Speciale Pubblicato il 21/07/2017

Proroga scadenze a termini già scaduti: incredibile comunicato del Mef

di Rag. Lumia Luigia

casse previdenziali professionistici

La proroga dei termini dei versamenti di imposta riguarda solo le imprese e sarà contenuta in un Dpcm da pubblicarsi in Gazzetta prossimamente

Non si puo' pubblicare questo comunicato senza commenti, come fosse normale la proroga dei versamenti al 20 luglio quando i termini sono già trascorsi da 20 giorni.

Un comunicato di poche righe come fosse normale dire ai contribuenti e ai loro commercialisti che si sono affannati per rispettare la data del 30 giugno, abbiamo scherzato!  

Un comunicato che non chiede scusa, non si giustifica come si fa normalmente quando si è in ritardo... ma semplicemente dice che potevate prendervela con calma... che la scadenza è prorogata ad oggi.... non domani, ma lo stesso giorno in cui il comunicato è emanato. 

Tra l'altro il Comunicato annuncia un Dpcm che ancora non è in Gazzetta ma è già stato firmato. Da oggi 21 luglio e fino al 20 agosto inizia ad applicarsi la maggiorazione. 

E chi ha già pagato il 30 giugno, magari chiedendo i soldi in prestito alla banca? Direi che è il piu bastonato. Chi invece dopo il 30 giugno ha pagato con la maggiorazione potrà recuperarla, perchè ha effettuato un maggior versamento. 

E il commercialista che ha già consegnato le deleghe ai clienti? .... dovrà semplicemente rifarle, chiamarli tutti e riconsegnarle..... e chi gli paga tutto questo tempo perso?

Direte tutto sommato lo 0,40 è poca cosa, ma allora a chi serve una proroga del genere? 

Visita la nostra sezione dell'e-commerce "Speciale Dichiarazioni fiscali" ricca di documenti in pdf, guide professionali rivolte ad aziende e consulenti, Circolari, fogli di calcolo in excel e libri di carta sulle Dichiarazioni 2019.

Ecco il testo del Comunicato Stampa del 20 luglio

Comunicato Stampa N° 125 del 20/07/2017
Slitta al 20 luglio 2017, per i titolari di reddito d’impresa (e, quindi, anche per i soci a cui è attribuito il reddito della società partecipata ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del testo unico delle imposte sui redditi), il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2016 e il versamento del primo acconto.
Lo prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che è stato firmato ed è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Dal 21 luglio e fino al 20 agosto 2017 i versamenti potranno essere eseguiti con la maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento.

Allegato il Dpcm

Ti potrebbe interessare Calcolo Redditi e Irap 2019 Società di Persone file Excel per la precompilazione automatica dei quadri più complessi del modello di dichiarazione Redditi Società di Persone 2019 e IRAP 2019.

Scarica GRATIS il Modello di Dichiarazione Redditi SP 2019 con relative istruzioni.





Prodotti per Guida acconti Novembre 2016 Irpef Ires Irap, Redditi Persone Fisiche 2019, Redditi Società di Persone 2019

 
4,90 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)