E Book

Autofatture (eBook 2022)

14,90€ + IVA

IN SCONTO 15,92

E Book

Acquistare immobili all'asta (eBook)

14,90€ + IVA

IN SCONTO 15,90
HOME

/

FISCO

/

OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2022

/

CUSTOM DECISIONS (CDS): NUOVA VERSIONE DALL’AGENZIA DELLE DOGANE

Custom Decisions (CDS): nuova versione dall’Agenzia delle Dogane

La circolare 33/2022 spiega le nuove funzionalità e aggiornamenti della versione 1.29 del CDS

Con la Circolare n. 33/2022 pubblicata il 28 settembre 2022 l’Agenzia delle Dogane e Monopoli informa che è disponibile la nuova versione 1.29 del sistema Customs Decisions (CDS) che introduce nuove funzionalità e aggiorna alcune fra quelle già esistenti, per garantire agli operatori economici ed il personale doganale un migliore utilizzo del sistema.

1) Istanze con effetto retroattivo e impostazioni preferenze mail

Tra le principali modifiche del sistema si segnala per le autorizzazioni

  • IPO (regime di perfezionamento attivo),
  • OPO (regime di perfezionamento passivo),
  • EUS (regime di uso finale) e
  • TEA (regime di ammissione temporanea)

la possibilità di inserire un’istanza con effetto retroattivo che non può essere superiore ad un anno per le nuove autorizzazioni e, non superiore a tre anni, per le autorizzazioni da rinnovare.

Rispetto alla precedente versione in cui era possibile per l’operatore economico attivare la funzione di ricezione di una e-mail (indicando un solo indirizzo e-mail) ogniqualvolta veniva ricevuta una notifica sul TP, con l’aggiornamento in esame, invece, è possibile impostare le preferenze per la ricezione delle e-mail di notifica anche per gli impiegati dell’operatore economico o del rappresentante doganale (in possesso del ruolo “CUST_ADMINISTRATIVE” o “CUST_EXECUTIVE”).

2) Validità geografica delle autorizzazioni

Con riferimento alle autorizzazioni ACE (Destinatario autorizzato per il transito unionale), ACR (Speditore autorizzato per il transito unionale), ACT (Destinatario autorizzato per il regime TIR) e SSE (Utilizzo di sigilli di un modello particolare) si precisa che sono valide esclusivamente nello Stato Membro che le ha emesse.

Pertanto, con riferimento alla compilazione delle suddette istanze e delle autorizzazioni il campo “Identificazione della validità geografica nell’Unione” / “Geographical Validity Union Identification” deve essere impostato al valore “3 - Domanda o autorizzazione limitata ad uno Stato membro” / “3 - Application or authorisation limited to one Member State”.

3) Validità geografica Garanzia globale e regime di transito

La circolare in commento precisa che con riguardo all’autorizzazione di CGU (garanzia globale) da utilizzare per il regime di transito e, poiché tale regime coinvolge tutti i Paesi dell’Unione Europea, dovrà essere validata in tutti gli Stati Membri.

Con riferimento all’ipotesi appena sopra rappresentata il campo “Identificazione della validità geografica nell’Unione” / “Geographical Validity Union Identification” deve essere impostato al valore “1 - Domanda o autorizzazione valida in tutti gli Stati membri” / “1 - Application or authorisation valid in all Member States”.

4) Richiedenti stabiliti fuori dal territorio doganale

Per le autorizzazioni IPO e EUS il sistema consente l’accettazione dell’istanza anche nel caso in cui il richiedente sia stabilito al di fuori del territorio doganale dell’Unione. In tal caso, il richiedente presenta domanda nel luogo di prima trasformazione delle merci o nel luogo di primo utilizzo delle merci.

Per l’autorizzazione TEA il sistema consente l’accettazione indipendentemente dal luogo di stabilimento nell’UE del richiedente; Per l’autorizzazione DPO (Dilazione del pagamento), il sistema consente l’accettazione dell’istanza anche nel caso in cui il richiedente sia stabilito al di fuori del territorio doganale dell’Unione.

In entrambi i casi la condizione “Il richiedente presenta domanda nel luogo di primo utilizzo delle merci”/“Applicant Applies Where Goods Are to Be Used First” deve essere sempre verificata “manualmente” dall’autorità doganale.

La circolare inoltre precisa che il nuovo sistema aggiornato permette di visualizzare le diverse versioni dell’autorizzazione o delle bozze di autorizzazione (ad es. richiesta di rettifica ricevuta dall’operatore economico, bozza di autorizzazione predisposta dall’ufficio doganale competente …) con un identificatore del tipo “<VersioneAutorizzazione>-<VersioneBozza>-<DataRegistrazione>-<Contesto>”.

Infine, le Dogane informano che il sistema presenta un’interfaccia grafica rinnovata oltre a dare la possibilità all’operatore economico di personalizzare il proprio “tavolo di lavoro” .

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2022 · 29/11/2022 Territorialità IVA di servizi complessi resi in parte per via elettronica dall’estero

Per determinare correttamente la Territorialità IVA di servizi complessi dall’estero a consumatori finali italiani occorre valutare l'oggetto principale del servizio

Territorialità IVA di servizi complessi resi in parte per via elettronica dall’estero

Per determinare correttamente la Territorialità IVA di servizi complessi dall’estero a consumatori finali italiani occorre valutare l'oggetto principale del servizio

Messaggio IM: dismesso dal giorno 30.11

Possibile usare il messaggio IM fino al 30 novembre alle ore 8.59. Poi, il via al nuovo tracciato dati unionale. Le Dogane con nota ricordano le scadenze

S.U.D.o.C.o.: cosa c'è da sapere

Sportello unico doganale e dei controlli: avviata presso il porto di La Spezia la sperimentazione operativa del modulo “Gestione Controlli”

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.