Speciale Pubblicato il 02/08/2016

730/2016: correzione con modello integrativo o UNICO-PF 2016

di Redazione Fisco e Tasse

Correzione_730_96x128

I contribuenti che hanno presentato il modello 730/2016 possono presentare il modello UNICO-PF o il modello 730/2016 integrativo per eventuali errori

Il contribuente che ha regolarmente presentato il modello 730/2016 entro i termini previsti (7 luglio 2016, ovvero 22 luglio per i contribuenti che hanno fruito della proroga quest'anno), ma successivamente si è accorto di aver commesso alcuni errori od omissioni nella predisposizione del modello la cui correzione o integrazione comporti un risultato a suo favore o favore del fisco, ha la possibilità di presentare:
  • il modello UNICOPF 2016 → entro il 30 settembre 2016; 
  • il modello 730/2016 integrativo→ entro il 25 ottobre 2016.
In questo approfondimento trattiamo questi aspetti.
 

Segui i Dossier dedicati alle dichiarazioni dei redditi 730/2016 e UNICOPF 2016. Troverai tante informazioni, aggiornamenti e approfondimenti

Ti potrebbero interessare anche i tool che abbiamo predisposto per aiutarti nella compilazione dei Dichiarativi

e gli e-book di approfondimento per la compilazione delle dichiarazioni 730 e Unico Pf e Sc

730/2016 e UNICOPF/2016

Se il contribuente ha presentato una dichiarazione con maggiori redditi o minori detrazioni/deduzioni; è possibile presentare il modello UNICOPF 2016, anzichè utilizzare il modello 730 integrativo.
Se si utilizza il modello UNICOPF, entro il 30 settembre 2016, si deve trasmettere una "dichiarazione correttiva nei termini" barrando l'apposita casella nel frontespizio.
Le imposte da trattenere o da versare vanno indicate:
  • rigo RB 11 : cedolare secca;
  • rigo RN 42: irpef
  • rigo RV 6: addizionale regionale;
  • rigo RV 14: saldo 2015 addizionale comunale;
  • rigo RV 17: acconto 2016 addizionale comunale.
Il modello correttivo nei termini,può essere presentato anche nel caso di integrazione/rettifica a favore del Fisco.

730/2016 integrativo: presentazione in caso di correzioni a favore del contribuente

Il modello 730/2016 integrativo non è altro che un nuovo modello 730/2015 in cui va compilata l’apposita casella “730 integrativo” inserita nel frontespizio del modello indicando uno dei codici specificatamente previsti dalle istruzioni al modello per ciascuna delle tre seguenti casistiche:
  • integrazioni o correzioni da cui derivi un maggior credito, un minor debito o un’imposta invariata - codice 1;
  • modifica/integrazione dei soli dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio - codice 2;
  • integrazioni o correzioni da cui derivi sia un maggior credito, un minor debito o un’imposta invariata, che la correzione dei dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio - codice 3.
Si deve trattare, quindi, di correzioni a favore del contribuente.

730/2016 integrativo: soggetti a cui va presentato

Il modello 730/2016 – “integrativo” deve essere presentato sempre ad un CAF o ad un professionista abilitato, anche se il mod. 730/2016 originario era stato presentato autonomamente (possibilità offerta dalla dichiarazione precompilata).
Se il modello integrativo viene presentato:
  • allo stesso Caf o allo stesso professionista abilitato a cui è stato presentato il modello originario, è necessario esibire solo la documentazione relativa all’integrazione effettuata;
  • ad un Caf o a un professionista abilitato diverso da quello a cui è stato presentato il modello originario, o nel caso in cui il 730 originario sia stato presentato al sostituto d’imposta, è necessario esibire tutta la documentazione.



Prodotti per Dichiarazione 730/2019, Redditi Persone Fisiche 2019

prodotto_fiscoetasse
28,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

23,80 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
38,37 € + IVA

IN PROMOZIONE A

19,13 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
35,90 € + IVA

IN PROMOZIONE A

28,48 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
14,33 € + IVA

IN PROMOZIONE A

12,40 € + IVA

fino al 12/05/2019

prodotto_fiscoetasse
16,25 € + IVA

IN PROMOZIONE A

14,33 € + IVA

fino al 12/05/2019

prodotto_fiscoetasse
18,17 € + IVA

IN PROMOZIONE A

16,25 € + IVA

fino al 12/05/2019

prodotto_fiscoetasse
16,31 € + IVA

IN PROMOZIONE A

13,85 € + IVA


Commenti

NELLA COMPILAZIONE HO OMESSO IL CONIUGE ANCHE SE NON E' A CARICO.ILMIO EDDITO RISULTA NE A CREDITO NE A DEBITO. QUELLO DI MIO MOGLIE UN CREDITO DI EURO 26. SIAMO SOLO DUE PNSIONATI

Commento di ROMAGNOLI (22:15 del 11/05/2015)

SALVE, NEL 730/2013 E NEL 730/2014 HO DIMENTICATO DI SEGNALARE LE SPESE SOSTENUTE PER LA SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI, POSSO IN QUALCHE MODO ANCORA RECUPERARLE?

Commento di VALENTINA (12:35 del 29/09/2015)

oggi 10 dicembre ho ricevuto una comunicazione dall'INPS di rideterminazione della pensione (in riduzione) per gli anni 2014 e 2015. A giugno mio marito aveva presentato la dichiarazione UNICO 2015 (redditi 2014) senza indicare il carico familiare in quanto il mio reddito superava la soglia dei 2840. Con la rideterminazione della pensione pervenuta oggi (e conseguente restituzione dell'indebito pagato per erronei conteggi dell'INPS) il mio reddito anno 2014 è di fatto inferiore al massimo previsto per essere considerata a carico di mio marito. Mio marito può recuperare la detrazione per congiuge a carico non richiesta a luglio???

Commento di PAOLA (18:42 del 09/12/2015)

Io nel prelevare il precompilato 2016 ho sbagliato cliccando accetto. pensavo che accetto fosse il dire che accetto il precompilato. Ilvece ho compreso dopo che non dovevo cliccare su accetto ma su correzione. Ora come devo fare, avendo da aggiungere spese sanitarie e spese di ristrutturazioni? Posso presentare un 730 integrativo da inviare da mestesso on line?

Commento di Giovanni (15:44 del 30/04/2016)

puoi fare un modello unico integrativo, compilando il 730 corretto. Questa variazione la puoi fare solo una volta

Risposta di claudio (15:56 del 31/05/2016) al commento di Giovanni

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)