IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 11/11/2011

Testo definitivo della Legge di Stabilità 2012 (Legge Finanziaria 2012)

Tempo di lettura: 10 minuti
168x126 parlamento 10112011

La legge di stabilità è diventata legge in tempi record. Il testo del disegno di legge presentato il 9 novembre in Commissione Bilancio del Senato completo del maxiemendamento è diventato legge in due giorni. In allegato il testo completo della legge e un breve stralcio degli articoli che interessano imprese e professionisti, Legge del 12.11.2011 n. 183

Forma Giuridica: Normativa - Legge
Numero 183 del 12/11/2011
Commenta Stampa

Pubblicata sulla GU n. 265 del 14.11.2011 - Suppl. Ordinario n. 234 la LEGGE 12 novembre 2011, n. 183 contenente Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2012).
 
Testo Aggiornato con le ultime modifiche:
  • La LEGGE 24 dicembre 2012, n. 228 (in SO n.212, relativo alla G.U. 29/12/2012, n.302) ha disposto (con l'art. 1, comma 33, lettera a)) la modifica dell'art. 4, comma 39;(con l'art. 1, comma 33, lettera b)) la modifica dell'art. 4, comma 40;(con l'art. 1, comma 52) la modifica dell'art. 4, comma 82; (con l'art. 1, comma 78, lettere a), b) e c)) la modifica dell'art. 4, comma 85; (con l'art. 1, comma 403) la modifica dell'art. 4, comma 66.
  • La LEGGE 24 dicembre 2012, n. 228 (in SO n.212, relativo alla G.U. 29/12/2012, n.302) ha disposto (con l'art. 1, comma 433, lettere a), b) e c)) la modifica dell'art. 32, comma 17; (con l'art. 1, comma 452, lettera a)) l'abrogazione delle lettere f) e n) dell'art. 32, comma 4; (con l'art. 1, comma 452, lettera b)) la modifica dell'art. 32, comma 4, lettera l); (con l'art. 1, comma 452, lettera c)) l'introduzione della lettera n-quater) all'art. 32, comma 4; (con l'art. 1, comma 470) l'abrogazione dei commi 6, 7, 8, 9 e 20 dell'art. 32; (con l'art. 1, comma 471) la modifica dell'art. 32, comma 21.
  • La LEGGE 24 dicembre 2012, n. 228 (in SO n.212, relativo alla G.U. 29/12/2012, n.302) ha disposto (con l'art. 1, comma 430) l'abrogazione del comma 5 dell'art. 31; (con l'art. 1, comma 431) la modifica dell'art. 31, comma 6; (con l'art. 1, comma 432, lettera a)) la modifica dell'art. 31, commi 2; (con l'art. 1, comma 432, lettera b)) la modifica dell'art. 31, comma 2, lettera a); (con l'art. 1, comma 432, lettera c)) la modifica dell'art. 31, comma 2, lettera b); (con l'art. 1, comma 432, lettera d)) la modifica dell'art. 31, comma 2, lettera c); (con l'art. 1, comma 436) la soppressione del comma 24 dell'art. 31; (con l'art. 1, comma 439) la modifica dell'art. 31, comma 26; (con l'art. 1, comma 440) la soppressione del comma 27 dell'art. 31; (con l'art. 1, comma 445) la modifica dell'art. 31, comma 20; (con l'art. 1, comma 446) l'introduzione del comma 20-bis dell'art. 31.
  • Il DECRETO LEGISLATIVO 31 dicembre 2012, n. 248 (in G.U. 25/01/2013, n.21) , nell'introdurre il numero 1085-quater all'art. 2268, comma 1, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (in S.O. n. 84 relativo alla G.U. 08/05/2010 n. 106) ha conseguentemente disposto (con l'art. 9, comma 1, lettera s)) l'abrogazione dei commi 57 e 96 dell'art. 4.
  • Il DECRETO-LEGGE 8 aprile 2013, n. 35 (in G.U. 08/04/2013, n.82) ha disposto (con l'art. 2, comma 7) la modifica dell'art. 32, comma 4, lettera n-bis).
 
Disposizioni in materia di trattamenti pensionistici
 
Per i lavoratori e le lavoratrici la cui pensione è liquidata a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme esclusive e sostitutive della medesima, nonché della gestione separata, i requisiti anagrafici per l’accesso alla pensione di vecchiaia devono essere tali da garantire un’età minima di accesso al trattamento pensionistico non inferiore a 67 anni, tenuto conto del regime delle decorrenze, per i soggetti, in possesso dei predetti requisiti, che maturano il diritto alla prima decorrenza utile del pensionamento dall’anno 2026.

