HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

LICENZIAMENTO NULLO PER DIFETTO PROCEDURALE - CASSAZIONE N.880 2013

Licenziamento nullo per difetto procedurale - cassazione n.880 2013

Con sentenza n.880 2013 del 16 gennaio la cassazione ha respinto il ricorso di una società obbligandola al reintegro di una lavoratrice per incompletezza della comunicazione di mobilità ai sindacati

L'incompletezza di contenuto della comunicazione di avvio della procedura di mobilità invalida la procedura e determina l'inefficacia dei licenziamenti, nonostante la stipulazione di un accordo sindacale di riduzione del personale che contempli un criterio di scelta dei lavoratori da licenziare.
IL CASO
La Corte di Appello ha riformato la sentenza di primo grado e dichiarato inefficace il licenziamento disposto dalla società nei confronti di una lavoratrice a seguito di procedura di mobilità L. n. 223 del 1991, ex art. 4 condannando inoltre la società a reintegrarla nel posto di lavoro, previo pagamento delle retribuzioni maturate a decorrere dalla data del recesso sino a quella dell'effettiva reintegra.
La ratio dell’inefficacia del licenziamento, secondo la Corte, riguardava la comunicazione inviata dal datore di lavoro alle organizzazioni sindacali, che non faceva alcun cenno al piano di incentivo all'esodo programmato dall'azienda ed alle conseguenti dimissioni di un numero rilevante di lavoratori, dimissioni che nel corso della procedura erano state poi rese da settantasei lavoratori, circostanza questa non contestata dalla società. Tale fenomeno aveva raggiunto dimensioni tali da incidere sulla effettiva necessità della procedura di mobilità, in cui nella comunicazione iniziale erano state indicate solo venti posizioni in esubero.
La inesatta esposizione del piano di incentivo all'esodo e della sua ampiezza rendeva effettivamente incompleta e distorta l'informazione sulla consistenza occupazionale e, conseguentemente, sulle dimensioni della riduzione del personale ritenuta necessaria, viziando la procedura di mobilità e l'atto di recesso intimato alla lavoratrice in esito alla stessa.
E’ stato proposto ricorso per cassazione dalla società, il quale è stato rigettato.
La pronuncia ha voluto dare continuità giuridica al principio secondo il quale in tema di procedure di mobilità e di licenziamento collettivo, la comunicazione alle rappresentanze sindacali di inizio della procedura ha sia la finalità di far partecipare le organizzazioni sindacali alla successiva trattativa per la riduzione del personale, sia di rendere trasparente il processo decisionale datoriale nei confronti dei lavoratori:  la mancata indicazione nella comunicazione di avvio della procedura di tutti gli elementi previsti dall’art. 4, comma 3, della L. 223/1991, invalida la procedura e determina l'inefficacia dei licenziamenti....

1) Leggi il Commento completo ed il testo integrale della sentenza:

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI · 22/10/2021 Politiche attive contro la disoccupazione "GOL" approvato il decreto

Ok della conferenza Stato Regioni al nuovo programma per il sostegno ai lavoratori in cerca di nuova occupazione. Vediamo i dettagli

Politiche attive contro la disoccupazione "GOL" approvato il decreto

Ok della conferenza Stato Regioni al nuovo programma per il sostegno ai lavoratori in cerca di nuova occupazione. Vediamo i dettagli

Green pass: ecco il servizio online di verifica per aziende oltre i 50 dipendenti

Greenpass 50+ il servizio telematico INPS per la verifica online delle certificazioni verdi . Vediamo come funziona

Uniemens: nuovi codici contratto da Novembre  2021

Tutte le ultime novità sui codici contratto all’interno del flusso Uniemens da Aprile a Novembre 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.