IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 18/12/2020

Vaccini: una Direttiva del Consiglio UE prevede agevolazioni IVA fino al 2022

Tempo di lettura: 1 minuto
misure sostegno covid

Con Direttiva UE si prevedono esensione IVA o aliquota ridotta per i dispositivi medicodiagnostici in vitro anti covid 19

Ascolta la versione audio dell'articolo
Commenta Stampa

Con Direttiva 2020/2020 pubblicata in Gazzetta dell'Unione Europea n 419 del 7 dicembre viene apportata una modifica alla Direttiva 2006/112/CE per quanto riguarda le disposizioni transitorie relative all’imposta sul valore aggiunto applicabile ai vaccini contro il COVID-19 e ai dispositivi medico diagnostici in vitro sempre relativi al covid, in risposta alla pandemia.

In particolare nella Direttiva 2006/12/CE viene introdotto l’art 129 bis con il quale si prevede che gli stati membri possono adottare fino al 31 dicembre 2022 una delle seguenti misure:

  • "applicare un’aliquota ridotta alla fornitura di dispositivi medico-diagnostici in vitro della COVID-19 e ai servizi strettamente connessi a tali dispositivi"
  • "concedere un’esenzione con diritto a detrazione dell’IVA versata nella fase precedente per la fornitura di dispositivi medico-diagnostici in vitro della COVID 19 e per i servizi strettamente connessi a tali dispositivi"

Si precisa che possono beneficiare delle misure agevolative suddette solo i dispositivi medico-diagnostici in vitro conformi ai requisiti applicabili di cui alla direttiva 98/79/CE del Parlamento europeo e del Consiglio o al regolamento (UE) 2017/746 del Parlamento europeo e del Consiglio e ad altra normativa dell’Unione applicabile.

Inoltre gli stati membri possono:

  • "concedere un’esenzione con diritto a detrazione dell’IVA versata nella fase precedente per la fornitura di vaccini contro la COVID-19 e per i servizi strettamente connessi a tali vaccini". 

Si precisa che possono beneficiare dell’esenzione solo i vaccini contro la COVID-19 autorizzati dalla Commissione o dagli Stati membri.

E' bene sottolineare che si stabilisce che "Quando gli Stati membri decidono di applicare un’aliquota ridotta o di concedere un’esenzione di cui al comma 1 dell’art. 129 bis le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative, adottate e pubblicate dagli stessi e necessarie per conformarsi alla direttiva, contengono un riferimento alla presente direttiva o sono corredate di tale riferimento all’atto della pubblicazione ufficiale. Le modalità del riferimento sono stabilite dagli Stati membri".

Ti potrebbero interessare:

  • il nostro pacchetto eBook Iva estero (Pacchetto eBook 2020) contenente 2 ebook in pdf sulle operazioni intra ed extra UE, sulle modalità di operare nelle diverse operazioni e casi pratici.
  • e Obblighi connessi agli scambi intra UE beni e servizi, utile guida operativa alla gestione degli adempimenti connessi agli scambi intracomunitari di beni e servizi, rivolta a chi intende approfondire la materia o semplicemente avvicinarsi allo studio delle operazioni intracomunitarie.

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Quadro RG e Irap 2021 ditte individuali in semplificata
In PROMOZIONE a 17,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Elementi contabili ISA 2021 (Excel)
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Impairment test OIC 9 - perdite durevoli (Excel)
In PROMOZIONE a 49,90 € + IVA invece di 57,30 € + IVA fino al 2021-03-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE