HOME

/

FISCO

/

DETERMINAZIONE DEL REDDITO

/

DETRAZIONE D’IMPOSTA PER FIGLI A CARICO PER SOGGETTO FISCALMENTE NON RESIDENTE

2 minuti, Redazione , 16/07/2020

Detrazione d’imposta per figli a carico per soggetto fiscalmente non residente

La detrazione per figli a carico in favore di soggetto residente all’estero con immobili locati in Italia può spettare, in deroga alla normativa, a certe condizioni.

Con Risposta a interpello n 207 del 9 luglio, L’Agenzia delle Entrate chiarisce che per la normativa italiana la detrazione per figli a carico non spetterebbe ai soggetti fiscalmente non residenti in Italia, ma a certe condizioni di deroga potrebbe essere possibile, vediamo quali sono.

L’interpello è stato posto da un soggetto fiscalmente non residente in Italia, ma cittadino italiano che riferisce di pagare le imposte in Italia relativamente a canoni di locazione di immobili con contratti regolarmente registrati. L’istante domanda se, essendo padre di due bambini, possa godere delle detrazioni spettanti per figli a carico nella dichiarazione dei redditi italiana.

L’Agenzia risponde che con Decreto del Ministero dell’economia e finanze del 21 settembre 2015 è stata data attuazione all’art 7 della Legge 161/2014 recante disposizioni per l’adempimento degli obblighi dell’appartenenza dell’Italia alla Unione Europea.
Tale norma ha introdotto a decorrere dal periodo d’imposta 2014 una deroga a quanto previsto dal TUIR in materia di determinazione della imposta dei soggetti fiscalmente non residenti.

Secondo la norma del TUIR, ossia l’art 24, comma 1, si prevede che nei confronti  dei soggetti non residenti, l’imposta si applica sul reddito complessivo, costituito dai soli redditi prodotti in Italia e sui redditi tassati separatamente.
Per tali contribuenti sono previste delle detrazioni da scomputare dalla imposta lorda ma non quelle relative a figli a carico.

Il Decreto Ministeriale di cui sopra ha però previsto una possibilità di deroga a tale norma purché ci siano certe condizioni.
In particolare, è stato previsto che per tali soggetti, l’imposta dovuta sia determinata in base alle disposizioni contenute negli articoli da 1 a 23 del TUIR, a condizione che:

  • il reddito prodotto in Italia dal soggetto sia pari al 75% del reddito complessivo dallo stesso prodotto
  • il medesimo soggetto non goda di agevolazioni fiscali analoghe nello stato di residenza.

In altri termini per godere delle detrazioni per figli a carico in Italia non se ne può godere nello stato estero di residenza.
Deve inoltre esserci un’altra condizione ovvero tra lo stato italiano e quello di residenza del soggetto deve intercorrere uno scambio di informazioni.
A queste condizioni il soggetto fiscalmente non residente potrà godere delle detrazioni previste dall’art 12 del TUIR identicamente ai contribuenti residenti in Italia e quindi anche di quelle per figli a carico.

In materia di Redditi esteri potrebbe si consiglia la lettura del Dossier Redditi esteri 2020 Tassazione dei redditi esteri: la residenza per le persone fisiche

 

Tag: DETERMINAZIONE DEL REDDITO DETERMINAZIONE DEL REDDITO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA TASSAZIONE DELLE PMI · 27/07/2021 La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

Perdite su crediti: il punto sulla normativa civile e fiscale

Breve guida al trattamento delle perdite su crediti, con focus sulle condizioni richieste dalla normativa fiscale ai fini della loro deduzione dal reddito d’impresa

ACE innovativa 2021 e ACE ordinaria a confronto

Breve analisi della disciplina ACE 2021 e della relativa normativa antiabuso

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.