HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

5 PER MILLE ONLUS, ODV E APS: NOVITÀ NEL MILLEPROROGHE 2022

5 per mille ONLUS, ODV e APS: novità nel Milleproroghe 2022

Contributo del cinque per mille a seguito dell’avvio del Registro Unico NTS: proroghe per ONLUS, ODV e APS. Ecco il nuovo calendario

Il comma 6 dell'articolo 9 del cd. Decreto Milleproroghe riguarda la gestione del contributo del 5 per mille a seguito dell'avvio dell'operatività del RUNTS (Registro Unico Terzo Settore) e introduce due novità. Vediamo cosa cambia.

Cinque per mille e ONLUS

La prima parte del comma 6 proroga la fase di transitorietà del cinque per mille limitatamente alle ONLUS. Questo slittamento si è reso necessario per evitare che enti di notevole rilevanza sociale possano per il 2022 rimanere esclusi dal riparto del cinque per mille, che costituisce ormai un’importante fonte di finanziamento per gli enti senza fine di lucro. 

Infatti, in base al decreto legislativo n. 111 del 2017 e al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 luglio 2020, dall’anno successivo a quello di operatività del Registro saranno destinatari del contributo del cinque per mille gli "enti iscritti al RUNTS" in sostituzione della precedente categoria "enti del volontariato" che comprendeva ONLUS, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale iscritte nei rispettivi registri, associazioni e fondazioni riconosciute che operano nel settore ONLUS, e che erano beneficiari del 5 per mille, in via transitoria fino all’operatività del Registro. 

Il problema è che per le ONLUS l’accesso al RUNTS, diversamente dalle organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, non avviene attraverso una procedura di « trasmigrazione » automatica ma è sottoposto ad un autonomo procedimento che richiede che le ONLUS stesse procedano, una volta pubblicato l’elenco, a presentare istanza di iscrizione al RUNTS. 

Inoltre, per quanto riguarda le ONLUS si è in attesa del rilascio dell’autorizzazione della Commissione europea, e qualora venisse nel 2022, il termine entro il quale le Onlus potranno fare domanda di iscrizione al RUNTS è il 31 marzo 2023 (periodo di imposta successivo all’autorizzazione). 

Pertanto, se fosse mancata una espressa previsione di proroga del periodo transitorio, le ONLUS che rimangono iscritte nella relativa Anagrafe e non nel RUNTS, sarebbero state prive transitoriamente dei requisiti per l’accesso al cinque per mille. 

Proroga termini accreditamento cinque per mille

Il secondo periodo del comma 6 dell'articolo 9 proroga i termini per l’accreditamento, ai fini del concorso alla ripartizione del cinque per mille, delle organizzazioni di volontariato (ODV) e delle associazioni di promozione sociale (APS) soggette alla procedura di trasmigrazione nel RUNTS, procedura che si dovrà concludere entro il 21 febbraio 2022. Il problema è che in base alla normativa, i tempi che porteranno a una piena operatività del RUNTS sono così determinati: 

  • a partire dal 23 novembre 2021 ha avuto inizio il procedimento di trasmigrazione delle ODV e APS dai vecchi registri di settore di attuale iscrizione al nuovo RUNTS; detto procedimento si chiuderà il 20 febbraio 2022 
  • a partire dal 21 febbraio 2022 il competente ufficio del RUNTS dovrà verificare, entro i 180 giorni successivi, la sussistenza dei requisiti per l’iscrizione dell’ente al RUNTS, e quindi:
    • i 180 giorni fanno arrivare al 20 agosto 2022;
    • il termine di 180 giorni, inoltre, può essere sospeso fino alla ricezione delle informazioni e dei documenti richiesti (per 60 giorni) e di conseguenza il termine a disposizione dell’amministrazione per concludere il procedimento di verifica potrà ulteriormente allungarsi (si potrebbe arrivare sino al 19 ottobre 2022). 

In considerazione di tali tempi, quindi, le ODV e APS non ancora «accreditate» ai fini del cinque per mille per il 2021 potrebbero non avere i tempi tecnici per essere accreditate entro la data del 10 aprile 2022 secondo i termini fissati dall’articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 luglio 2020. Prorogando per tali enti il termine per l’accreditamento al 31 ottobre 2022 si garantisce l’accesso al contributo nel rispetto dei tempi previsti.

Tag: TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

TERZO SETTORE E NON PROFIT · 08/08/2022 Terzo settore: nozione di “interesse sociale”. Chiarimenti del ministero

Codice del Terzo settore: la Nozione di “interesse sociale” e di “particolare interesse sociale". La nota del Ministero con le indicazioni

Terzo settore: nozione di “interesse sociale”. Chiarimenti del ministero

Codice del Terzo settore: la Nozione di “interesse sociale” e di “particolare interesse sociale". La nota del Ministero con le indicazioni

Decreto semplificazioni: come cambia la commercialità per gli ETS

Il decreto semplificazioni in sede di conversione ha modificato i parametri di commercialità degli ETS: aspetti definitori, natura retrospettiva e criticità

Attività di interesse generale e sociale ETS: i chiarimenti del Ministero

Enti Terzo Settore: attività di interesse generale, di interesse sociale e di particolare interesse sociale. I chiarimenti del Ministero.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.