HOME

/

PMI

/

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI

/

GLI OBBLIGHI DI AUTOFATTURAZIONE VANNO ASSOLTI IN FORMATO XML CON CODICI TD 17,18,19?

Gli obblighi di autofatturazione vanno assolti in formato Xml con codici TD 17,18,19?

E' obbligatorio assolvere agli obblighi di integrazione/autofatturazione mediante la procedura di trasmissione dei dati tramite file xml con codice documento TD17, TD18 e TD19?

Nella recente Circolare n 26/E del 13 luglio, che ricordiamo ha fornito chiarimenti con risposte a quesiti giunti dai contribuenti, in merito agli obblighi di integrazione/autofatturazuone si chiede se sia obbligatorio assolvere mediante la procedura di trasmissione dei dati tramite file xml con i codici documento TD17, TD18, TD19.

Le Entrate hanno chiarito che gli obblighi di cui si parla:

  • integrazione di un documento ricevuto e autofatturazione 
  • e esterometro

sono tra loro autonomi, seppure un unico adempimento possa, in taluni casi, soddisfare entrambi.

Non vi è, dunque, obbligo di assolvere ai doveri di integrazione/autofatturazione mediante la procedura di trasmissione dei dati tramite file xml utilizzando i tipo documento TD17, TD18 e TD19 e tale integrazione/autofattura potrebbe, ad esempio, anche avvenire in forma analogica, ma il mancato/tardivo invio dei dati con le modalità indicate nel provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 89757 del 30 aprile 2018 e nelle Specifiche Tecniche ad esso allegate costituisce violazione dell’articolo 1, comma 3-bis, del d.lgs. n. 127 del 2015.

Per approfondire abbiamo preparato un ebook e un servizio consulenza dedicato:

Viene inoltre precisato un caso peculiare, legato alle operazioni con San Marino.

Nello specifico, il decreto ministeriale 21 giugno 2021 all’articolo 8, comma 1, prevede che: «1. Se la fattura elettronica emessa ai sensi dell’art. 6 [i.e. emessa «da operatori economici muniti di numero di identificazione agli stessi attribuito dalla Repubblica di San Marino, per le cessioni di beni spediti o trasportati nel territorio italiano accompagnate dal documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione»] non indica l’ammontare dell’IVA dovuta in correlazione al tipo di beni ceduti e al corrispettivo delle operazioni poste in essere, l’operatore economico italiano al quale la fattura è stata recapitata tramite SDI assolve l’imposta ai sensi dell’art. 17, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972, indicando l’ammontare dell’imposta dovuta con le modalità previste dall’Agenzia delle entrate per l’integrazione delle fatture elettroniche.». 

Al riguardo, si ritiene che in tale fattispecie il soggetto italiano che riceve via SdI la fattura elettronica da quello sammarinese debba trasmettere a SdI un file con tipo documento TD19 compilando l’aliquota e l’imposta da registrare in contabilità. 

Leggi anche Fatture da / verso soggetti esteri dall'1.7.2022

Per approfondire abbiamo preparato un ebook e un servizio consulenza dedicato:

Tag: ESTEROMETRO 2022 ESTEROMETRO 2022 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022 LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI · 07/12/2022 Fattura elettronica prestazioni sanitarie: ANC chiede conferma esonero per il 2023

I Commercialisti chiedono conferma dell'esonero anche per il 2023 per la fatturazione elettronica delle prestazioni sanitarie

Fattura elettronica prestazioni sanitarie: ANC chiede conferma esonero per il 2023

I Commercialisti chiedono conferma dell'esonero anche per il 2023 per la fatturazione elettronica delle prestazioni sanitarie

Fattura elettronica UE in arrivo

Una fattura elettronica a livello UE per facilitare il recupero dell'IVA e la lotta alle frodi

Distributori automatici: rinviato obbligo adeguamento per invio telematico dati

Eliminato il termine del 31 dicembre per adeguamento dei distributori automatici per l'obbligo di memorizzazione e invio dati corrispettivi

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.