HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

ETS: DECORRENZA DELLA NOMINA ORGANO DI CONTROLLO

ETS: decorrenza della nomina organo di controllo

Con Nota del 2 novembre il Ministero fornisce chiarimenti in merito alla nomina dell'organo di controllo degli ETS, in particolare la decorrenza dell'obbligo.

Ascolta la versione audio dell'articolo

Con Nota del 2 novembre il Ministero del lavoro fornisce chiarimenti in merito all'organo di controllo degli ETS e in particolare alla decorrenza dei termini della sua nomina precisando che “…il computo dei due esercizi consecutivi debba partire dall’esercizio 2018 sicché la verifica dell’eventuale integrazione dei presupposti dimensionali andrà fatta considerando i dati di consuntivo del bilancio di esercizio relativo agli anni 2018 e 2019”.

Dalla nota si evince che l'organo di controllo e revisione nelle organizzazioni di volontariato e nelle associazioni di promozione sociale sia da nominare dopo la approvazione del bilancio relativo al 2019.

Ricordiamo che l'art 30 del codice del terzo settore (D.Lgs. 117/2017) prevede l’obbligo di un organo di controllo

  • per le fondazioni (anche organo monocratico) indipendentemente dalla attività svolta, 
  • per gli enti associativi, quando siano superati per due esercizi consecutivi due dei seguenti limiti:
    • totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 110.000,00 euro
    • ricavi, proventi, entrate comunque denominate: 220.000,00 euro
    • dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 5 unità.

L'articolo 31 stabilisce poi la nomina di un revisore legale dei conti o di una società di revisione, sia per le fondazioni che per le associazioni, nel caso in cui superino per due esercizi successivi due dei seguenti limiti:

  • totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 1.100.000 euro
  • ricavi, rendite, proventi, entrate comunque denominate: 2.200.000 euro
  • dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 12 unità.

La questione è quella d individuare il momento da cui contare i due esercizi consecutivi che fanno scattare gli obblighi di nomina e la nota in oggetto riferendosi anche a suo precedente provvedimento, ovvero la nota n 12604 del 2017, stabilisce che il computo debba partire dall'esercizio 2018 in quanto sono immediatamente applicabili a far data dalla entrata in vigore del codice del terzo settore, quelle norme che non presentano un nesso di diretta riconducibilità all'istituzione e all'operatività del RUNTS, ovvero alla adozione di successivi provvedimenti attuativi.

Queste considerazioni scaturiscono dal quesito di una associazione la quale chiedeva di conoscere il termine iniziale dal quale parte il "periodo di osservazione" dei due esercizi consecutivi per la verifica del superamento dei limiti che fa scattare l'obbligo. 

Allegato

Nota n 11560 Ministero del lavoro del 2 novembre 2020

Tag: TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 20/02/2024 Rimborsi ai volontari di Protezione Civile: procedura e importo 2024

Le procedure e modelli per le istanze di rimborso per i lavoratori che partecipano come volontari alle attività di Protezione civile. Innalzato il limite per gli autonomi

Rimborsi ai volontari di Protezione Civile: procedura e importo 2024

Le procedure e modelli per le istanze di rimborso per i lavoratori che partecipano come volontari alle attività di Protezione civile. Innalzato il limite per gli autonomi

Pagamento 5xmille Onlus: come ottenerlo su c/c

Pagamento 5xmille per le Onlus: come comunicare il proprio IBAN e cosa fare se non si dispone di un conto corrente

Esenzione IVA per ETS: arriva la proroga al 1 gennaio 2025

Proroga esenzione IVA per enti del Terzo settore: il Milleproroghe prevede l'atteso slittamento dell'entrata in vigore delle novità per gli ETS

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.