SPID accesso ai servizi agenzia entrate

Normativa del 12/04/2018

SPID e Fisco: libero accesso ai servizi dell'Agenzia delle Entrate

Accesso tramite SPID a tutti i servizi dell'Agenzia delle Entrate (cassetto fiscale, consultazione dati catastali, servizi Fisconline ecc.) a partire dal 9 aprile, il Provvedimento del 09.04.2018

Forma Giuridica: Normativa - Provvedimento
Numero 75242 del 09/04/2018
Fonte: Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle entrate ha avviato un programma di adeguamento dei propri sistemi per consentire l’accesso ai servizi tramite identità SPID in accordo con quanto previsto all’articolo 64, comma 2-quater del Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell’Amministrazione Digitale) che prevede che “l'accesso ai servizi in rete erogati dalle pubbliche amministrazioni che richiedono identificazione informatica avviene tramite SPID”.

Per garantire continuità nell’utilizzo dei servizi, tale modalità di accesso si va ad affiancare a quelle preesistenti, in modo da consentire un passaggio graduale all’utilizzo dell’identità digitale da parte degli utenti

A partire dal 9 aprile 2018 l’area riservata, unitamente ai servizi telematici dell’Agenzia in essa disponibili, è accessibile dagli utenti persone fisiche anche tramite la propria identità digitale SPID - livello 2. L’accesso all’area riservata da parte dei soggetti diversi dalle persone fisiche avviene per il tramite degli incaricati, l’identità digitale in tal caso, si intende riferita a questi ultimi.

A stabilirlo è il Provvedimento del 9 aprile 2018 n. 75242.

Cosa occorre per ottenere le credenziali di accesso alla Pa web

Per ottenere SPID (il Sistema Pubblico di Identità Digitale) basta aver compiuto 18 anni.
Se si risiede in Italia occorre:

  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare
  • un documento di identità valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno)*
  • la tessera sanitaria con il codice fiscale*

Se risiedi all'estero:

  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare
  • un documento di identità italiano valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente)*
  • il tuo codice fiscale

* Durante la registrazione può esser necessario fotografarli e allegarli al form che compilerai.

Bisogna registrarsi a scelta, sul sito di uno degli 8 gestori di identità digitale (Aruba, Infocert, Poste, Sielte, Tim, Register.it, Namirial, Intesa) e seguire i vari step per l’identificazione. Tutte le modalità di registrazione e tutte le possibilità per poter ottenere Spid sono disponibili su https://www.spid.gov.it/richiedi-spid. Il livello di sicurezza adottato (Spid Livello 2) corrisponde ad un’autenticazione forte a due fattori (password e PIN “dinamico”, ossia che cambia sempre ad ogni accesso), ed è lo stesso già implementato in fase di autenticazione ai servizi “Dichiarazione precompilata” e “Fatture e Corrispettivi”.

Segui gratuitamente il Dossier Dichiarazione 730/2018 per aggiornamenti, news e approfondimenti

Ti segnaliamo anche Detrazioni 730/2018 - Le 100 voci che fanno risparmiare utile guida su tutte le detrazioni fiscali possibili in dichiarazione, organizzate per macrosettori. eBook di 207 pag. completo di casi svolti, faq e suggerimenti pratici.






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)