Rassegna stampa Pubblicato il 06/12/2019

Reddito cittadinanza: per il lavoro contattati 200mila beneficiari

navigator vincitori

Comunicato ANPAL per smentire le notizie negative sul lavoro dei navigator e CPI sul Reddito di cittadinanza. Contattati 200mila beneficiari su 700mila con obbligo di lavoro

Sul sito Anpal servizi è apparso un comunicato che corregge le notizie  apparse nei giorni scorsi su molti giornali  sulla scarsa efficacia, ad oggi, delle politiche attive per il lavoro messe in campo con l'Istituzione del Reddito di Cittadinanza.

Anpal servizi è la società collegata ad ANPAL l'agenzia ministeriale per il lavoro , a cui  è stata affidata la selezione e gestione dei Navigator , i tutor che devono cercare  opportunità di lavoro   per i beneficiari del Reddito di cittadinanza   in collaborazione dei Centri per l'impiego . Dai dati forniti dal Sole  24 Ore emergeva che solo mille  dei circa 700mila soggetti con obbligo di lavoro ( molte categorie sono esentate) hanno trovato lavoro.

Anpal servizi sta erlaborando i dati ufficiali in questi giorni ma anticipa già che  " Sono oltre 200 mila i beneficiari del Reddito di Cittadinanza che dal mese di settembre al 15 novembre 2019 sono stati già convocati e accolti dai Centri per l’Impiego e 18 mila coloro che hanno trovato lavoro". 

In particolare l’Agenzia precisa che:
- in tutte le Regioni i Centri per l’Impiego stanno procedendo all’attuazione della condizionalità, che prevede un percorso articolato in diverse fasi, dalla convocazione, agli esoneri, al Patto di servizio e all’accompagnamento al lavoro. Dal mese di settembre si sono avviate le convocazioni dei beneficiari tenuti al Patto per il lavoro e il numero di coloro che si sono presentati supera i 200 mila (per chi non si presenta partiranno le comunicazioni all’Inps per le sanzioni);

- in tutte le Regioni i navigator sono operativi e a ognuno di loro, come previsto, sono stati forniti i dispositivi elettronici d’ausilio (tablet e cellulare). Per i navigator della Campania, che inizialmente aveva rifiutato la convenzione, il "kick off "  -la cerimonia di  fine formazione e inizio del lavoro sul campo - è avvenuta il  3 dicembre 2019;

- ad oggi circa 18 mila beneficiari hanno trovato un posto di lavoro.

“Trovo irresponsabile – ha dichiarato il presidente dell’Anpal Mimmo Parisi – diffondere notizie e dati non verificati. I Centri per l’Impiego stanno svolgendo in queste settimane un compito encomiabile, per prendere in carico i beneficiari del Reddito di Cittadinanza tenuti al Patto per il lavoro. Oltre 200 mila beneficiari si sono già presentati ai Centri. Noi come Anpal abbiamo messo a disposizione 3 mila navigator, tutti operativi, e stiamo fornendo assistenza tecnica alle Regioni, per facilitare i servizi di accompagnamento al lavoro. Considerando la portata della riforma e il numero di persone coinvolte, stiamo procedendo a ritmi da record, visto che tutto questo è avvenuto nell’arco di sei mesi. Per i risultati in termini di posti di lavoro occorre tenere presente che vanno prima svolte tutte le attività propedeutiche che stiamo attuando in queste settimane. Ma intanto circa 18 mila beneficiari hanno trovato un’occupazione”.

 

Segui il nostro Dossier Gratuito sul Reddito di Cittadinanza  per restare aggiornato sulle novità .

Sei un operatore professionale? Ti puo interessare il manuale "Il reddito di cittadinanza" (Libro di carta Maggioli editore )

Fonte: ANPAL




Prodotti consigliati per te

29,00 € + IVA
24,65 € + IVA
32,00 € + IVA
27,20 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)