HOME

/

FISCO

/

LEGGE DI BILANCIO 2022

/

DETRAZIONE IVA ACQUISTO CASA: SCADUTA NEL 2017

Detrazione IVA acquisto casa: scaduta nel 2017

Niente proroga per la detrazione Irpef del 50% dell'Iva pagata per l'acquisto di case in classe A o B

L'agevolazione fu introdotta con la Legge di Stabilità 2016 e poi prorogata con il decreto Milleproghe, in quanto rimase fuori dal pacchetto della Legge di Stabilità 2017. Anche quest'anno forse toccherà la stessa sorte, visto che non è stata prorogata con la Legge di Stabilità 2018.

Ai fini dell'agevolazione, si ricorda, è fondamentale che la cessione avvenga da parte di un'impresa costruttrice o ristrutturatrice. L'agevolazione, infatti, consiste nella possibilità di detrarre il 50% dell'Iva pagata con l'acquisto dell'unità immobiliare. La detrazione sarà poi ripartita in 10 quote di pari importo nell'anno in cui sono state sostenute le spese, e nei 9 successivi.

L'intento del legislatore è chiaramente quello di incentivare le vendite immobiliari, riducendo il carico dell'Iva in capo all'acquirente.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare : l'eBook  Ristrutturazioni, ecobonus e sismabonus

e il foglio di calcolo Calcolo ristrutturazioni e risparmio energetico (excel)

Per essere sempre aggiornato segui il Dossier sulle  Ristrutturazioni Edilizie e Risparmio energetico 2017

1) Detrazione acquisto casa classe A o B: caratteristiche

Possono usufruire dell'agevolazione i soggetti passivi Irpef, quindi i privati.

 Per godere dell'agevolazione è necessario che l'immobile:

L'Agenzia delle Entrate, nella circolare 20/E del 18.05.2016, ha chiarito che per individuare la spesa agevolabile si deve fare riferimento al principio di cassa, pertanto ciò che conta è che il pagamento dell'Iva avvenga nel 2016/2017. In base a questo principio non sono agevolabili gli acconti corrisposti nel 2015, anche se il rogito risultava poi stipulato nell'anno 2016. E' invece possibile fruire della detrazione per l'Iva corrisposta sugli acconti nel 2016, sempreché il preliminare di acquisto sia registrato e il rogito sia stipulato entro il 2017, in quanto nel 2016 l'agevolazione era vigente e il decreto Milleproroghe ha prorogato l'agevolazione anche agli acquisti di abitazioni avvenuti nel 2017;

  • sia destinato ad uso residenziale. Poiché la legge non specifica altro, si ritiene che siano agevolabili non solo gli acquisti di "prime case", ma anche gli acquisti destinati a "seconda casa" o a locazione. L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'agevolazione si estende anche alla pertinenza dell'unità immobiliare, a condizione che l'acquisto della pertinenza avvenga contestualmente all'acquisto dell'unità abitativa, e l'atto di acquisto dia evidenza del vincolo pertinenziale (Circolare 20/E/2016 par. 10.1);
  • sia di classe energetica A o B;
  • sia ceduto da un'impresa costruttrice, in questo modo infatti la compravendita sarà assoggettata ad Iva. Con la Circolare 20/E del 18.05.2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che sono agevolabili anche gli acquisti effettuati da un'impresa di ripristino/ristrutturatrice - art. 3 comma 1 lett. c), d), f) del DPR 380/2001.

La detrazione spetta anche se l'immobile è costruito da più di 5 anni, purché l'impresa abbia manifestato espressamente l'opzione per la relativa imposizione, indipendentemente dalla data di fine lavori (Circolare 12/e del 08.04.2016 punto 7.1).

L'immobile deve essere venduto dall'impresa costruttrice senza che sia intervenuto un acquisto intermedio. La detrazione spetta anche per l'acquisto di un appartamento che l'impresa costruttrice cedente aveva precedentemente concesso in locazione (Circolare 12/E del 08.04.2016 punto 7.1). La detrazione, invece, non spetta nel caso in cui l'immobile venga acquisto per effetto di un contratto di appalto di costruzione dello stesso, e non attraverso un atto di compravendita.

