HOME

/

FISCO

/

REVERSE CHARGE

/

REVERSE CHARGE, LA PAROLA PASSA ALLA CORTE DI GIUSTIZIA UE

Reverse charge, la parola passa alla Corte di Giustizia UE

Sarà la Corte di Giustizia UE a doversi esprimere sulla natura formale o sostanziale degli errori di registrazione in tema di reverse charge

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 25035 depositata ieri 7 novembre, ha chiesto l'interpretazione della Corte di giustizia UE in merito alla natura formale o sostanziale degli errori di registrazione in tema di reverse charge. In particolare, la Corte di Cassazione, ha chiesto ai giudici europei di esprimersi su due questioni: se, in caso di totale inosservanza degli obblighi di doppia registrazione, sia legittimo applicare sia le sanzioni per l'inadempimento delle formalità sia il diniego del diritto alla detrazione dell'Iva; cosa si debba intendere con l'espressione "obblighi sostanziali" in materia di reverse charge, espressione usata in numerose pronunce della Corte di giustizia: se ci si riferisce all'obbligo del pagamento del tributo Iva oppure all'assunzione del debito d'imposta (attraverso la registrazione nelle fatture di vendita) oppure all'esistenza delle condizioni di inerenza e detraibilità che disciplinano il diritto alla detrazione (quindi anche in assenza della doppia registrazione).

Tag: REVERSE CHARGE REVERSE CHARGE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REVERSE CHARGE · 25/08/2021 Reverse charge: quando e come si applica

Per prestazioni rilevanti IVA Italia resa da soggetto passivo UE (identificato in IT) a soggetto passivo stabilito in Italia, si applica il reverse charge. Regole di fatturazione

Reverse charge: quando e come si applica

Per prestazioni rilevanti IVA Italia resa da soggetto passivo UE (identificato in IT) a soggetto passivo stabilito in Italia, si applica il reverse charge. Regole di fatturazione

Reverse charge: i chiarimenti delle Entrate su errato assolvimento dell'IVA

Le Entrate forniscono chiarimenti sul funzionamento del reverse charge con fornitore tedesco ed errato assolvimento IVA ordinaria e obblighi di fatturazione elettronica.

Brexit: alcuni degli effetti sulle imposte dirette

Dal 1 gennaio il Regno Unito è paese terzo, vediamo alcuni esempi degli effetti della Brexit sulle imposte dirette.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.