HOME

/

LAVORO

/

SMART WORKING (LAVORO AGILE)

/

SMART WORKING: MODIFICHE IN ARRIVO

2 minuti, Redazione , 09/09/2020

Smart working: modifiche in arrivo

La disciplina straordinaria dello smart working sta per scadere: prevista una revisione che tuteli in particolare le donne e definisca meglio il diritto alla disconnessione

La ministra del lavoro Nunzia Catalfo è intervenuta ieri in un convegno e ha parlato delle necessita di revisione della legge 81/2017 sullo smart working. Ricordando il massiccio utilizzo del lavoro agile nei mesi del lockdown,  la ministra ha precisato che hanno utilizzato lo smart working  ben 1 milione e 800mila lavoratori, scesi  oggi  a 900mila ; sono numeri comunque molto piu alti rispetto al periodo precedente la pandemia .

 La normativa di emergenza ha previsto ricordiamo per il lavoro agile modalità di utilizzo semplificate da parte delle aziende , che hanno potuto chiedere ai dipendenti di lavorare da casa senza bisogno di accordi firmati in presenza e senza accordi sindacali. Inoltre per la pubblica amministrazione lo smart working è diventata la modalità ordinaria di lavoro negli uffici in cui le attività lo permettevano. Tali previsioni pero scadono il 15 ottobre,  data di fine del periodo di emergenza.

(Leggi per approfondire l'articolo Smart Working per Coronavirus: come fare).

(Vedi anche il nuovo decreto sulla riapertura delle scuola  Congedi Covid e smart working : proroga per la quarantena dei figli")

Il tema resta comunque di grande interesse per i  comprovati vantaggi del lavoro agile dal punto di vista della produttivita e dell'impatto ambientale per il calo degli spostamenti casa-ufficio. 

Ma ci sono anche i aspetti negativi da prendere in considerazione,  a cominciare da quelli  psicologici sui lavoratori e a  quelli economici:  con  lo svuotamento dei centri direzionali e delle citta si è evidenziata una grave  crisi economica degli operatori della ristorazione .

La ministra ha in programma due incontri  il 24 settembre prossimo con le organizzazioni sindacali  e datoriali  per mettere a punto delle modifiche alla normativa sullo smart working in occasione del ripristino della  disciplina ordinaria. In particolare sul  diritto alla disconnessione: ” i lavoratori,  non devono essere contattabili a qualsiasi ora o qualsiasi giorno"   ha sottolineato Catalfo

Altro tema importante la  difesa dall’aumento indiscriminato dei carichi  di cura sulle donne costrette  ancora piu facilmente in casa al doppio lavoro .

E’ intervenuta anche la  ministra della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone , che ha ricordato come nel pubblico impiego lo smart working in Italia negli ultimi mesi  abbia raggiunto i livelli degli altri paesi europei,   attorno al  12% dei lavoratori,   ma in futuro si prevede di raggiungere addirittura il 50 % dei dipendenti. 

  Per questo è necessario un grande piano riorganizzativo per la definizione delle attivita, la digitalizzazione degli uffici,   la formazione del personale e l’implementazione della banda larga in tutto il territorio nazionale. 

Vedi in merito  anche  "Direttiva Coronavirus per le pubbliche amministrazioni".

Nei prossimi incontri si affronterà infatti anche il tema dell’accrescimento delle competenze digitali dei lavoratori ,  temi che possono rientrare anche nella progettazione del Recovery Plan e contare quindi sui nuovi fondi europei.

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE SMART WORKING (LAVORO AGILE) SMART WORKING (LAVORO AGILE)

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SMART WORKING (LAVORO AGILE) · 01/07/2021 Rimborsi per connessione internet dipendente in smart working

Smart working e rimborsi per le connessioni Internet, per il dipendente rientrano nel calcolo del reddito da lavoro: a dirlo l'Agenzia in una risposta a un interpello

Rimborsi per connessione internet dipendente in smart working

Smart working e rimborsi per le connessioni Internet, per il dipendente rientrano nel calcolo del reddito da lavoro: a dirlo l'Agenzia in una risposta a un interpello

Smart working:  nuova proroga delle modalità semplificate

Nel decreto Riaperture appena convertito in legge la proroga delle procedure semplificate fino al 31 dicembre 2021 Sancito il diritto alla disconnessione.

Smart working: rientra nel computo per il  collocamento obbligatorio

L'Ispettorato del lavoro chiarisce che i lavoratori in smart working vanno conteggiati ai fini del collocamento obbligatorio delle persone disabili in azienda: Interpello 3-2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.