L'agevolazione consiste in una detrazione Irpef pari al 50% dell'Iva pagata al momento dell'acquisto dell'unità immobiliare, e va ripartita in 10 quote annuali. La detrazione può essere operata fino a concorrenza dell'IRPEF lorda.

Pertanto, supponendo che il prezzo di acquisto sia di 250mila Euro, e che l'Iva sia al 10%, in quanto non si tratta di un'abitazione principale, l'ammontare da portare in detrazione sarà 12.500 Euro [(250.000×10%)×50%], con rate annuali di 1.250 Euro.

Caratteristiche nuova agevolazione

Condizioni unità immobiliare

Acquistata entro il 31.12.2017

Ceduta da impresa costruttrice o ristrutturatrice

A destinazione residenziale

Di classe energetica A o B

Soggetti beneficiari

Soggetti passivi Irpef

Misura dell'agevolazione

50% dell'Iva pagata al momento dell'acquisto, da ripartire in 10 anni

2) Detrazione acquisto casa classe A o B: aliquote Iva

Per individuare l'entità dell'agevolazione, ed effettuare le opportune valutazioni di convenienza, si ricorda che in caso di cessione di un'unità immobiliare residenziale da parte di un'impresa costruttrice, le aliquote Iva sono le seguenti:

Cedente

Cessione

Iva

Impresa costruttrice o di ripristino

Entro 5 anni dall'ultimazione dei lavori

Imponibile

10%

4%

Se prima casa

22%

Se di lusso

Oltre 5 anni dall'ultimazione dei lavori

Esente

Imponibile per opzione

10%

4%

Se prima casa

22%

Se di lusso

Reverse charge

Se acquirente soggetto passivo Iva

3) Agevolazione acquisto casa cumulabile con detrazione ristrutturazione

Per quanto riguarda il cumulo con altre agevolazioni in materia Irpef, l'Agenzia delle Entrate (con la circolare 20/E/2016) ritiene che, visto la mancanza di divieti espliciti della norma, sia possibile beneficiare della detrazione del 50% dell'Iva sull'acquisto di un'unità immobiliare al'interno di un edificio interamente ristrutturato dall'impresa di costruzione,  e contemporaneamente quella per interventi di ristrutturazione (art. 16-bis comma 3 del TUIR).

Tale ultima detrazione si applica, anche per il 2016, con aliquota del 50% e deve essere calcolata sul 25% del prezzo di acquisto dell'immobile, entro un importo massimo di 96mila Euro, e ripartita in 10 quote costanti.

Resta fermo che la detrazione di cui all'art. 16-bis comma 3 del TUIR non può essere applicata anche all'IVA per la quale il contribuente si sia avvalso della detrazione in oggetto (art. 1 comma 56 Legge di Stabilità 2016).

Esempio: acquisto un appartamento all'interno di un fabbricato interamente ristrutturato, al prezzo di 200mila Euro + Iva al 4%, per un totale di 208mila Euro. Ho diritto alla detrazione del 50% dell'Iva pagata, quindi 4mila Euro (8.000*50%) e alla detrazione del 50% calcolata sul 25% del costo dell'immobile rimasto a mio carico, pari a 25.500 Euro [(208.000-4.000)×25%]×50%.

Lo stesso vale anche nel caso di realizzazione di un box pertinenziale, a anche a proprietà comune, acquistato contestualmente all'immobile agevolato. Anche per esso spetta la detrazione pari al 50% del costo di realizzazione documentato dall'impresa.