Disposizioni in materia di dismissioni dei beni immobili pubblici

Per diminuire il debito pubblico si autorizza il Ministro dell’economia e delle finanze a conferire o trasferire beni immobili dello Stato, a uso diverso da quello residenziale, ad uno o più fondi comuni di investimento immobiliare, ovvero ad una o più società, anche di nuova costituzione. I predetti beni sono individuati con uno o più decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale.

Disposizioni in materia di dismissioni di terreni agricoli


Viene previsto che entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, con uno o più decreti individua i terreni a vocazione agricola, non utilizzabili per altre finalità istituzionali, di proprietà dello Stato , nonché di proprietà degli enti pubblici nazionali, da alienare a cura dell’Agenzia del demanio mediante trattativa privata per gli immobili di valore inferiore a 400.000 euro e mediante asta pubblica per quelli di valore pari o superiore a 400.000 euro. Nelle procedure di alienazione dei terreni al fine di favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità agricola giovanile è riconosciuto il diritto di prelazione ai giovani imprenditori agricoli.

Riforma degli ordini professionali e società tra professionisti


Gli ordinamenti professionali dovranno essere riformati entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto per recepire i seguenti principi:
- abrogazione delle norme vigenti sugli ordinamenti professionali - possibilità di esercitare le attività professionali mediante la costituzione di società regolamentate nel sistema ordinistico secondo i modelli societari regolati dai titoli V e VI del libro V del codice civile.

Possono assumere la qualifica di società tra professionisti le società il cui atto costitutivo preveda:
a) l’esercizio in via esclusiva dell’attività professionale da parte dei soci;
b) l’ammissione in qualità di soci dei soli professionisti iscritti ad ordini, albi e collegi, anche in differenti sezioni, nonché dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea, purché in possesso del titolo di studio abilitante, ovvero soggetti non professionisti soltanto per prestazioni tecniche, o per finalità di investimento;
c) criteri e modalità affinché l’esecuzione dell’incarico professionale conferito alla società sia eseguito solo dai soci in possesso dei requisiti per l’esercizio della prestazione professionale richiesta; la designazione del socio professionista sia compiuta dall’utente e, in mancanza di tale designazione, il nominativo debba essere previamente comunicato per iscritto all’utente;
d) le modalità di esclusione dalla società del socio che sia stato cancellato dal rispettivo albo con provvedimento definitivo.

- La denominazione sociale, in qualunque modo formata, deve contenere l’indicazione di società tra professionisti.

- La partecipazione ad una società è incompatibile con la partecipazione ad altra società tra professionisti. I professionisti soci sono tenuti all’osservanza del codice deontologico del proprio ordine, così come la società è soggetta al regime disciplinare dell’ordine al quale risulti iscritta.

La società tra professionisti può essere costituita anche per l’esercizio di più attività professionali.
Restano salvi i diversi modelli societari e associativi già vigenti alla data di entrata in vigore della presente legge.
Entro sei mesi dalla data di pubblicazione della presente legge dovrà essere adottato un regolamento allo scopo di disciplinare la materia.

Vengono abolite le tariffe professionali.

Fondo nuovi nati
 Le misure, relative al Fondo di credito per i nuovi nati, sono prorogate per gli anni 2012, 2013 e 2014.

 Riduzione degli oneri amministrativi per imprese e cittadini

A partire dal 1º gennaio 2012, le società a responsabilità limitata che non abbiano nominato il collegio sindacale possono redigere il bilancio secondo uno schema semplificato.

Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definite le voci e la struttura che compongono lo schema di bilancio semplificato e le modalità di attuazione del presente comma.

I soggetti in contabilità semplificata e i lavoratori autonomi che effettuano operazioni con incassi e pagamenti interamente tracciabili possono sostituire gli estratti conto bancari alla tenuta delle scritture contabili.

 I limiti per la liquidazione trimestrale dell’IVA sono i medesimi di quelli fissati per il regime di contabilità semplificata, cioè  ricavi non superiori a 400.000 per i servizi e 700.000 per le altre attività.

Sindaco Unico per le società con ricavi o patrimonio inferiori a 1 milione di euro


La legge di stabilità modifica l’articolo 2477 del codice civile che ora cosi' recita:
Sindaco e revisione legale dei conti

 – L’atto costitutivo può prevedere, determinandone le competenze e poteri, la nomina di un sindaco o di un revisore.
La nomina del sindaco è obbligatoria se il capitale sociale non è inferiore a quello minimo stabilito per le società per azioni.

La nomina del sindaco è altresì obbligatoria se la società:

a) è tenuta alla redazione del bilancio consolidato;

b) controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti;

c) per due esercizi consecutivi ha superato due dei limiti indicati dal primo comma dell’articolo 2435-bis.

 L’obbligo di nomina del sindaco di cui alla lettera c) del terzo comma cessa se, per due esercizi consecutivi, i predetti limiti non vengono superati.

Nei casi previsti dal secondo e terzo comma si applicano le disposizioni in tema di società per azioni; se l’atto costitutivo non dispone diversamente, la revisione legale dei conti è esercitata dal sindaco.

L’assemblea che approva il bilancio in cui vengono superati i limiti indicati al secondo e terzo comma deve provvedere, entro trenta giorni, alla nomina del sindaco. Se l’assemblea non provvede, alla nomina provvede il tribunale su richiesta di qualsiasi soggetto interessato».

All’articolo 2397 del codice civile è aggiunto, in fine, il seguente comma: «Per le società aventi ricavi o patrimonio netto inferiori a 1 milione di euro lo statuto può prevedere che l’organo di controllo sia composto da un sindaco unico, scelto tra i revisori legali iscritti nell’apposito registro».

Semplificazioni relative ai trasporti eccezionali


Per semplificare le procedure di rilascio delle autorizzazioni relative ai trasporti eccezionali su gomma, viene previsto che entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, il Governo, adotti un regolamento prevedendo che: per i trasporti eccezionali su gomma sia sufficiente prevedere la trasmissione, per via telematica, della prescritta richiesta di autorizzazione, corredata della necessaria documentazione, all’ente proprietario o concessionario per le autostrade, strade statali e militari, e alle regioni per la rimanente rete viaria, almeno quindici giorni prima della data fissata per il viaggio e le autorizzazioni devono essere rilasciate entro quindici giorni dalla loro presentazione.
Vengono regolamentate la validità delle diverse tipologie di autorizzazioni.

Norme in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive e divieto di introdurre, nel recepimento di direttive dell’Unione europea, adempimenti aggiuntivi rispetto a quelli previsti dalle direttive stesse

Viene tra l'altro previsto che:

- Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d’ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell’interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall’interessato ;
Le informazioni relative alla regolarità contributiva sono acquisite d’ufficio, ovvero controllate dalle pubbliche amministrazioni procedenti, nel rispetto della specifica normativa di settore.

Apprendistato, contratto di inserimento donne, part-time, telelavoro, incentivi fiscali e contributivi

Al fine di promuovere l’occupazione giovanile, a decorrere dal 1º gennaio 2012, per i contratti di apprendistato stipulati successivamente alla medesima data ed entro il 31 dicembre 2016, è riconosciuto ai datori di lavoro, che occupano alle proprie dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a nove, uno sgravio contributivo del 100 per cento con riferimento alla contribuzione dovuta ai sensi dell’articolo 1, comma 773, quinto periodo, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, per i periodi contributivi maturati nei primi tre anni di contratto, restando fermo il livello di aliquota del 10 per cento per i periodi contributivi maturati negli anni di contratto successivi al terzo.
Con effetto dal 1º gennaio 2012 l’aliquota contributiva pensionistica per gli iscritti alla gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni pensionistiche sono aumentate di un punto percentuale.

Vengono previste inoltre misure per favorire e promuovere l’occupazione femminile, per incentivare il telelavoro e per ridurre gli oneri amministrativi gravanti sulle imprese.

Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile

Viene modificato il codice di procedura civile prevedendo un largo impiego dell'utilizzo della posta elettronica certificata comunicata al proprio ordine professionale.

Vengono aumentate le deduzioni forfettarie dal reddito in favore degli esercenti impianti di distribuzione carburanti.


Viene previsto che le transazioni regolate con carte di pagamento presso gli impianti di distribuzione di carburanti, di importo inferiore ai 100 euro, sono gratuite sia per l’acquirente che per il venditore.



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Check list rilascio visto conformità superbonus 110%
In PROMOZIONE a 29,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2020-11-15
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2020-12-31
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2030-12-31
Affrancamento terreni 2020 (excel)
Scaricalo a 39,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE