Rassegna stampa Pubblicato il 05/06/2017

730/2017: detrazione per i canoni di leasing per l'abitazione principale

casa_cielo_168x126

Prevista la detrazione del 19% dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione principale, ai contribuenti con reddito inferiore a 55.000 euro

Nella dichiarazione dei redditi 730/2017, è riconosciuta la detrazione del 19% dell’importo dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione principale, ai contribuenti che, alla data di stipula del contratto avevano un reddito non superiore a 55.000 euro. In particolare, tali importi vanno indicati nel rigo E14 - Spese per canoni di leasing di immobile da adibire ad abitazione principale.

La detrazione riguarda i canoni e i relativi oneri accessori derivanti da contratti di locazione finanziaria su unità immobiliari, anche da costruire, da adibire ad abitazione principale entro un anno dalla consegna, sostenuti da contribuenti con un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro all’atto della stipula del contratto di locazione finanziaria che non sono titolari di diritti di proprietà su immobili a destinazione abitativa.
La detrazione spetta nella misura del 19 % e alle medesime condizioni previste per la detrazione degli interessi per mutui ipotecari per l’acquisto di abitazione principale. In merito alla compilazione del quadro E14, è necessario indicare:

  • Colonna 1 (Data stipula leasing): la data di stipula del contratto di locazione finanziaria dell’immobile da adibire ad abitazione principale.
  • Colonna 2 (Numero anno): il numero di anno per cui si fruisce dell’agevolazione. Per l’anno d’imposta 2016 indicare il numero 1.
  • Colonna 3 (Importo canone di leasing): l’ammontare dei canoni di leasing pagati nel 2016. L’importo dei canoni di leasing non può superare:
    • il limite di 8.000 euro annui se alla data di stipula del contratto di leasing il contribuente aveva meno di 35 anni;
    • il limite di 4.000 euro annui se a tale data il contribuente aveva un età uguale o superiore a 35 anni.
  • Colonna 4 (Prezzo di riscatto): l’importo del prezzo di riscatto pagato nel 2016 per acquistare la proprietà dell’immobile da adibire ad abitazione principale oggetto del contratto di locazione finanziaria. Il prezzo di riscatto non può superare:
    • il limite di 20.000 euro se alla data di stipula del contratto di leasing il contribuente aveva meno di 35 anni;
    • il limite di 10.000 euro se a tale data il contribuente aveva un età uguale o superiore a 35 anni.

Sei un Commercialista?  Scopri la convenienza di aderire al CAF Do.C. Spa il Caf dei Commercialisti. Il Caf che ti offre i compensi più elevati per i modelli 730 con delega al precompilato e tanti altri servizi di alto valore aggiunto.

Potrebbe interessarti l'e-boo: 730/2017:le 100 voci che fanno risparmiare eBook di 200 pagine completo di casi svolti, faq e suggerimenti pratici con tutte le detrazioni fiscali possibili in dichiarazione, organizzate per macrosettori

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per Dichiarazione 730/2019, Agevolazioni prima casa 2019, Ristrutturazioni Edilizie 2019, Redditi Persone Fisiche 2019

 
4,90 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)