HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

REMISSIONE IN BONIS MODELLO EAS ENTRO IL 30 NOVEMBRE

Remissione in bonis modello EAS entro il 30 novembre

Gli enti associativi tenuti all'invio del modello Eas per il periodo d’imposta 2020, hanno tempo fino al 30.11.2020 per regolarizzare la mancata presentazione (remissione in bonis)

La presentazione oltre i termini del mod. EAS è sanabile con la c.d. remissione in bonis (art. 2 comma 1 del D.l. 16/2012), l'istituto che permette ai contribuenti, in possesso dei requisiti sostanziali previsti per l'accesso a determinati regimi di favore, di non perdere i benefici, in caso di errori formali di ritardi nell'invio di comunicazioni / attestazioni.

Quest'anno gli enti associativi hanno tempo fino a lunedì 30 novembre 2020 per avvalersi della remissione in bonis.

In questo caso, per poter sanare la tardata presentazione del modello, il contribuente deve:

  • inviare la comunicazione (solo in caso di omissione dell’adempimento) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario, utilizzando il prodotto informatico reso disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate;
  • versare “contestualmente” la sanzione (non compensabile) pari a € 250,00 tramite modello "F24 Versamenti con elementi identificativi" (F24 ELIDE, senza possibilità di ravvedimento) con modalità telematiche (codice tributo “8114” e “anno di riferimento” l’anno per il quale si effettua il versamento), entro il termine di presentazione della prima dichiarazione utile, da intendere, secondo quanto specificato dalla stessa Agenzia nella Circolare 28.09.2012, n. 38/E, come: la prima dichiarazione dei redditi il cui termine di presentazione scade successivamente al termine previsto per effettuare la comunicazione ovvero eseguire l’adempimento …”.

N.B. La sanzione deve essere versata senza possibilità di effettuare compensazione con crediti eventualmente disponibili e non può essere oggetto di ravvedimento. 

Ricordiamo che il modello EAS (Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli enti associativi) deve essere presentato da enti e associazioni senza scopo di lucro nelle seguenti ipotesi:

  • entro 60 giorni dalla data di costituzione dell’ente,
  • entro il 31 marzo dell’anno successivo nel caso siano intervenute variazioni dei dati precedentemente comunicati all’Agenzia delle Entrate,
  • entro 60 giorni dalla data di perdita dei requisiti previsti dalle disposizioni tributarie per godere dei benefici fiscali.

Per le variazioni intervenute nel 2019, il 31 marzo 2020 sarebbe stato il termine per la presentazione del modello, ma per il 2020 il decreto Cura Italia aveva differito l'adempimento al 30 giugno 2020. 

La presentazione oltre i termini esclude l'applicazione del regime di favore solo per le attività precedenti la data di presentazione del modello. Mentre è possibile applicare il regime agevolativo alle operazioni compiute successivamente alla presentazione di detto modello.

Visita la nostra sezione dedicata al Terzo Settore con Software, ebook e Formulari sempre aggiornati, tra questi ti segnaliamo in particolare:

Tag: TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

TERZO SETTORE E NON PROFIT · 04/08/2021 Onlus: tenute a redigere il bilancio sociale anche se non ancora ETS

Anche le onlus in base ai requisiti dimensionali previsti dalla norma redigono il bilancio sociale come strumento di trasparenza, rendicontazione e informazione

Onlus: tenute a redigere il bilancio sociale anche se non ancora ETS

Anche le onlus in base ai requisiti dimensionali previsti dalla norma redigono il bilancio sociale come strumento di trasparenza, rendicontazione e informazione

RUNTS: SPID e CIE per accedere

Con Decreto della Direzione generale del Ministero del Lavoro sono apportate modifiche agli allegati al decreto istitutivo del RUNTS. Vediamo le principali.

Assemblee a distanza, anche on line, fino al 31 dicembre 2021

Sia per le società che per gli enti non commerciali, è stata disposta la proroga al 31 dicembre delle misure che permettono la tenuta delle assemblee dei soci a distanza

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.