IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 03/07/2020

Acquisto di software via internet da soggetto non stabilito in Italia

Tempo di lettura: 3 minuti
sviluppo software ricerca e sviluppo

Ai fini IVA l’operazione può configurare un acquisto di beni o una prestazione di servizi ricevuta da soggetto non residente

Commenta Stampa

Il soggetto passivo italiano che acquista un programma su internet da un fornitore estero deve, ai fini IVA, distinguere le ipotesi in cui avviene la consegna fisica del prodotto (acquisto di beni) da quelle in cui il software viene scaricato direttamente online (prestazione di servizi)

La diffusione su larga scala degli acquisti online comporta il proliferare di casistiche che richiedono, ai fini IVA, distinti trattamenti a seconda

  • della tipologia di bene acquistato e
  • del fornitore dell’operazione.

Quando il fornitore del prodotto è un soggetto estero, le cose si complicano ulteriormente.

Acquisto di software da fornitore UE

Fino a qualche anno fa l’acquisto di un software online comportava necessariamente la consegna fisica del prodotto su un supporto fisico (cd, chiavetta USB, etc.).

In tal caso, in ambito B2B, siamo di fronte ad una fattispecie rientrante nel commercio elettronico indiretto: ai fini IVA, trattasi di acquisto di beni, dove il canale web viene utilizzato come “vetrina” e il contratto di compravendita si conclude con la movimentazione del bene dal cedente (soggetto estero) al cessionario (acquirente italiano).

Diverso è il caso in cui, l’acquisto si perfeziona direttamente online: si parla di commercio elettronico diretto quando il bene compravenduto (nel nostro caso il software) viene scambiato direttamente via internet, ad esempio, tramite il download online del programma (al pari di un aggiornamento dello stesso). In presenza di un fornitore non residente tale operazione va trattata come una prestazione di servizi ricevuta.

Nel primo caso – acquisto di beni - se il cedente è una società stabilita in un altro Stato comunitario l’acquirente nazionale dovrà:

  • numerare ed integrare la fattura ricevuta
  • effettuare la doppia registrazione, sia nel registro IVA delle vendite che in quello degli acquisti (articolo 46 del D.L. 331/1993)
  • compilare l’INTRA 2-bis degli acquisti (al superamento, in uno degli ultimi 4 trimestri, della soglia di rilevanza di 200.000 euro)
  • compilare l’esterometro con il codice Tipo documento TD10 e natura operazione N6.

Nel secondo caso – acquisto da UE di un software online senza consegna fisica (download online) – gli adempimenti per l’acquirente sono:

  • numerare ed integrare la fattura ricevuta
  • effettuare la doppia registrazione, sia nel registro IVA delle vendite che in quello degli acquisti (articolo 46 del D.L. 331/1993)
  • compilare l’INTRA 2-quater dei servizi ricevuti (al superamento, in uno degli ultimi 4 trimestri, della soglia di rilevanza di 100.000 euro)
  • compilare l’esterometro con il codice Tipo documento TD11 e natura operazione N6.

Acquisto di software da fornitore extra-UE

Quando l’acquirente italiano acquista un programma online e si vede recapitare una fattura emessa da un soggetto extra-UE, gli adempimenti gravanti sullo stesso variano rispetto alle ipotesi precedenti. Abitualmente trattasi di programmi scaricati via internet che, come ricordato in precedente, ai fini IVA vanno equiparati ad una prestazione di servizi “generica” ricevuta, per cui il cessionario italiano dovrà:

  • emettere un’autofattura, a norma dell’articolo 17, comma 2, del D.P.R. 633/1972
  • riepilogare l’operazione nell’esterometro indicando il codice Tipo documento TD01 e Natura operazione N6.

Infine, nei casi sporadici in cui l’acquisto comporti la movimentazione del bene dal paese extracomunitario (es. Cina) verso l’Italia, si pone in essere una regolare importazione di beni: il cessionario italiano annota la bolletta doganale di import nel registro IVA acquisti e non deve inserire l’operazione nell’esterometro, in quanto trattasi di operazione esclusa dall’adempimento ai sensi dell’art. 1, co. 3-bis, del D.Lgs. 127/2015.

Fatturazione elettronica e nuovo tracciato xml – versione 1.6.1
Con provvedimento prot. 166579 del 20 aprile 2020, l’Agenzia delle entrate ha pubblicato la nuova versione del tracciato xml della fattura elettronica – versione 1.6.1 che prevede, tra le altre modifiche, l’introduzione di un maggior grado di dettaglio dei codici Tipo Documento. Dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020 il nuovo tracciato convivrà con il precedente (versione 1.5), mentre dal 1° gennaio 2021 diventerà obbligatorio.

Così, ad esempio, a decorrere dal 1° gennaio 2021 l’integrazione/autofattura per acquisto servizi dall’estero richiederà l’utilizzo del nuovo codice TD17: trattasi dell’ipotesi in cui il cessionario italiano scelga, su base volontaria, di emettere un’autofattura elettronica per registrare gli acquisti di servizi da soggetti non residenti.

Ti potrebbero interessare:

  • il nostro pacchetto eBook Iva estero (Pacchetto eBook 2020) contenente 2 ebook in pdf sulle operazioni intra ed extra UE, sulle modalità di operare nelle diverse operazioni e casi pratici.
  • e Obblighi connessi agli scambi intra UE beni e servizi, utile guida operativa alla gestione degli adempimenti connessi agli scambi intracomunitari di beni e servizi, rivolta a chi intende approfondire la materia o semplicemente avvicinarsi allo studio delle operazioni intracomunitarie.

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Affrancamento terreni 2020 (excel)
Scaricalo a 39,90 € + IVA
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2030-12-31
Superbonus 110 per cento: calcolo del beneficio (Excel)
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-11-10
Busta Paga Colf 2020 - Foglio di calcolo (excel)
In PROMOZIONE a 29,90 € + IVA invece di 34,90 € + IVA fino al 2021-03-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE