IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 11/05/2020

Come compilare il modello RLI sulle locazioni immobiliari

Tempo di lettura: 3 minuti
locazioni_brevi

Con risposta on-line l’Agenzia detta istruzioni operative per il quadro C dell' l’RLI per la Registrazione delle Locazioni degli immobili

Commenta Stampa

L’Agenzia delle Entrate con risposta a faq on-line supporta un contribuente che con visura catastale relativa al proprio immobile, deve provvedere a compilare il “quadro C dati degli immobili” del modello RLI ossia il modello denominato Registrazione Locazioni Immobili

che serve a:

  • richiedere agli uffici dell’Agenzia delle Entrate la registrazione dei contratti di locazione e affitto di immobili
  • comunicarne eventuali proroghe
  • cessioni del contratto
  • risoluzioni o subentri

In particolare, l’Agenzia supporta punto per punto il contribuente dicendo, con visura catastale di fronte, di compilare nel modo seguente:

  • Numero immobile: Inserire il numero progressivo degli immobili locati nel contratto. In caso di una sola unità immobiliare indicare 1. In presenza di un immobile principale con una o più pertinenze, indicare prima l'immobile principale e poi le relative pertinenze.
  • Immobile / Pertinenza: In caso di immobile principale indicare 1, in caso invece di pertinenze indicare uno dei codici riportati nelle istruzioni relativo ai vari casi previsti.
  • Codice comune: Indicare il codice catastale del comune che può essere, a seconda dei casi, di 4 o 5 caratteri come riportato nella visura catastale. Ad esempio, D969 per la città di Genova; D969Q ove è presente una lettera aggiuntiva che individua catastalmente una particolare sezione censuaria della stessa città.
  • T/U (Terreni/Urbano): Indicare 'T' se l'immobile è censito nel catasto terreni, 'U' se l'immobile è censito nel catasto edilizio urbano.
  • I/P (Intero/Porzione): Indicare 'I' se si tratta di immobile intero (particella o unità immobiliare), 'P' se si tratta di porzione di immobile.
  • Sezione urbana/Comune catastale: Compilare questo particolare campo solo se nel documento catastale è presente il relativo dato ricordando che può essere composto sia da lettere che da numeri. La Sezione urbana può essere presente per alcuni immobili censiti nel catasto ordinario, mentre il codice del Comune catastale (da non confondere con il Codice Comune), riguarda esclusivamente gli immobili siti in alcune zone in cui vige il sistema tavolare (ad esempio nella provincia di Bolzano).
  • Foglio: Riportare il numero di foglio indicato nel documento catastale.
  • Particella: Riportare il numero di particella, indicato nel documento catastale, che può essere composto da due parti, rispettivamente di cinque e quattro cifre, separato da una barra spaziatrice. Nel caso in cui la particella è composta da una sola serie di cifre, quest'ultima va riportata nella parte a sinistra della barra spaziatrice. Nel caso di immobile graffato, riportare solo la prima particella corrispondente all'immobile principale.
  • Subalterno: Riportare se presente il numero di subalterno indicato nel documento catastale.
  • In via di accatastamento: Barrare la casella se l'immobile è in via di accatastamento. In questo caso, inserire solo i dati conosciuti dell'immobile e la rendita presunta.
  • Comune e Provincia: Indicare la denominazione del comune amministrativo dove si trova esattamente l'immobile e la sigla della provincia (in caso di recenti modifiche territoriali o di comuni di nuova istituzione, il dato potrebbe essere diverso da quanto riportato nel documento catastale). Nel caso di immobile situato all'estero riportare lo Stato estero, la sigla EE nel campo relativo alla provincia, nonché l'indirizzo completo.
  • Categoria catastale: Riportare la categoria indicata nel documento catastale (ad esempio A3).
  • Rendita catastale: Riportare la rendita indicata nel documento catastale. Se l'immobile è in via di accatastamento indicare la rendita proposta o quella attribuita a fabbricati simili già censiti (c.d. rendita presunta). Per gli immobili iscritti al catasto terreni deve essere indicato il reddito dominicale.
  • Indirizzo e numero civico: Indicare dove si trova esattamente l'immobile, riportando tipologia (via, viale, piazza, largo, ecc.), indirizzo e numero civico.

In allegato il modello RLI esempio completo di compilazione

Fonte: Agenzia delle Entrate



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

La Circolare Del Giorno

Scadenzario Agosto 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Le novità degli ISA 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Dal 1° luglio obbligo di contradditorio preventivo
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Scopri le Circolari del Giorno!

Tools Fiscali

Modelli di bilancio per gli Enti del Terzo Settore
In PROMOZIONE a 9,90 € + IVA invece di 12,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Elementi contabili ISA 2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Calcolo IRES e IRAP 2020 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Analisi di Bilancio - Pacchetto completo (pdf + excel)
In PROMOZIONE a 82,70 € + IVA invece di 116,89 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE