HOME

/

PMI

/

REGIME FORFETTARIO 2024

/

REGIME FORFETTARIO 2024

Regime forfettario 2024

Regime forfetario 2024 - Obbligo di fatturazione elettronica per tutti i contribuenti forfettari dal 1° gennaio 2024. Confermate le regole per condizioni di accesso, permanenza, e fuoriuscita dal regime forfettario. Dal gennaio 2024 sparisce invece la flat tax incrementale per chi si trova nel regime ordinario, in quanto la norma, in vigore nel 2023.

Il comma 54 della Legge di Bilancio 2023 innalza a 85 mila euro, la soglia di ricavi e compensi che consente di applicare un’imposta forfettaria del 15 per cento (o 5 % nel caso di nuove attività) sostitutiva di quelle ordinarie. 

Si esce dal regime, anche in corso d’anno, quando i ricavi o i compensi superano i 100 mila euro. 

In questo caso sarà dovuta l’Iva sulle operazioni che hanno comportato il superamento dei 100 mila euro. Anche questa è una novità rispetto alla precedente norma. 

Da 85.001 a 100.000 si esce dal forfettario l’anno successivo senza conseguenze per l’anno in corso, se invece si superano i 100 mila euro, si uscirà immediatamente e si avrà la tassazione ordinaria su tutto, ma l’applicazione dell’Iva solo sui ricavi o compensi oltre i 100 mila.

Ricordiamo che si accede al regime forfettario, come regime naturale, se 

  • Nell’anno precedente si sono avuti ricavi o compensi – ragguagliati ad anno - non superiori a 85 mila euro in luogo degli attuali 65 mila euro.
  • si sono sostenute spese per un importo complessivo non superiore a 20.000 euro lordi per lavoro accessorio, lavoro dipendente e compensi a collaboratori 

Cause ostative che impediscono inoltre di avvalersi del regime forfettario sono: 

  • avvalersi di regimi speciali ai fini IVA o di regimi forfetari di determinazione del reddito 
  • per i non residenti non produrre in Italia almeno il 75% del reddito prodotto 
  • effettuare in via esclusiva o prevalente, operazioni di cessione di fabbricati e relative porzioni o di terreni edificabili ovvero cessioni intracomunitarie di mezzi di trasporto nuovi 
  • partecipare a società di persone, ad associazioni professionali,  o a società a responsabilità limitata aventi ristretta base proprietaria che hanno optato per la trasparenza fiscale 
  • aver percepito nell’anno precedente redditi di lavoro dipendente e/o assimilati di importo superiore a 30.000 euro

Ricordiamo inoltre l'obbligo della fatturazione elettronica che tuttavia comporta il vantaggio di riduzione di un anno dei termini per l'accertamento.

Per chi non rientra nel regime forfettario la Legge di Bilancio 2023 ha previsto una  Flat tax incrementale per il cui calcolo rimandiamo all'articolo: Legge di bilancio 2023: Flat tax incrementale imprese e autonomi, esempi di calcolo . La Flat tax incrementale non è stata confermata per il 2024

Aggiornamento del 7 gennaio 2024

Ti potrebbero inoltre interessare:

Articoli correlati al Dossier

Quadro LM dei Forfettari nel modello Redditi PF 2024: novità e guida alla compilazione

I contribuenti Forfetari dichiarano i propri redditi, di lavoro autonomo o d’impresa, attraverso il quadro LM del modello Redditi PF: le novità del modello e come compilarlo

Docente ripetizioni private: come viene tassato

Le Entrate hanno fornito chiarimenti sugli adempimenti fiscali di un docente di scuola pubblica che impartisce anche lezioni private

Regime forfettario per ex-dipendente: chiarimenti su norma ostativa

Chiarimenti ADE sul regime forfettario per un ex dipendente estero che apre la PIVA italiana e fattura all'ex datore di lavoro: ricorre una causa di esclusione?

Flat tax incrementale 2024: chi potrà beneficiarne

Flat tax incrementale: a chi spetta il regime sostitutivo dell''IRPEF previsto per il solo anno d'imposta 2023

Certificazione Unica Forfettari 2024: ultimo invio entro il 18 marzo

Il Dlgs semplificazioni fiscali prevede l'addio alla certificazione unica per forfettari e minimi: vediamo gli ultimi adempimenti per il 2023 con la CU 2024. Esonero dalla CU 2025

Borsa di studio dal formatore: non preclude il regime forfettario al percettore

Corso abilitante da Consulente finanziario: la borsa di studio pagata dalla Banca, ente formatrice, non è reddito di lavoro dipendente per il borsista e non preclude il Forfettario

Regime forfettario: le novità per il 2024

Il regime Forfettario è un regime sostitutivo della tassazione IRPEF che prevede vantaggi e limiti fiscali per i titolari di partita IVA. Come funziona e a cosa prestare attenzione

Fattura elettronica forfettari: via dal 1 gennaio

Chiarimenti per i forfettari nella Circolare ADE n 32/2023: esempi per le ipotesi di fuoriuscita dal regime in corso d'anno e riepilogo delle regole

Contribuenti in regime forfetario: tutti i chiarimenti dell'Agenzia

Con Circolare del 05.12.2023 n. 32 l'Agenzia delle Entrate fornisce tutte le indicazioni su ingresso, permanenza e fuoriuscita dal regime dei forfetari

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Notizie · 01/07/2022 Fattura elettronica forfettari: il via da oggi 1 luglio. Vantaggi sull'accertamento

Dal 1 luglio scatta la fattura elettronica e novità anche per il formato XML. Con la fattura elettronica si riducono i termini di accertamento

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.