IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 16/03/2017

Vidimazione libri sociali 2017 entro oggi giovedì 16 marzo

Tempo di lettura: 1 minuto
contabilità enti non commerciali legge di stabilità 2017

Tassa vidimazione libri sociali: il versamento va effettuato entro oggi giovedì 16 marzo 2017. Gli importi in base al capitale

Commenta Stampa

Le società di capitali hanno ancora due giorni per la vidimazione dei libri. Infatti, entro oggi il 16 marzo 2017 devono versare la tassa annuale di concessione governativa per la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali. Si ricorda che la tassa annuale di concessione governativa per la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali:

  • sostituisce tutte le tasse di concessione governativa che altrimenti sarebbero dovute per ognuna delle formalità di numerazione e bollatura eseguite nel corso dell’anno di riferimento, anche nel caso in cui tali formalità avvengano prima del pagamento della tassa stessa (cioè nel periodo dal 1° gennaio alla data di versamento della tassa);
  • è dovuta in misura fissa, quindi a prescindere dal numero dei libri o registri sociali e dal numero delle relative pagine; il parametro in base al quale è determinata la tassa è costituito dal “capitale o fondo di dotazione” della società al 1° gennaio dell’anno di riferimento;
  • è deducibile ai fini IRES e IRAP.

Il parametro in base al quale è determinata la tassa è costituito dal “capitale o fondo di dotazione” della società al 1° gennaio dell’anno per il quale si effettua il versamento. In particolare:

  • se il capitale sociale o il fondo di dotazione a tale data è di importo non superiore a € 516.456,90: la tassa annuale è pari a € 309,87;
  • se il capitale sociale o il fondo di dotazione è di importo superiore a € 516.456,90: la tassa annuale è pari a € 516,46.

Le modalità di versamento della tassa di concessione governativa sono differenti a seconda che la società si trovi nel primo anno di attività o in un anno di attività successivo al primo in quanto il versamento relativo al primo anno di attività va effettuato utilizzando il bollettino di c/c postale n. 6007 intestato all’Ufficio delle Entrate - Centro Operativo di Pescara, prima della presentazione della dichiarazione di inizio attività ai fini IVA (modello AA7/10), su cui vanno riportati anche gli estremi di versamento, mentre il versamento per gli anni successivi al primo, invece, va effettuato utilizzando il modello F24, esclusivamente in modalità telematica, indicando il codice tributo “7085” e l’anno per il quale il versamento viene eseguito (2017, nel caso di specie).

Per approfondimenti, leggi l'articolo: Tassa annuale vidimazione libri sociali 2017 entro il 16 marzo

Per l'aggiornamento del commercialista scopri l'abbonamento alla Circolare del giorno una nota quotidiana di approfondimento monotematico sui problemi piu' caldi del momento.

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE