IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 06/04/2012

Spesometro 2011 con vecchie regole, consentito l’invio delle operazioni sotto soglia

di Gesuato Elisabetta

Tempo di lettura: 2 minuti
invio telematico

Restano valide le “vecchie regole” per lo spesometro 2011 in scadenza il prossimo 30 aprile, ma si potranno segnalare anche le operazioni sotto soglia. Il software previsto per l’invio, infatti, è stato modificato consentendo la trasmissione anche di tali operazioni.

Commenta Stampa

In vista della prossima scadenza del 30.04.2012 i contribuenti:
dovranno comunicare le operazioni soggette all’obbligo di fatturazione di importo pari o superiore a 3.000 € al netto dell’Iva (effettuate dall’1.1.2011 al 31.12.2011);
dovranno comunicare le operazioni non soggette all’obbligo di fatturazione di importo pari o superiore a 3.600 € al lordo dell’Iva (effettuate dall’1.7.2011 al 31.12.2011);
potranno comunicare anche le operazioni sotto soglia.

Ti potrebbe interessare l'e-book Esterometro 2019 (eBook)

Resta aggiornato seguendo tutte le news pubblicate sul nostro Dossier dedicato all'Esterometro

1) Il decreto Semplificazioni fiscali “ripristina” l’elenco clienti fornitori

La prima esperienza con lo spesometro, avvenuta lo scorso 31.01.2012 per le operazioni relative al 2010, ha portato alla conclusione che è molto più difficile per i contribuenti trasmettere all’Agenzia delle Entrate poche operazioni piuttosto che tutte. Meglio quindi una comunicazione “a tappeto”, di tutte le operazioni registrate nell’anno per ciascun cliente e fornitore.
È questa la modifica apportata da Decreto semplificazioni fiscali, che ha:

  • eliminato la soglia dei 3.000 € per le operazioni con emissione della fattura (ritorno al vecchio elenco clienti-fornitori);
  • lasciato la soglia dei 3.600 € per le operazioni effettuate senza obbligo di emissione della fattura. La soglia è rimasta per evitare che il dettagliante o l’albergo o il ristorante si trovi a dover identificare tutti i clienti che entrano nell’esercizio commerciale.

2) Il problema della decorrenza

La norma prevede che tale modifica entri in vigore dal 2012, e sulla sua decorrenza si sono aperte numerose discussioni, tanto da portare alla presentazione di un’interrogazione parlamentare (n. 5-06504 presentata da Maurizio Fugatti il 27.03.2012 al Ministro dell’economia e delle Finanze)con la quale si specifica che:

  • se la decorrenza si riferisce all’invio della comunicazione, anche quella relativa al 2011, in scadenza il 30.04.2012, rientrerebbe nelle ultime modifiche;
  • se la decorrenza si riferisce alle operazioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2012 il primo impatto si avrà con la comunicazione in scadenza il 30.04.2013.

La risposta fornita all’interrogazione parlamentare n. 5-06504, presentata al Ministero dell’economia delle finanze il 27.03.2012, ha chiarito che la decorrenza dal 2012 si riferisce alle operazioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2012, e non all’obbligo di comunicazione, per cui il primo impatto di tali modifiche si avrà con la comunicazione in scadenza il 30.04.2013, e non con quella in scadenza il prossimo 30 aprile.

3) Un riepilogo

  • Con riferimento al 2010 l’adempimento scaduto il 31.1.2012 riguardava le operazioni:

    • soggette all’obbligo di fatturazione di importo pari o superiore a 25.000 €;
  • con riferimento al 2011, l’adempimento in scadenza il 30.04.2012 riguarda le operazioni:
    • soggette all’obbligo di fatturazione di importo pari o superiore a 3.000 € al netto dell’Iva;
    • non soggette all’obbligo di fatturazione di importo pari o superiore a 3.600 € al lordo dell’Iva effettuate dall’1.7.2011 al 31.12.2011;
  • con riferimento al 2012, l’adempimento in scadenza il 30.04.2013 riguarda le operazioni:
    • soggette all’obbligo di fatturazione per qualsiasi importo. Dovrà essere comunicato l’importo complessivo di tutte le operazioni intervenuto con uno specifico cliente/fornitore, indipendentemente dall’ammontare unitario di ciascuna fattura;
    • non soggette all’obbligo di fatturazione di importo pari o superiore a 3.600 € al lordo di Iva.

4) Consentito inviare le operazioni sotto soglia già con lo spesometro 2011

Con comunicato stampa del 5 aprile 2012 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che:

  • ai fini della trasmissione dello spesometro, relativo all’anno 2011, in scadenza il prossimo 30 aprile 2012, deve essere utilizzato il tracciato record attualmente disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • il software di trasmissione è stato ritoccato in vista del nuovo spesometro, così come modificato dal Decreto semplificazioni fiscali, per cui è consentito già a partire dallo spesometro 2011 (in scadenza il prossimo 30 aprile) includere nella comunicazione anche le operazioni sotto soglia.

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 MARINELLA Assunta MARINELLA Assunta - 26/04/2012
Desidero soltanto dire a tutti i collaboratori di questo interessantissimo sito un grazie cordialissimo per l'aiuto: faccio parte di un Istituto religioso e anche se la parte gestionale è affidati a consulenti, mi fa piacere "capire" qualcosa in più, visto che comunque lavoro nell'amministrazione. Buon lavoro a tutti!!!
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 marco marco - 06/04/2012
Mi risulta che le operazioni non soggette all'obbligo di fatturazione da comunicare per il 2011 fossero quelle dal 01/07 al 31/12 e non dal 01/04 al 31/12
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Elisabetta Elisabetta - 10/04/2012
Confermo che è dall'1.7, si tratta di un errore di battitura, grazie per la segnalazione
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo Credito imposta Ricerca e Sviluppo 2020 (excel)
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2021-01-31
Rimborso trasferte 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 29,89 € + IVA invece di 34,90 € + IVA fino al 2022-12-31
Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Modello IVA 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 69,90 € + IVA invece di 74,90 € + IVA fino al 2021-02-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE