HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

TFR ENPAIA: REGOLAMENTO, CALCOLO, COME SI RICHIEDE

7 minuti, Redazione , 10/11/2021

TFR Enpaia: regolamento, calcolo, come si richiede

A chi spetta , per quali importi e come va richiesto il Trattamento di fine rapporto della Fondazione ENPAIA. Quali documenti servono Regolamento e carta dei servizi

L'Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e per gli Impiegati in Agricoltura- ENPAIA- in caso di cessazione del rapporto di impiego, corrisponde il trattamento di fine rapporto agli:

  1. iscritti della Gestione ordinaria e
  2. iscritti della  Gestione Speciale

Si ricorda che devono essere iscritti alla Gestione Ordinaria Enpaia i dirigenti, i quadri e gli impiegati che prestano opera retributiva alle dipendenze di:

 • Imprenditori, società, dei consorzi e degli enti che esercitano attività agricola o attività comunque connesse e dei proprietari dei fondi affittati;

 • Istituti, enti e associazioni che hanno il fine di attuare o di promuovere in qualsiasi modo la difesa, il miglioramento e l'incremento della produzione agricola ;

 • Consorzi di miglioramento fondiario e dei consorzi di irrigazione; 

• Consorzi di bonifica, limitatamente alla assicurazione contro gli infortuni professionali ed extra-professionali ed al trattamento di previdenza; 

• Aziende esercenti concessioni di tabacco e frantoi di olive, con esclusione dei dipendenti con mansioni di dirigenti;

• Enti di diritto pubblico, limitatamente ai dipendenti addetti alle imprese o alle aziende agricole dagli enti stessi esercitate.

Alla gestione speciale fanno invece riferimento gli iscritti al Fondo di accantonamento del trattamento di quiescenza dei dipendenti consorziali.

Erogazione TFR Enpaia

Il T.F.R. viene erogato al dipendente alla cessazione del rapporto di lavoro nella misura degli accantonamenti annuali pari all’1/13,5 della retribuzione annua contributiva (al netto di quanto corrisposto a titolo di emolumenti occasionali e della contribuzione aggiuntiva dello 0,50 % dovuta al Fondo pensioni dei lavoratori dipendenti) rivalutati di un tasso pari all’1,5% oltre il 75% dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo.

 L’erogazione è prevista per tutti gli iscritti ad eccezione dei dipendenti dei Consorzi di Bonifica, Irrigazione e Miglioramento Fondiario aderenti al Fondo di cui alla Convenzione del 1971.

L'erogazione non spetta agli iscritti alle Gestioni separate dei Periti agrari e agronomi.

Richiesta  anticipazioneTFR ENPAIA

L'anticipazione può essere ottenuta in via ordinaria  a queste condizioni:

  1. una sola volta nel corso del rapporto di lavoro e 
  2. dal lavoratore con almeno 8 anni di iscrizione al Fondo quale dipendente di uno stesso datore di lavoro
  3.  non può essere superiore al 70% del trattamento maturato alla data della richiesta.

In assenza di uno dei requisiti il consiglio di amministrazione può valutare le richieste nei limiti delle disponibilità finanziarie deliberate.

Per la richiesta gli interessati dovranno inviare all'Ente:

domanda 

 idonea documentazione comprovante la motivazione (v. tabella sotto) e

dichiarazione del datore di lavoro attestante il numero dei dipendenti in servizio, il numero dei dipendenti con almeno otto anni di anzianità  e ogni altra documentazione utile.

 Per l'individuazione del beneficiario della prestazione si terrà conto dell'ordine cronologico delle domande. 

Le motivazioni per la richiesta sono le seguenti

  • Acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli
  • Costruzione di prima casa di abitazione
  • Acquisto di prima casa di abitazione in cooperativa
  • Estinzione parziale o totale del mutuo
  • Ristrutturazione di prima casa di abitazione
  • Formazione per il conseguimento di titoli di studio o l’accrescimento di conoscenze e competenze professionali

Il Consiglio di Amministrazione dell’Ente,  entro i limiti indicati nel  Regolamento, può concedere una seconda anticipazione per comprovate esigenze riconducibili a quelle già menzionate. Nel regolamento è presente l'elenco  della documentazione richiesta differenzata per il tipo di motivazione.

Le richieste sono soddisfatte annualmente entro i limiti del 10% di coloro che hanno maturato il diritto e comunque del 4% del numero totale dei dipendenti dell'azienda.

Documenti per la richiesta di anticipazione TFR


MOTIVAZIONE RICHIESTADOCUMENTI NECESSARI
Spese sanitarie


-preventivo di spesa riconosciuto dalla ASL oppure certificazione rilasciata dalla ASL attestante la necessità della terapia o dell’intervento accompagnato da dichiarazione d’impegno a presentare regolare fattura;-   regolare fattura  attestante la spesa sostenuta;

nel caso di spese relative ai familiari è necessaria autocertificazione che gli stessi sono a carico del dichiarante

Congedo parentale
• dichiarazione astensione facoltativa dal lavoro e relativo periodo di durata.
Acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli

• copia dell’atto notarile di compravendita registrato o, qualora non ancora stipulato, copia del

preliminare di compravendita registrato, con autocertificazione attestante che le copie sono

conformi all’originale; • nel caso di preliminare è necessaria una dichiarazione d’impegno a trasmettere l’atto definitivo

Costruzione di prima casa di abitazione


• documentazione comprovante che il suolo è nella piena proprietà e disponibilità del beneficiario dell’anticipazione (richiedente o figli); • copia conforme all’originale della concessione edilizia; • preventivo di spesa per la costruzione; • dichiarazione relativa allo stato di avanzamento dei lavori oppure certificato del Comune di ultimazione lavori; • regolare fattura attestante la spesa sostenuta o dichiarazione d’impegno a trasmetterla al termine dei lavori.

