HOME

/

FISCO

/

OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020

/

LE DOGANE PROROGANO AL 21 LUGLIO I CERTIFICATI DI CIRCOLAZIONE DELLE MERCI

1 minuto, Redazione , 22/06/2020

Le Dogane prorogano al 21 luglio i Certificati di circolazione delle merci

L'agenzia delle dogane proroga i termini di adeguamento alla procedura di rilascio dei certificati di circolazione delle merci

Ascolta la versione audio dell'articolo

Con Circolare n 16/2020 del 17 giugno 2020 l’Agenzia delle Dogane proroga ulteriormente di trenta giorni i termini per l’adeguamento alla procedura ordinaria di rilascio dei certificati di circolazione delle merci.

Tale termine era stato fissato inizialmente al 21 giugno 2020, dopo una serie di rinvii causati dalle difficoltà di adeguamento manifestate dagli uffici territoriali delle dogane.

L’agenzia con provvedimento Prot. 91956/RU del 26 luglio 2019, aveva fornito chiarimenti sul corretto rilascio dei certificati attestanti l’origine preferenziale delle merci, soffermandosi sui contenuti di precedente nota del 2003 e della circolare 11/D del 2010.

Aveva parlato inoltre di previdimazione dei certificati EUR1 e ATR e aveva fissato il termine di adeguamento della procedura ordinaria alle mutate condizioni dei traffici commerciali al giorno 22 gennaio 2020. Successivamente, tale termine era stato prorogato di 90 giorni, ulteriormente slittati di altri 60 a causa dell’emergenza sanitaria da covid, arrivando così al 21 giugno 2020.

Ricordiamo, grazie al contenuto della stessa nota del 2019 di cosa si tratta quando si parla di certificati di circolazione delle merci.

L’agenzia aveva chiarito che in merito alle autorizzazioni per la presentazione delle merci presso un luogo diverso dalla dogana o presso la stessa dogana e in merito alla previdimazione dei modelli EUR1 utili ad ottenere gli sconti sui dazi, nel corso del tempo, si sono susseguiti molti cambiamenti.

Tali cambiamenti si sono resi necessari per adeguare le procedure doganali alle mutate condizioni di svolgimento degli scambi commerciali.

In particolare, si è fatto riferimento alla possibilità prevista dai regolamenti unionali, in luogo dei certificati di circolazione delle merci, di utilizzare un’autocertificazione rilasciata non dall’ufficio doganale (quindi previa richiesta dell’interessato) ma dagli stessi esportatori.

Secondo quanto riportato nella nota protocollo 91956/RU del 26 luglio 2019 la prova dell’origine della merce può essere data anche con autocertificazione rilasciata da:

  • dall’esportatore autorizzato;
  • dall’esportatore registrato al sistema REX (al momento prevista solo nell’accordo UE-Canada ed UE-Giappone);
  • da qualsiasi esportatore ancorché non autorizzato/registrato per ogni spedizione il cui valore totale non superi 6.000 euro su fattura o altro documento commerciale.

La figura dell’esportatore autorizzato emerge da questa nuova procedura e le norme in materia di prove di origine hanno previsto la registrazione degli esportatori ad un sistema chiamato REX, proprio per acquisire la possibilità di compilare le autocertificazioni di origine delle merci snellendo le pratiche di commercio.

Allegati

Circolare Dogane n 16/2020
Nota Dogane 91956/2019

Tag: OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020 OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020 · 03/08/2021 Regime forfetario: cessioni di beni e prestazioni di servizi all'estero

Regole Iva delle cessioni di beni e prestazioni di servizi rese nei confronti di controparti estere

Regime forfetario: cessioni di beni e prestazioni di servizi all'estero

Regole Iva delle cessioni di beni e prestazioni di servizi rese nei confronti di controparti estere

Certificato di circolazione EUR1 pre-vidimati: utilizzo prorogato al 31 dicembre

Modalità di previdimazione dei certificati: EUR1, EURMET e A.TR prorogata al 31 dicembre 2021 per le esportazione verso Stati terzi diversi dalla Confederazione Elvetica

Rimborso IVA a turisti extracomunitari: occorre la consegna della fattura

Non basta il codice di invio in Otello della fattura elettronica per il rimborso IVA al turista extracomunitario ma serve la consegna della stessa

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.