HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

TERZO SETTORE: NOZIONE DI “INTERESSE SOCIALE”. CHIARIMENTI DEL MINISTERO

Terzo settore: nozione di “interesse sociale”. Chiarimenti del ministero

Codice del Terzo settore: la Nozione di “interesse sociale” e di “particolare interesse sociale". La nota del Ministero con le indicazioni


E' stata pubblicata sul sito del Ministero del lavoro la nota 11379 del 3 agosto 2022 (allegata a questo articolo) con oggetto l'articolo 5 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117 (Codice del Terzo settore). Nozione di “interesse sociale” e di “particolare interesse sociale”. 

L’articolo 5 del Codice del Terzo settore, nel declinare le attività di interesse generale, prevede, con riferimento a talune di esse, uno specifico elemento qualificatorio: difatti, sono considerate di interesse generale

  1. le “attività culturali di interesse sociale”
  2.  “la ricerca scientifica di particolare interesse sociale”
  3.  l’ “organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche e ricreative di interesse sociale"
  4.  l’ ”organizzazione e gestione di attività turistiche di interesse sociale…”

La nota del Ministero entra nel merito per ogni tipologia di attività.

In generale il documento parte dal presupposto che la nozione di interesse generale si oppone a quella di interesse particolare. La dimensione sociale si oppone a quella individuale. Pubblico si oppone a privato. 

L’interesse generale in quanto genus conosce tre declinazioni di species: 

  1. Interesse diffuso: fa riferimento a categorie o gruppi di persone, indeterminati a priori, ma chiaramente individuabili sulla base di uno specifico status (ad es, utenti di un certo servizio pubblico, consumatori, etc.);
  2. Interesse collettivo: fa riferimento a categorie o gruppi i cui componenti sono chiaramente individuabili a priori (ad es. i lavoratori di un certo comparto lavorativo) e che vengono considerati in modo omogeneo; 
  3. Interesse sociale: si applica a tutte quelle azioni che mirano a produrre un beneficio che va a vantaggio della società, cioè un beneficio sociale. Non tutte le attività di interesse generale sono anche di interesse sociale. 

Il termine beneficio significa, letteralmente, “fare il bene” a qualcuno o per qualcosa. Pertanto, alcuni ambiti di attività, al fine di collocarsi nel novero delle “attività di interesse sociale” di cui all’articolo 5 del CTS, devono essere “di interesse sociale” o “di particolare interesse sociale”.

In conclusione, si sottolinea come l’interesse sociale, soprattutto se particolare, fatichi a trovare una connotazione rigida nello spazio e nel tempo. A tal fine, appare desiderabile considerare come attività di ricerca scientifica di particolare interesse sociale tutte le attività di ricerca relative agli ambiti di intervento elencati dall’art. 5, co.1 del D.lgs. 117/2017 o che favoriscano lo sviluppo delle stesse. Tale fluidità temporale dell’interesse generale e sociale appare peraltro in linea con quanto previsto dal comma 2 dell’art. 5 del Codice Terzo Settore, che prevede la possibilità per la Presidenza del Consiglio di aggiornare nel tempo, tramite decreto, l’elenco delle attività che un ETS può svolgere nell’interesse generale/sociale della collettività. 

Allegato

Nota 11379 Ministero del Lavoro

Tag: TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

TERZO SETTORE E NON PROFIT · 29/09/2022 La società benefit e la governance trasparente e sostenibile

La società benefit: un modello anticipatorio della nuova Corporate Sustainability Reporting Directive

La società benefit e la governance trasparente e sostenibile

La società benefit: un modello anticipatorio della nuova Corporate Sustainability Reporting Directive

Enti promozione sportiva: finanziamenti fino a 600mila euro per progetto

Il dipartimento per lo sport informa di 5 ml di risorse per la promozione dello sport in spazi urbani: gli EPS beneficiari della misura presentano domanda entro il 28 ottobre

Raccolta fondi ETS 2022: linee guida

Linee Guida sulla Raccolta Fondi negli Enti del Terzo Settore. I principi da rispettare: trasparenza, verità e correttezza

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.