Rassegna stampa Pubblicato il 12/01/2016

Ammortizzatori sociali in deroga: riparto fondi 2016

Tempo di lettura: 0 minuti

L'INPS comunica il riparto dei fondi tra le Regioni per trattamenti di integrazione salariale in deroga e mobilità

L’INPS, con messaggio n. 54 dell’11 gennaio 2016 rende noto che in data 24 dicembre 2015, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il decreto interministeriale prot.n.40/0026591, che, all’art.1, dispone, che le Regioni e le  Province autonome possano concedere i trattamenti di integrazione salariale e di mobilità, anche in deroga ai criteri di cui all’articolo 2 e 3 del decreto interministeriale n.83473 del 1 agosto 2014 nella misura del 5% delle risorse attribuite con il D.I. n.90973 dell’8 luglio 2015, secondo la seguente ripartizione:

Regione

Riparto del 5% delle risorse del D.I. 90973

Abruzzo

€ 767.063

Basilicata

€ 259.750

Calabria

€ 1.110.223

Campania

€ 1.557.301

Emilia Romagna

€ 1.929.136

Friuli Venezia Giulia

€ 372.527

Lazio

€ 2.119.615

Liguria

€ 542.119

Lombardia

€ 4.421.028

Marche

€ 735.205

Molise

€ 171.974

P.A. Bolzano

€ 122.923

P.A. Trento

€ 147.374

Piemonte

€ 1.873.884

Puglia

€ 2.169.541

Sardegna

€ 1.082.067

Sicilia

€ 1.231.732

Toscana

€ 1.661.387

Umbria

€ 460.110

Valle D'Aosta

€ 37.713

Veneto

€ 2.227.328

Fonte: Inps




Prodotti consigliati per te

 
39,00 € + IVA
32,00 € + IVA
27,20 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)