HOME

/

LAVORO

/

SMART WORKING (LAVORO AGILE)

/

SMART WORKING: IL MODELLO DI COMUNICAZIONE DAL 1 AGOSTO 2020

2 minuti, Redazione , 27/07/2020

Smart working: il modello di comunicazione dal 1 agosto 2020

Nuova procedura di comunicazione del lavoro agile a partire dal 31 luglio. Ecco il modello fornito dal Ministero del lavoro. Le regole applicabili

Il ministero del lavoro ha comunicato con una faq sul proprio sito che dal 1 agosto la comunicazione dei dipendenti in smart working (lavoro agile  per i non aglofili)  potrà continuare ad essere effettuata senza l'invio dell'accordo individuale con il lavoratore . 

Dal 31 luglio infatti scadrebbe la modalità semplificata  introdotta dai decreti di emergenza per il COVID  19   che prevede la decisione autonoma del datore di lavoro di far lavorare i dipendenti fuori sede, senza l’accordo individuale richiesto dalle regole ordinarie (legge 81/2017). 

La  comunicazione potra continuare ad essere effettuata in modalità telematica sul sito  ministeriale cliclavoro.gov.it  senza allegare il documento dell'accordo e, pur in previsione di una prosecuzione dello stato di emergenza, il mInistero ha  già stabilito che :

"Oltre la data del 31 luglio 2020, la comunicazione di cui all'articolo 23, comma 1 della Legge 22 maggio 2017, n. 81, sarà effettuata con i modelli predisposti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Modello per effettuare la comunicazioneTemplate per comunicare l'elenco dei lavoratori coinvolti) e l'accordo è detenuto dal datore di lavoro che dovrà esibirlo al Ministero, all'Inail e all'Ispettorato Nazionale del Lavoro per attività istituzionali di monitoraggio e vigilanza."

Nel modello  il datore di lavoro autocertifica che "l’azienda che rappresento è in possesso degli accordi individuali dei lavoratori elencati nel file allegato alla presente comunicazione e si impegna ad esibirli per attività di monitoraggio e vigilanza."  Il modello richiede inoltre i seguenti dati:

  • Ragione sociale dell'azienda
  • elenco lavoratori
  • codice fiscale del rappresentante

In assenza di questo chiarimento si sarebbe reso necessario per moltissimi lavoratori attualmente in regime di smart working (ben 1,8 milioni in totale nell'emergenza Coronavirus) , recarsi nelle sedi di lavoro per sottoscrivere  l'accordo individuale da inviare al ministero.

Si ricorda che viste le motivazioni di forma maggiore imposte da un provvedimento di legge DPCM 1 MARZO 2020,  durante l'emergenza il dipendente non può rifiutarsi di svolgere la prestazione in questa modalità.  

Se invece è il lavoratore a chiedere questa trasformazione sarà comunque l'azienda sulla base delle esigenze organizzative a decidere  per l'utilizzo del lavoro agile, o meno, dato che questa resta  una  modalità di esecuzione di un  rapporto subordinato.

Da segnalare anche che  sempre in tema di smart working è previsto un confronto tra il ministro del lavoro Catalfo e le parti sociali  per una nuova  regolazione complessiva delle modalità di lavoro  agile. Vedi in merito "Smart working modifiche in arrivo"

Per approfondire l'argomento puoi leggere anche "Smart working -lavoro agile cosa sono ?" e "Smart working le regole per il controllo a distanza"

Ti puo interessare il completo E BOOK :  "SMART WORKING nuove regole 2020" a cura della prof. R. Staiano.

Allegati

ELENCO LAVORATORI SMART WORKING
modello comunicazione smart working 2020

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO SMART WORKING (LAVORO AGILE) SMART WORKING (LAVORO AGILE)

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SMART WORKING (LAVORO AGILE) · 01/07/2021 Rimborsi per connessione internet dipendente in smart working

Smart working e rimborsi per le connessioni Internet, per il dipendente rientrano nel calcolo del reddito da lavoro: a dirlo l'Agenzia in una risposta a un interpello

Rimborsi per connessione internet dipendente in smart working

Smart working e rimborsi per le connessioni Internet, per il dipendente rientrano nel calcolo del reddito da lavoro: a dirlo l'Agenzia in una risposta a un interpello

Smart working:  nuova proroga delle modalità semplificate

Nel decreto Riaperture appena convertito in legge la proroga delle procedure semplificate fino al 31 dicembre 2021 Sancito il diritto alla disconnessione.

Smart working: rientra nel computo per il  collocamento obbligatorio

L'Ispettorato del lavoro chiarisce che i lavoratori in smart working vanno conteggiati ai fini del collocamento obbligatorio delle persone disabili in azienda: Interpello 3-2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.