editoria italiana all'estero contributi

Normativa del 14/11/2017

Contributi per l'editoria italiana all'estero: modalità di accesso

Pubblicate in G.U. le modalità per la concessione dei contributi per il sostegno alla stampa italiana diffusa all'estero, Dpcm del 15.09.2017

Forma Giuridica: Normativa - Decreto
del 15/09/2017
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Pubblicato in Gazzetta ufficiale (GU Serie Generale n. 260 del 07.11.2017) il Dpcm del 15 settembre 2017 riguardante l'accesso ai contributi per il sostegno alla stampa italiana diffusa all'estero, a norma del Capo V del dlgs del 15.05.2017 n. 70 e previsti dalla legge Editoria (Legge del 26.10.20169 n. 198).

Le disposizioni contenute nel Dpcm appena pubblicato in Gazzetta ufficiale, si applicano a decorrere dai contributi relativi all'anno 2018:

  • ai quotidiani italiani editi e diffusi all'estero e quelli editi in Italia e diffusi all'estero in misura non inferiore al 60% delle copie complessivamente distribuite, nonchè quelli editi esclusivamente in formato digitale che raggiungono una percentuale di utenti unici mensili all'estero non inferiore al 60% del numero totale di utenti unici mensili;
  • ai periodici italiani editi e diffusi all'estero e quelli editi in Italia e diffusi all'estero in misura non inferiore al 60% delle copie complessivamente distribuite.

Per le imprese editrici di quotidiani editi e diffusi all'estero, la scadenza per la presentazione delle domande di ammissione al contributo è fissata al 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento del contributo, mentre per le imprese editrici di periodici editi e diffusi all'estero, il termine per presentare le domande di ammissione al contributo, è fissato al 31 marzo dell'anno successivo a quello di riferimento del contributo.

Abbonati alla nostra Circolare del Giorno, approfondimenti quotidiani precisi, tempestivi e completi, sulle novità e sui temi di maggiore rilevanza fiscale. Il taglio è sempre pratico, con casi svolti e con esempi contestuali in modo da consentire il confronto immediato tra le regole enunciate, spesso articolate e perché no confuse, ed il caso a cui  si riferiscono.



Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)