HOME

/

NORME

/

LEGGI E DECRETI

/

DECRETO FLUSSI 2021: IL TESTO IN GAZZETTA

3 minuti, 18/01/2022

Decreto flussi 2021: il testo in Gazzetta

Ecco il DPCM 21.12.2021 con la programmazione transitoria del flussi di ingresso dei lavoratori exgtracomunitari: 69700 ingressi totali, di cui 42 mila per lavoro stagionale

Forma Giuridica: Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
Numero del 17/01/2022
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Nella Gazzetta Ufficiale del 17 gennaio 2022 è stato pubbicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2021 recante la "Programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello Stato per l'anno 2021" (cd Decreto Flussi).

II presidente del Consiglio vista la necessita' di procedere in via transitoria a definire i flussi d'ingresso in Italia dei lavoratori non comunitari per l'anno 2021, incrementando, rispetto all'anno 2020, la quota complessiva ,  tenuto conto dei fabbisogni evidenziati dal mondo economico e produttivo nazionale decreta che ( art 1) complessivamente sono ammessi in Italia cittadini non comunitari  per una quota  massima di 69.700 unita', cosi suddivisi :

Lavoro non stagionale e lavoro autonomo 

(art.2) gli  ingressi per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo sono fissati a  27.700 unita' di cui :

 per motivi di lavoro subordinato non stagionale nei settori dell'autotrasporto merci per conto terzi, dell'edilizia e turistico-alberghiero, 20.000 cittadini dei Paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere specifici accordi di cooperazione in materia migratoria, cosi' ripartiti: 

    1. n. 17.000 lavoratori subordinati non stagionali· cittadini di Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d'Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, Guatemala, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina;
    2.   n. 3.000 lavoratori subordinati non stagionali cittadini di Paesi con i quali nel corso dell'anno 2022 entrino in vigore accordi di cooperazione in materia migratoria. 

Nella quota citata dall'art 2  sono ammessi:

  • 100 cittadini stranieri non comunitari residenti all'estero, che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei Paesi d'origine
  • 100 lavoratori di origine italiana residenti in venezuela per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo,
  • conversione in permessi di soggiorno per lavoro subordinato di: 

a) n. 4.400 permessi di soggiorno per lavoro stagionale;

 b) n. 2.000 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale;

  • la conversione in permessi di soggiorno per lavoro autonomo di: 

a) n. 370 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale; 

b) n. 30 permessi di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, rilasciati ai cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell'Unione europea

Nuovi ingressi  in Italia per motivi di lavoro autonomo,  di 500 cittadini non comunitari residenti all'estero, appartenenti alle seguenti categorie:

 a) imprenditori che intendono attuare un piano di investimento di interesse per l'economia italiana, che preveda l'impiego di risorse proprie non inferiori a: 500.000 euro, nonche' la creazione almeno di tre nuovi posti di lavoro; 

b) liberi professionisti che intendono esercitare professioni regolamentate o vigilate, oppure non regolamentate ma rappresentate a livello nazionale da associazioni iscritte in elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;

 c) titolari di cariche societarie di amministrazione e di controllo espressamente previsti dal decreto interministeriale 11 maggio 2011, n. 850; 

d) artisti di chiara fama o di alta e nota qualificazione professionale, ingaggiati da enti pubblici o privati, in presenza dei requisiti espressamente previsti dal decreto interministeriale 11 maggio 2011, n. 850; 

e) cittadini stranieri che intendono costituire imprese «start-up innovative» 

Quote lavoro stagionale 

Nella quota complessiva  sono ammessi in Italia per motivi di lavoro subordinato stagionale nei settori 

  • agricolo e 
  • turistico-alberghiero, 

i cittadini non comunitari residenti all'estero entro una quota di 42.000 unita', di cui   una quota  di 1.000 unita'  riiservata ai lavoratori non comunitari che abbiano  già prestato  lavoro subordinato stagionale almeno una volta nei cinque anni precedenti.

Nella quota complessiva è riservata per il settore agricolo una quota di 14.000 unita' ai lavoratori non comunitari le cui istanze saranno presentate dalle organizzazioni professionali dei datori di lavoro di Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Copagri, Alleanza delle cooperative (Lega cooperative e Confcooperative) che devono sovraintendere all'effettiva sottoscrizione dei rispettivi contratti di lavoro.

In merito il ministro del lavoro e dell'interno hanno già emanato una circolare di istruzioni con  i dettagli e le  modalità per le domande.

Ti puo interessare il libro di carta "Il decreto sicurezza" di C. Bedessi e F. Piccioni -  200 pagine Maggioli editore

Tag: LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI STRANIERI IN ITALIA STRANIERI IN ITALIA

Allegato

Decreto flussi ingresso 2021
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ACCISE · 20/05/2022 Decreto crisi Ucraina convertito in legge: le misure di contenimento costi energia

Sintesi delle agevolazioni per le imprese al fine di contenere i costi dell'energia elettrica e del gas naturale, il testo coordinato del DL Crisi Ucraina n. 21 convertito in legge

Decreto crisi Ucraina convertito in legge: le misure di contenimento costi energia

Sintesi delle agevolazioni per le imprese al fine di contenere i costi dell'energia elettrica e del gas naturale, il testo coordinato del DL Crisi Ucraina n. 21 convertito in legge

Decreto cessazione stato di emergenza Covid-19 diventa legge: ecco il testo coordinato

Il 31 marzo 2022 è terminato lo stato di emergenza Covid-19. Ecco il testo del DL 24/2022 coordinato con la legge di conversione n. 52 e le regole previste a partire dal 1° aprile

Decreto Aiuti maggio 2022: ecco il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Pubblicato in GU il Decreto Aiuti (Dl del 17.05.2022 n. 50) con le misure per le imprese: dal rafforzamento dei crediti d'imposta al bonus per dipendenti e pensionati

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.