Acquisto di prima casa di abitazione in cooperativa


• atto notarile pubblico di assegnazione in proprietà;  • dichiarazione del presidente della cooperativa, con sottoscrizione autenticata, da cui risulti:

a) che la cooperativa è iscritta al Tribunale Civile nel Registro delle Imprese;

b) che il richiedente, o secondo i casi il figlio o la figlia, è socio della cooperativa;

c) che la cooperativa ha acquisito la proprietà del suolo;

d) che la cooperativa ha ottenuto il rilascio della concessione edilizia assumendo l’impegno degli

oneri concessori;

e) l’entità dell’importo previsto per l’alloggio;

• atto di assegnazione provvisoria comprovata dall’estratto notarile della relativa deliberazione

del consiglio di amministrazione della cooperativa; • dichiarazione con la quale il richiedente si impegna a presentare l’atto notarile di assegnazione definitiva con trasferimento della proprietà  entro 90 giorni;  • dichiarazione del direttore dei lavori circa lo stato di avanzamento  o del Comune  attestante la presentazione del certificato di ultimazione lavori.

estinzione parziale o totale del mutuo


• copia del contratto di mutuo; • dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante che l’immobile rappresenta tuttora la prima casa di abitazione ;• certificato catastale relativo all’immobile oggetto del mutuo;• attestato dell’istituto bancario mutuante con indicazione del debito residuo; • dichiarazione d’impegno del richiedente ad utilizzare la somma anticipata per l’estinzione della quota capitale del residuo mutuo e a fornire in seguito documentazione dell' l’avvenuto pagamento; • in caso di mutuo erogato dall’ENPAIA, autorizzazione a trattenere la somma anticipata.

Ristrutturazione di prima casa di abitazione


• documentazione comprovante che la casa da ristrutturare è nella piena proprietà e disponibilità

del richiedente, che la abita; • dettagliata relazione del direttore dei lavori, o di tecnico abilitato, che attesti la necessità di  eseguire i lavori in quanto indispensabili per l’agibilità ; copia autenticata della concessione edilizia relativa alla ristrutturazione, o della D.I.A. , o della

S.C.I.A.

• preventivo di spesa della ditta cui vengono affidati i lavori;

• regolare fattura attestante la spesa sostenuta o dichiarazione d’impegno a trasmetterla al

termine dei lavori.

Formazione per il conseguimento di titoli di studio o l’accrescimento di conoscenze e competenze professionali


• istanza scritta per ottenere il congedo per la formazione; • impegno a presentare il certificato di iscrizione al corso di studio o di attività formativa,  certificati di frequenza e di avvenuta frequenza;

• regolare fattura/ricevuta attestante la spesa sostenuta o dichiarazione d’impegno a trasmetterla

Estratto conto TFR  ENPAIA

Sulla base delle retribuzioni denunciate l'Ente provvede ad aggiornare i conti individuali degli iscritti, con il calcolo di quanto spettante a ciascuno di essi a titolo di trattamento di fine rapporto al 31 dicembre dell'anno precedente. 

Le informazioni sono disponibili  sull’area riservata del  sito web tintendendosi così assolti gli obblighi informativi previsti dagli artt. 2, penultimo comma della legge 297/1982 e 4 del D.L. 352/1978. 

Su richiesta, gli iscritti ed i datori di lavoro potranno ricevere, anche in formato cartaceo, il suddetto estratto conto. Ogni contestazione riguardante detto estratto conto deve essere effettuata entro il termine di sessanta giorni dalla data di comunicazione, sul sito web dell’Ente, dell’avvenuta pubblicazione dello stesso, oppure dalla data di ricezione del medesimo in formato cartaceo.

 Qui il regolamento integrale  e la Carta dei servizi ENPAIA

Contatti ENPAIA

Per altre informazioni si ricorda che gli uffici sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì previo appuntamento telefonico da concordare con il Call Center. Si riceve presso la sede di viale Beethoven 48 - Roma (raggiungibile a piedi dalla linea metropolitana B, stazione EurPalasport)

CALL CENTER: Lun/Giov 09:00 - 16:00 Ven. 09:00 - 13:00 800 24 26 24

 E-mail: [email protected] 

PEC: [email protected]

Ti possono  interessare:

il volume Il contenzioso contributivo con l'INPS P. M. Gangi, G. Miceli, R. Sarra

il volume "Paghe e contributi"  di A. Gerbaldi (libri di carta - Maggioli editore) 

e l'ebook aggiornato sulle  "Pensioni" di L. Pelliccia 

Visita anche il Focus Lavoro con ebook e Libri in continuo aggiornamento

Tag: TFR E FONDI PENSIONE TFR E FONDI PENSIONE LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CONCILIAZIONE VITA-LAVORO · 24/01/2022 Maggiorazioni assegno unico: chi ha diritto?

Molti i dubbi sulle maggiorazioni previste per l'assegno unico universale: FAQ su lavoro all'estero, pensioni, requisiti per maggiorazione art. 5. Ecco i principali chiarimenti

Maggiorazioni assegno unico: chi ha diritto?

Molti i dubbi sulle maggiorazioni previste per l'assegno unico universale: FAQ su lavoro all'estero, pensioni, requisiti per maggiorazione art. 5. Ecco i principali chiarimenti

Prospetto disabili 2022 entro il 31 gennaio: come fare

Tutte le indicazioni, sanzioni, FAQ, modalità di invio telematico del prospetto informativo disabili per il collocamento obbligatorio

Esonero contributivo totale per le nuove cooperative

Tutti i dettagli sullo sgravio contributivo del 100% per 2 anni per le cooperative di lavoratori che rilevano l'azienda in crisi (workers' buy out) in legge di bilancio

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.