HOME

/

FISCO

/

REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021

/

CONVENZIONI: ITALIA-GABON ACCORDO CONTRO LA DOPPIA IMPOSIZIONE

2 minuti, Redazione , 16/11/2020

Convenzioni: Italia-Gabon accordo contro la doppia imposizione

In Gazzetta Ufficiale la Convenzione tra Italia e Gabon contro la doppia imposizione.

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 275 del 4 novembre 2020 la Legge n 146 del 13 ottobre 2020 di ratifica ed esecuzione della Convenzione tra l’Italia e il Gabon per evitare le doppie imposizioni in materia:

  • di imposte sul reddito
  • prevenzione delle evasioni fiscali.

Ai sensi dell’art 1 la Convenzione si applica alle persone che sono residenti di uno o di entrambi gli Stati contraenti.

Ambito oggettivo per l'Italia:

  • imposta sul reddito delle persone fisiche,
  • imposta sul reddito delle persone giuridiche
  • IRAP

Ambito oggettivo per il Gabon:

  • l'imposta sulle società
  • l'imposta minima forfetaria
  • l'imposta sul reddito delle persone fisiche
  • l'imposta sul reddito dei valori mobiliari

Ai sensi del comma 4 dell’art 2 si specifica che la convenzione si applicherà anche alle imposte di natura identica o analoga che verranno istituite dopo la data della firma della presente Convenzione in aggiunta o in sostituzione delle imposte esistenti, nel caso specifico dell’Italia la convenzione si applica all’IRES anche se al momento della stipula della stessa era in vigore l’IRPEG.

La residenza:

Ai sensi dell’art 4 si specifica il concetto di “residente di uno Stato contraente” ossia ogni persona che in virtu' della legislazione di detto Stato, è ivi assoggettata ad imposta a motivo:

  • del suo domicilio
  • della sua residenza
  • della sede della sua direzione
  • o di ogni altro criterio di natura analoga.

Tuttavia, tale espressione non comprende le persone che sono assoggettate ad imposta in detto Stato soltanto per il reddito che esse ricavano da fonti situate in questo Stato.

Quando una persona fisica è considerata residente di entrambi gli Stati contraenti, la sua situazione è determinata nel seguente modo:

  • la persona è considerata residente dello Stato nel quale ha un'abitazione permanente; quando essa dispone di un'abitazione permanente in entrambi gli  Stati, è considerata residente dello Stato nel quale le sue relazioni personali ed economiche  sono più strette (centro degli interessi vitali)
  • se non si può determinare lo Stato nel quale detta persona ha il centro dei suoi interessi vitali, o se la medesima non ha un'abitazione permanente in alcuno degli Stati, essa è considerata residente dello Stato in cui soggiorna abitualmente
  • se detta persona soggiorna abitualmente in entrambi gli Stati, ovvero non soggiorna abitualmente in alcuno di essi, essa è considerata residente dello Stato del quale ha la nazionalità
  • se detta persona ha la nazionalità, di entrambi gli Stati, o se non ha la nazionalità di alcuno di essi, le autorità competenti degli Stati contraenti risolvono la questione di comune accordo
  • quando, in base alle disposizioni del paragrafo 1, una persona diversa da una persona fisica è residente di   entrambi gli Stati contraenti, si ritiene che essa sia residente dello Stato in cui si trova la sede della sua direzione effettiva.

Ti potrebbe interessare l'e-book Come vivere fiscalmente corretti fuori dall'Italia

Tag: REDDITI ESTERI 2020 REDDITI ESTERI 2020 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA TASSAZIONE DELLE PMI · 27/07/2021 La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

Soggetti ISA e forfettari: proroga versamenti imposte al 15 settembre

Per i contribuenti ISA slitta al 15 settembre il termine versamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA, in scadenza dal 30.06 al 31.08.2021

Soggetti Isa e versamento imposte: rateizzazione e calcolo interessi dopo la proroga

I contribuenti Isa che hanno optato per la rateizzazione delle imposte, dovranno ricalcolare gli interessi per i pagamenti delle rate successive al 15 settembre 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.