Rassegna stampa Pubblicato il 28/02/2013

Pannelli solari, un trust per il recupero

Tempo di lettura: 0 minuti

Il Gse legittima l'istituzione di un trust per il recupero e riciclo dei pannelli fotovoltaici e di un Fondo apposito

Il Gse, la società di gestione dei servizi energetici, con un "Disciplinare tecnico", ha legittimato l'istituzione di un trust per il recupero ed il riciclo dei pannelli fotovoltaici, in applicazione di quanto disposto dal Quarto e Quinto Conto Energia (decreti 05.05.2011 e 05.07.2012). Il Gse prevede, infatti, l'istituzione di un "Sistema o Consorzio" che possa garantire la gestione a fine vita dei moduli fotovoltaici immessi sul mercato e utilizzati per gli impianti per i quali è richiesto l'accesso alle tariffe del "Conto Energia". Il Gse stabilisce, inoltre, l'istituzione di un Fondo per il trattamento dei moduli esausti.

Ti potrebbero interessare:

Segui gli aggiornamenti gratuiti nel Dossier dedicato a Trust e Patrimoni

Fonte: Il Sole 24 Ore





Commenti

Ecco che arriva il "ritorno" per l'industria dei rifiuti. Anche questo "fondo" lo dovremo pagare noi con una tassa sulle bollette dell'energia elettrica ???? Dunque vediamo il "giro" di questi soldi: I cittadini italiani hanno "subito" una tassazione sulle bollette dell'energia elettrica che ha finanziato gli INCENTIVI per l'installazione dei pannelli, foraggiando le imprese produttrici, che sono tutte estere, e quindi i nostri soldi sono andati fuori dall'Italia. Adesso, mentre continuiamo in questa impresa, già pensiamo al "fondo" per gestire la rottamazione. Mi chiedo: alla fine che beneficio ne abbiamo avuto ? Calcolando anche lo scempio di terreni agricoli che l'installazione di questi impianti ha comportato, non è che, alla fine, abbiamo solo aiutato qualcuno a portare soldi fuori dall'Italia ?

Commento di miky (14:44 del 28/02/2013)

Verissimo ciò che intuisci!E,non solo,quando ci spiegheranno come funzionano queste discipline di smaltimento nei dettagli?Quando la smetteranno di diffonder notizie vaghe come se fossimo dei deficienti?Come si fa poi ad avere fiducia negli organi di informazione?(di regime)

Commento di bruno (09:01 del 09/03/2013)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)