4)

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Domenico Affortunato - 06/04/2019

Buonasera, a marzo 2017 ho acquistato un villino direttamente dal costruttore. Nel 730/2018 non ho richiesto il rimborso dell'IVA per l'acquisto della prima casa classe energetica A1, lo posso richiedere nel prossimo 730/2019, iniziando a partire con la seconda rata ? Grazie e in attesa di una cortese risposta i piu' cordiali saluti

Roberto Paolozzi - 13/08/2018

Mia moglie casalinga senza reddito a mio carico ed in separazione di beni ha acquistato nel 2017 un appartamento di classe A direttamente dal costruttore, Nel 730 congiunto ho richiesto il rimborso del 50% dell'IVA del 4%. Non mi hanno riconosciuto l'agevolazione in quanto mia moglie non ha alcun reddito. E' possibile ricorrere ? Grazie.

Domenico Affortunato - 06/04/2019

Buonasera, a marzo 2017 ho acquistato un villino direttamente dal costruttore. Nel 730/2018 non ho richiesto il rimborso dell'IVA per l'acquisto della prima casa classe energetica A1, lo posso richiedere nel prossimo 730/2019, iniziando a partire con la seconda rata ? Grazie e in attesa di una cortese risposta i piu' cordiali saluti

MATTEO MATASSONI - 29/06/2018

Salve, volevo sapere se è possibile usufruire della detrazione del 50% della IVA anche se ho acquistato l' appartamento dal tribunale fallimentare, tramite asta senza incanto, il quale metteva in vendita gli immobili della ditta costruttrice che è fallita. Grazie.

Lorenzo - 07/12/2017

buongiorno, ritenete probabile che l'agevolazione sia rinnovata per il 2018? grazie, Lorenzo

paolo - 13/11/2017

Buonasera come privato sto comprando un immobile con agevolazione prima casa da una società immobiliare s.r.l. che precedentemente ha comprato l'immobile e poi lo rivende dopo lavori di manutenzione ordinaria. L'iva del 4% che pagherò potrò detrarla al 50% in 10 anni?

Ida De Lorenzo - 29/10/2017

Acquisterò (preliminare nel 2017 e rogito nel 2018) un immobile in classe A con le agevolazioni prima casa acquistando da ditta costruttrice. Potrò usufruire del credito d'imposta per l'imposta di registro corrisposta nell'acquisto della precedente prima casa? L'incasso sarà tutto nella prima dichiarazione dei redditi? L'IVA pagata sarà detraibile in 10 anni? Se farò dei lavori di adeguamento saranno detraibili?

Marco - 02/10/2017

Buongiorno, sto costruendo una casa in classe A che verrà rogitata entro il 2017. La particolarità è che le fatture sono intestate a mia moglie in coerenza con il rogito che sarà intestato a lei. In realtà però i pagamenti li ho fatti io. Quindi chiedo chi dei 2 è titolato al recupero dell'iva solo chi è intestatario della fattura. Può esserci differenza fra l'intestatario della fattura e l'intestatario del rogito se ad esempio chiedo di intestarmi qualche fattura (per recuperare un po' di iva). Spero di essere stato chiaro. Grazie tante

daniela - 05/09/2017

Buongiorno, io ho venduto la mia prima casa (sulla quale avevo pagato l'iva), entro un anno comprerò la nuova. Vorrei sapere cosa recupererò esattamente: il 50% dell' iva della nuova ok, e per l'iva che ho già versato sulla prima casa?

Zazzaro Dario - 27/06/2017

Buonasera ho rogitato prima casa da costruttore il 30/12/2016 acquisto con mutuo. La banca effettua bonifico al costruttore in data 19/1/2017. Stante il principio di cassa del IVA (che dovrebbe essere uno dei parametri per fruire dell'agevolazione) posso andare in detrazione già da questo 730 (redditi 206) o è possibile solo dal prossimo anno (redditi 2017)? Grazie in anticipo a tutti

