza in Italia. 168

111. Proposta di lavoro per ricercatore da Università svedese. 169

112. Attività di ricerca Post-dottorato in Istituti di ricerca esteri 170

113. Comandante di lungo corso in procinto di andare in pensione. 171

114. Lavoratori marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera. 171

115. Lavoratore fuori dalla Comunità Europea che vorrebbe risiedere in Italia. 172

116. Lavoratore marittimo di azienda battente bandiera Bahamas. 174

117. Lavoro su piattaforme petrolifere in Kazakhistan. 175

118. Tassazione borsa di studio americana. 176

4. Lavoratori frontalieri 178

1. La disciplina fiscale da applicarsi ai redditi prodotti dai frontalieri 179

2. Il lavoratore frontaliero nelle convenzioni 180

3. I quesiti dei lettori 187

119. Residente in Italia con lavoro a San Marino. 187

120. Lavoratore in Svizzera ma con residenza in Italia a 50 km dal confine. 189

121. Residente a Roma che lavora nella Città del Vaticano. 189

122. Residente a Como che lavora in Svizzera. 190

123. Quando è possibile essere considerati frontalieri 191

124. Lavoratore frontaliero e previdenza. 192

125. Lavoratore frontaliero: convenzione Italia-Francia. 193

126. Lavoratore in Svizzera residente in Francia. 194

127. Cittadino italiano assunto da ditta austriaca. 194

128. Residenza in Austria e lavoro in Italia. 195

129. Lavorare nella Città del Vaticano abitando a Roma. 195

130. Piemontese con lavori stagionali in Francia. 196

131. Lavoratore frontaliero Svizzera. 197

132. Lavoratore per la Repubblica di San Marino. 198

133. Lavorare in Belgio mantenendo la residenza in Italia. 199

5. Lavoro estero: profili contributivi-amministrativi e previdenziali 201

1. I lavoratori all'estero in Paesi U.E. - Le procedura per il distacco e l'applicazione delle assicurazioni sociali obbligatorie  201

2. I lavoratori all'estero in Paesi extra U.E. - Le regole per applicare le assicurazioni sociali obbligatorie. 207

3. Normativa internazionale di sicurezza sociale: la totalizzazione contributiva. 235

4. I quesiti dei lettori 238

134. (*) Azienda italiana che assume dipendente olandese. 238

135. (*) Assunto da azienda tedesca per lavorare in Tanzania. 239

136. (*) datore di lavoro con sede in Tunisia per attività svolta in Italia. 240

137 (*) Professionista in Oman non iscritto all’AIRE. 242

138. Lavoratore in Brasile e contributi previdenziali in Italia. 244

139. Avvocato che trasferisce l’attività in Spagna: aspetti previdenziali 245

140. Contributi versati in Italia da lavoratore trasferito in Cina. 245

141 (*) Pensionato che va a lavorare in Colombia. 246

142. Ricongiungimento contributi per lavoro svolto in Spagna. 247

143. Totalizzazione contributi all’estero per periodi di lavoro inferiori a dodici mesi 248

144. Totalizzazione contributi per lavoro in Guatemala. 248

145. Totalizzazione contributi per lavoro negli Stati Uniti 249

146. Totalizzazione contributi lavoro in Svizzera. 249

147. Totalizzazione contributi lavoro U.S.A. 249

149. Prosecuzione volontaria per trasferimento negli Emirati Arabi 252

150. Lavoro a Singapore e questione previdenziale. 252

151. Contratto di lavoro in Germania e questioni previdenziali 255

152. Totalizzazione contributiva e calcolo con il sistema contributivo. 256

153. Possibilità di scelta del paese dove totalizzare i contributi 256

154. Totalizzazione internazionale come si calcola. 257

155. Totalizzazione contributi solo nei paesi convenzionati 258

156. Totalizzazione contributi per lavoro in Germania. 259

157. Possibile la totalizzazione contributiva per il lavoro svolto in U.K. 260

158. La totalizzazione contributiva per il lavoro in Svizzera. 261

159. Totalizzazione contributiva per il lavoro a Malta. 261

160. Lavoro in Spagna e versamento contributi 262

161. Versamento contributi in Romania. 263

162. Totalizzazione contributiva per lavoro in Svezia. 264

163. Lavoro in Algeria e versamento contributi previdenziali 265

164. Totalizzazione contributi per un periodo lavorativo a Londra. 265

165. Ricercatore in U.K. e totalizzazione contributiva. 266

166 (*) Totalizzazione contributi per il lavoro svolto nella Repubblica Ceca. 267

167. Totalizzazione contributi e versamenti volontari 268

168. Totalizzazione contributiva possibile per il lavoro in Venezuela. 268

169. Totalizzazione contributi per lavoro in Islanda. 269

170 (*) Tra Italia e Mozambico non c’è accordo per la totalizzazione dei contributi 269

171 (*) Il riscatto dei contributi per il lavoro svolto in Cina. 270

172. La pensione dell’avvocato che si trasferisce in Brasile. 272

173. Totalizzazione contributiva con l’Australia possibile. 273

174. Totalizzazione per il lavoro in Brasile anche per brevi periodi 274

175. Totalizzazione dei contributi versati in Germania dal carabiniere. 274

176. Totalizzare i contributi per lavoro svolto nei Paesi UE. 276

177. Totalizzazione possibile per il lavoro in U.K. 276

178. Totalizzazione contributiva unica via possibile in Italia. 277

179. Totalizzazione per il lavoro svolto in U.S.A. 277

180. Lavoro in Svizzera e totalizzazione contributi 278

181. Totalizzazione contributiva Fondo Clero. 279

182. Con il Messico non esiste accordo per la totalizzazione. 280

183. Accordo Italia-Argentina per il versamento contributi 281

184. Lavoro per consociata americana con versamento contributi in Italia. 281

185. Calcolo trasferta per lavoratori in Polonia. 282

186. Distacco lavoratore in Venezuela e versamento contributi 283

187. Distacco lavoratore in Corea e versamento contributi 283

188. Legge Stabilità 2016 e agevolazioni per assunzione per l’estero. 284

189. Distacco lavoratore in Giappone e versamento contributi 285

190. Distacco lavoratore in Turchia e versamento contributi 285

Ti potrebbero inoltre interessare per ulteriori approfondimenti i seguenti articoli:




Prodotti consigliati per te

14,90 € + IVA
13,90 € + IVA
150,85 € + IVA
74,69 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)