HOME

/

CONTABILITÀ

/

REGIMI CONTABILI

/

REGISTRI IN FORMATO ELETTRONICO: LE ENTRATE RIEPILOGANO LE REGOLE

Registri in formato elettronico: le Entrate riepilogano le regole

Le Entrate con Risoluzione del 28.03 chiariscono le regole per la tenuta e conservazione dei documenti in formato elettronico

Con Risoluzione n 16 del 28 marzo 2022 le Entrate rispondono a richieste di chiarimenti sulle modifiche recate nel corso del tempo alle disposizioni in tema di tenuta della contabilità in forma meccanizzata.

Nel documento di prassi si ricorda innanzitutto che l'art 7 comma 4 quater del DL 357/94 (come modificato dall'art 12-octies del DL n 34/2019) prevede che "la tenuta di qualsiasi registro contabile con sistemi elettronici su qualsiasi supporto è, in ogni caso, considerata regolare in difetto di trascrizione su supporti cartacei nei termini di legge, se in sede di accesso, ispezione o verifica gli stessi risultano aggiornati sui predetti sistemi elettronici e vengono stampati a seguito della richiesta avanzata dagli organi procedenti ed in loro presenza"

Successivamente viene specificato che:

  • tale articolo non ha modificato le norme sulla conservazione  
  • tenuta e conservazione dei documenti restano concetti ed adempimenti distinti, seppure posti in continuità.

Dopo la premessa di riepilogo dei passaggi normativi, le Entrate specificano che volendo sintetizzare il quadro di riferimento qualora i documenti fiscalmente rilevanti consistano in registri tenuti in formato elettronico:

a) ai fini della loro regolarità, non hanno obbligo di essere stampati sino al terzo (o sesto per il solo 2019) mese successivo al termine di presentazione della relativa dichiarazione dei redditi, salva apposita richiesta in tal senso da parte degli organi di controllo in sede di accesso, ispezione o verifica; 

b) entro tale momento (terzo/sesto mese successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi) vanno posti in conservazione nel rispetto del citato DM 17 giugno 2014, e, quindi, anche del codice dell’amministrazione digitale (decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82) e dei relativi provvedimenti attuativi ai quali lo stesso DM rinvia, laddove il contribuente voglia mantenerli in formato elettronico, ovvero materializzati (stampati) in caso contrario.

Per un quadro completo sul tema di cui si tratta ti consigliamo di leggere i seguenti articoli relativi a risposte ad interpello fornite dall Entrate prima della Risoluzione n 16 di ieri 28 marzo 2022:

Allegato

Risoluzione Agenzia delle Entrate del 28.03.2022 n. 16

Tag: REGIMI CONTABILI REGIMI CONTABILI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REGIMI CONTABILI · 21/09/2022 Regime Forfettario: incompatibile con quello degli impatriati

Con interpello le Entrate spiegano l'incompatibilità del regime per gli impatriati con quello forfettario

Regime Forfettario: incompatibile con quello degli impatriati

Con interpello le Entrate spiegano l'incompatibilità del regime per gli impatriati con quello forfettario

Forfettari: il bollo riaddebitato ai clienti fa reddito

Imposta di bollo: chiarimenti sul riaddebito al cliente e inclusone nel calcolo dei ricavi dei soggetti in regime forfettario. Il bollo fa reddito

Fatturazione elettronica forfettari: riepilogo adempimenti previsti dal 1 luglio

Fatture elettroniche forfettari: numerazione e conservazione fatture, imposta di bollo e termini di pagamento. Orientarsi sugli obblighi in vigore dal 1 luglio 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.