Luana - 12/06/2017

l'iva sull'acconto pagato nel 2016 (il rogito ci sarà nel 2017) diventa deducibile gia a partire dal 730 '17 x anno '16 oppure diventa deducibile a partire dall'anno in cui si fa il rogito cioè il 2017 e quindi 730'18 x anno 2017? Grazie per chi mi può rispondere

patri - 04/05/2017

buonasera desidero un informazione ho acquistato con il mio compagno nel 2016 una villettina con 2 box pertinenziali collegati all'immobile di categoria b e con iva al 4% immobile e box (essendo prima casa) e al 10% il secondo box. ora nel 730 posso detrarre l'iva dell'immobile e il costo di costruzione di entrambi i box avendo acquistato direttamente dal costruttore? grazie

Saccon Alberto - 29/04/2017

Sempre la solita furbata politica........bonus, incentivi evviva, che bello!!!! e poi quelli che possono utilizzarlo sono pochissimi. Le case le vendono per l'80% al grezzo. Io che ho dato l'appalto di costruzione non posso usufruire dell'agevolazione, perchè???? ho dato lavoro, faccio una casa nuova ad alta efficenza energetica e non posso utilizzare l'agevolazione perchè non ho acquistato dal costruttore........che porcata!!!! politici di merda

Grazia - 19/04/2017

Buongiorno, Ho acquistato nel 2016 prima casa per eur 400/m con iva al 4%.(tot 16/m eur). Ho un credito di imposta dalla vendita della casa precedente (anch'essa prima casa) di eur.7/m. Il bonus fiscale del 50% viene calcolato sulla totalità dell'iva pagata nel 2016 di eur 16/m oppure solo sulla differenza, cioè su 16/m meno 7/m di credito d'imposta? Grazie a chi mi vorrà aiutare!

Gianluca - 07/04/2017

Buongiorno, ho acquistato una prima casa con diritto di detrazione dell'IVA. Pagato due acconti nel 2016 e il resto al rogito nel 2017. Tutte le fatture sono intestate solo a me, mentre al rogito il notaio ha intestato la casa a me e mia moglie dicendo (erroneamente!) che doveva fare così perché siamo in comunione dei beni. Adesso posso portare io per intero il 50% dell'IVA in detrazione? L'IVA sugli acconti puo' già andare nel 730 di quest'anno?

marco - 23/03/2017

Ho acquistato un appartamento in "classe energetica A" direttamente dal costruttore. Per questo appartamento ho versato nel 2016 in un compromesso (trascritto e registrato dal notaio) un acconto sul prezzo ed il costruttore ha rilasciato nel 2016 la relativa fattura con IVA. Mi accingo ora a fine aprile 2017 a stipulare il relativo rogito. L'associazione Costruttori Ance in un documento emesso il 2 marzo u.s. a pag. 5 rileva che: "L’Agenzia delle entrate,con un orientamento restrittivo, aveva precisato che, ai fini della detrazione ed in applicazione del principio di cassa, era necessario che il pagamento dell’IVA fosse avvenuto in un periodo agevolato (all’epoca il solo 2016). Ciò, di fatto, ha escluso la possibilità di fruire dell’agevolazione in relazione all’IVA pagata per gli acconti corrisposti nel 2015, ancorché l’acquisto dell’abitazione (e, quindi, la stipula del rogito definitivo) fosse avvenuto nel 2016. Tale circostanza deve oggi intendersi superata relativamente agli acconti pagati nel corso del 2016 per rogiti stipulati entro il 31 dicembre 2017. In tal caso, infatti, essendo sia gli acconti che l’atto di trasferimento intervenuti in annualità agevolate (2016-2017), la detrazione potrà essere commisurata al 50% dell’IVA complessivamente pagata sull’acquisto dell’abitazione (acconti e saldo)." Quindi sembrerebbe che anche gli acconti effettuati nel 2016 siano detraibili. Cosa ne pensate ? qualcuno ha analizzato la questione? Marco

vincenzo - 10/04/2017

ciao io mi trovo nella tua medesima situazione ..ho comprato dal costruttore nel 2016 ma il rogito asvverra nel 2018. io sto pagando ad avanzamento dei lavori e in ogni fasttura c'è la voce iva al 4% come hai fatto tu?

