HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

CASSA COMMERCIALISTI: NOVITÀ SU PENSIONI E CONTRIBUTO PATERNITÀ

Cassa commercialisti: novità su pensioni e contributo paternità

Incremento aliquota di computo pensioni, aumento pensioni di inabilità e indirette. Nuovo bonus paternità: ecco le modifiche, già in vigore, al Regolamento

Ascolta la versione audio dell'articolo

I Ministeri Vigilanti  sulla Cassa dei dottori commercialisti hanno approvato recentemente  tre importanti modifiche al Regolamento Unitario  deliberate qualche mese fa dal Consiglio, con le quale la Cassa intende migliorare il sistema previdenziale per le giovani generazioni di professionisti e consolidare il sistema di welfare per le famiglie.

In particolare le novità  riguardano 

  1. l'aumento dell'aliquota di computo dei contributi soggettivi  2023 ai fini della pensione
  2. l'aumento delle pensioni  di  inabilità e reversibilità ai superstiti garantite agli iscritti, a partire dal 1 settembre 2023
  3. un  nuovo contributo di  paternità, richiedibile per nascite e adozioni intervenute dal 6 luglio 2022.

Di seguito alcune indicazioni più dettagliate su ciascuna misura.

Scopri l'Offerta Formativa 2024: 

Ti consigliamo:

NOVITÀ 2024
 Revisal ora include il modulo per la revisione legale delle nano imprese

La versione per Nano imprese di Revisal è adeguata ai recenti aggiornamenti normativi e prevede un menù semplificato, adatto all’attività del sindaco e revisore di un’impresa di minori dimensioni.

1) Incremento dell’aliquota di computo.

La misura prevede l’incremento della premialità già esistente per le fasce di contribuzione soggettiva superiori al 17%, portando gradualmente il beneficio dal 4% al 5% per le aliquote di finanziamento pari o superiori al 22%.

Versando, quindi, il 22%, all’iscritto sarà riconosciuto sul montante contributivo il 27%

La misura sarà applicata già dai versamenti relativi al PCE 2023.

2) Aumento delle pensioni minime di inabilità e reversibilità

 Nell’ottica di rafforzare la tutela e il sostegno alle categorie socialmente fragili quali gli inabili e i familiari superstiti dei dottori commercialisti la Cassa ha deciso di incrementare, a decorrere dal 1° settembre 2023:

  1.  la misura minima dei trattamenti pensionistici di inabilità portandola da € 10.127 a € 14.468 lorde annue (valore 2023) e 
  2. l’importo delle quote delle pensioni indirette che, come noto, vengono riconosciute in una percentuale variabile dell’importo minimo, al variare del numero dei superstiti.
  3. Inoltre anche l'importo minimo è  incrementato  da € 10.127 a € 14.468.   

L’adeguamento riguarderà anche le pensioni in pagamento a partire dalla mensilità di settembre (sono in corso le attività per consentire la liquidazione entro l’anno degli arretrati agli interessati).


Ti potrebbero interessare:

MiniMaster Revisori Legali 2023 - dirette e differite - predisposto per assolvere l'obbligo formativo 

a questo corso si affianca La Revisione in Pratica - con un taglio pratico e l'utilizzo per gli esempi del  software REVISAL - di cui puoi richiedere la DEMO GRATUITA

3) Cassa commercialisti contributo di paternità 2023 : come fare domanda

La misura a sostegno della paternità prevede l’erogazione di un contributo pari al 5% del reddito netto professionale dichiarato nell’anno precedente l’evento, con un minimo di € 1.000 e un massimo di € 2.000  in caso di:

  • Nascita figlia/o
  • Adozione o affidamento preadottivo o temporaneo di minore.

La domanda per accedere al contributo potrà essere presentata esclusivamente tramite il servizio DCP - Domanda Contributo Paternità, disponibile all’interno dei servizi online nell'area riservata.

 Il termine di presentazione della domanda è di 180 giorni dalla data dell’evento, allegando la seguente documentazione:

  • fotocopia di un documento di identità o di riconoscimento in corso di validità.
  • estratto di nascita con l’indicazione della paternità.

Se la domanda viene presentata per adozione o affidamento preadottivo vanno aggiunti inoltre:

  • copia autentica del provvedimento di adozione o di affidamento preadottivo e
  •  il certificato di nascita del bambino o certificazione equipollente che faccia  fede sulla data di nascita ove la stessa non sia indicata nel provvedimento di adozione.

Se la domanda viene presentata per affidamento ai sensi della legge 184/83 (affidamento non preadottivo):

copia autentica del provvedimento di affidamento contenente la durata dello stesso e il certificato di nascita del bambino o certificazione equipollente che faccia pubblica fede sulla data di nascita ove la stessa non sia indicata nel provvedimento di affidamento temporaneo.

La delibera è in vigore anche per gli  eventi intercorsi dal 6 luglio 2022.

ATTENZIONE  i 180 giorni decorrono da tale ultima data. Le domande  per gli eventi precedenti vanno inviate entro il 6 gennaio 2024.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 19/07/2024 Perché non trovo il modello 730-4 negli archivi dell’INPS?

Cause che possono determinare l’assenza negli archivi Inps del modello 730-4

Perché non trovo il modello 730-4 negli archivi dell’INPS?

Cause che possono determinare l’assenza negli archivi Inps del modello 730-4

Indicazioni attuative Assegno di Inclusione (ADI)

Nota INPS n. 12607 del 16.07.2024 con riepilogo indicazioni utili per la gestione relative ai beneficiari dell’Assegno di inclusione

INPS: Fondo di solidarietà per le attività professionali prime istruzioni operative

Prime indicazioni circa il decreto interministeriale 21.05.2024 di adeguamento del Fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.