emanuele - 31/05/2017

Buona sera avrei una domanda da porvi: ho comprato casa a settembre del 2016, da una impresa di costruzioni ed ho anche comprato due box, e un posto auto, tutti accatastati in C6, A questo punto la mia domanda è posso detrarre l'IVA di un solo box? o di entrambi ed anche del posto auto? ed anche posso portare in detrazione i tre beni in 10 anni come costi di costruzione dei box o devo portare uno solo dei tre?? Grazie!!

marco - 03/03/2017

Salve, sto costruendo in economia un immobile residenziale in classe A con l'appalto ad imprese edili dei relativi lavori. Ritenete che ci siano i presupposti per la detrazione del 50% dell’IVA pagata sulla liquidazione delle relative fatture dei lavori? Grazie.

Marco - 03/02/2017

Salve, sto per acquistare un appartamento nuovo da costrutture da destinare ad uso affitto. Vorrei sapere se sono cumulabili le detrazioni IRPEF del 20% sul costo di acquisto (in quanto nuovo immobile destinato ad affitto) con la detrazione IVA del 50% (in quanto nuovo immobile acquistato da costruttore) grazie Marco

Paolo - 17/11/2016

Salve, anche io ho bisogno di una risposta al quesito di PietroPaolo, relativamente alla proroga per il 2017 della detrazione pari al 50% dell'Iva pagata per acquisto di una casa in classe energetica A o B direttamente dal costruttore. Ho firmato un compromesso nel 2015 ma non so se riuscirò ad andare a rogito entro il 31/12/16. La mia preoccupazione vale anche per il bonus mobili giovani coppie. Grazie in anticipo per la risposta

Filly - 17/11/2016

Acquisto da azienda una casa nuova che hanno avuto, con altre, in permuta per la cessione del terreno con progetto approvato ad altra ditta costruttrice come prezzo di vendita. La società che mi vende la casa mi permette di avere le agevolazioni sullIVA e acquisto garage di pertinenza. Se effettuo compromesso entro il 31/12/16 e atto nel 2017 posso usufruire delle agevolazioni?

alberto mazzoli - 16/11/2016

Vorrei sapere se la detrazione 50% IVA per immobili in classe A e per il 50% costo del box pertinenziale è stata prorogata anche per il 2017 . Grazie

Salvo - 20/10/2016

Salve sto acquistando casa, rientro in tutti i requisiti per l'iva agevolata al 4 % ho già versato degli acconti con assegno bancario iva inclusa, rogito a metà novembre. Ma adesso mi sorge un dubbio per poter detrarre il 50% dell'iva da me pagata devo effettuare il bonifico per la detraqzione o no? Un'altra domanda per detrarre il costo di costruzione del box, il bonifico va fatto per il costo di costruzione + iva o per il costo di acquisto? Grazie

Pietro Paolo - 13/10/2016

Salve, ho fatto il compromesso per l'acquisto della prima casa (classe energetica A) ma non ho la certezza di poter fare il rogito entro l'anno 2016: esiste una reale possibilità venga prorogata anche per l'anno prossimo ? Grazie, Paolo

DAVIDE BIANCHI - 16/09/2016

SALVE, vi scrivo la seguente e-mail in quanto oggi mio padre mi ha riferito a mezzo del suo geometra ( che però prima deve fare unaverifica presso il suo commercialista ) che acquistando una prima casa nel 2016 dal costruttore, allo stato grezzo, lo stato ti rimborsa il 50% in 10 anni dei soldi che mancavano per il completamento relativo al valore finale dell'immobile equindi vi chiedo gentilmente se è " fattibile " e se si,quali sono i requisiti fondamentali ( le tasse che si paga in un annoper esempio...) per rientarci?. GRAZIE " MILLE " PER LA VOSTRA CORTESE RISPOSTA SALUTI DAVIDE BIANCHI

Roberto - 04/09/2016

Buongiorno, la detrazione si applica sia che si tratti di iva sulla proprietà intera che su quella applicata ad usufrutto che nuda priprietà? Grazie

francesco - 22/06/2016

Salve io sto acquistando a 100mila euro, come prima casa, un appartamento da un azienda ( non costruttore ), e lo sto acquistando con un mutuo plafond casa. Lo affitterò immediatamente, ho diritto a prendere i 20mila euro? Grazie.

Sonia - 15/06/2016

Buongiorno siamo interessati ad acquistare una casa in classe a. Gli acconti pagati nel 2016 e fatturati nel 2016 saranno oggetto dello sconto fiscale nonostante il rogito avverrà nel 2018? Grazie mille

franco - 20/11/2016

sono franco valenti deve comprare un appartamento con classe energetica A) con acconti alla fine dell'anno ed il rogito 2017 posso beneficiare della IVA al 50% in dieci anni. Grazie

elena - 23/05/2016

buongiorno , dovrei costruire una casa in classe a e ultimarla entro il 31/12/2016 ho possibilità di usufruire di questa agevolazione?

Paolo - 11/10/2017

Ciao Elena, hai avuto risposta alla tua domanda? Devo costruire la prima casa con un SAL e vorrei sapere se posso usufruire della detrazione...

Mirco - 07/04/2016

Salve, io ho acquistato nel 2011 un piccolo appartamento (prima casa) in classe B, nell'articolo si parla di acquisto "entro il 31/12/2016", ma si intende acquistato nel 2016 ed entro fine anno, oppure acquistate entro fine anno comprendendo anche acquisti fatti negli anni passati? Ho il sospetto che si intenda acquisti fatti nel 2016, ma vorrei conferma. Grazie

Fabrizio - 11/03/2016

Salve, sto acquistando un immobile residenziale dal costruttore in classe B, quindi ritengo che ci sono i presupposti per la detrazione del 50% dell’IVA. Ma aggiungo che l’immobile lo acquisto al momento allo stato grezzo, per poi rifinirlo entro un anno. Rimane lo stesso beneficio di detrazione? Grazie.

Nicola - 07/04/2016

Buongiorno Fabrizio, sono nella sua stessa situazione, ha avuto per caso qualche indicazione? Grazie, cordiali saluti Nicola

Fabrizio - 08/04/2016

Salve Nicola, nessun risposta via web a riguardo; soltanto un parere di un commercialista che afferma che allo stato grezzo non esiste classe energetica quindi non sono presenti tutte le condizioni per la detrazione Iva.

Fabrizio - 11/03/2016

Salve, sto acquistando un immobile residenziale dal costruttore in classe B, quindi ritengo che ci sono i presupposti per la detrazione del 50% dell’IVA. Ma aggiungo che l’immobile lo acquisto al momento allo stato grezzo, per poi rifinirlo entro un anno. Rimane lo stesso beneficio di detrazione? Grazie.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2022 · 02/12/2021 Cartelle di pagamento, proroga IRAP, estratti di ruolo: gli emendamenti al DL Fiscale 2022

Approvati emendamenti contenenti proroghe per IRAP e cartelle di pagamento. Approvata poi la non impugnabilità degli estratti di ruolo con delle eccezioni. Vediamo i dettagli

Cartelle di pagamento, proroga IRAP, estratti di ruolo: gli emendamenti al DL Fiscale 2022

Approvati emendamenti contenenti proroghe per IRAP e cartelle di pagamento. Approvata poi la non impugnabilità degli estratti di ruolo con delle eccezioni. Vediamo i dettagli

Decreto fisco-lavoro: proroga ammortizzatori e limite alla somministrazione

Le novità in tema di lavoro negli emendamenti per la conversione del DL 146 2021: proroga per domande CIG invalidità anche con reddito da lavoro, rinvio contributi ASD ......

Credito d'imposta beni strumentali 4.0: proroghe e nuove aliquote nel ddl di Bilancio 2022

Proroga e nuove aliquote del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi “Transizione 4.0” nella Legge di Bilancio 2022: un quadro di sintesi delle novità

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.